jump to navigation

DVDfilm #592 – “Il concerto” (DVD + libro) 13/12/2010

Posted by Antonio Genna in Cinema e TV, DVD, DVDfilm, Film, Libri.
trackback

Questo spazio, appartenente alla sezione DVD e Blu-ray Disc di questo blog, si propone di recensire film recenti e meno nuovi. I prezzi sono puramente indicativi.
Oggi è sotto esame l’edizione DVD + libro del film commedia “Il concerto” (titolo originale “Le Concert”), uscito nelle sale cinematografiche italiane venerdì 5 febbraio 2010 su distribuzione BIM.

Titolo: “Il concerto”
Numero di dischi: 1
Spazio occupato sul disco: 7,59 Gbyte
Regia: Radu Mihaileanu
Sceneggiatura: Radu Mihaileanu, con la collaborazione di Matthew Robbins e Alain-Michel Blanc (soggetto di Héctor Cabello Reyes e Thierry Degrandi)
Musiche: Armand Amar
Produzione: Oï Oï Oï Productions, Les Productions du Trésor, France 3 Cinéma, Europa Corp., Castel Films, Panache Productions, RTBF, BIM Distribuzione
Distribuzione: BIM / Feltrinelli “Le Nuvole”
Prezzo indicativo: 18,90 €
Data di pubblicazione: 23 giugno 2010
Cast: Aleksei Guskov, Mélanie Laurent, Dmitri Nazarov, Valeriy Barinov, François Berléand, Miou-Miou, Lionel Abelanski
Formato video: 16:9 (2,35:1)
Lingue audio: italiano (Dolby Digital 5.1), francese/russo con sottotitoli italiani (Dolby Surround 2.0)
Lingue sottotitoli: nessuno
Durata del film: 118 minuti circa
Acquista “Il concerto” su Amazon.it

Ecco la presentazione del film indicata in un comunicato del distributore:

Per cosa può valere la pena vivere, se non per un attimo di estasi e di bellezza assoluta? Cacciato in epoca sovietica per non aver ceduto al diktat di escludere gli ebrei, l’ex direttore d’orchestra del Bolshoi di Mosca ha, dopo trent’anni di umiliazioni, l’occasione di riunire i suoi musicisti per un ultimo, memorabile concerto.
Dopo il successo di Train de vie, il regista franco-romeno Radu Mihaileanu regala al suo pubblico un altro omaggio all’ironia come chiave per trovare un senso al dolore e all’ingiustizia.
Il concerto è il racconto di una mescolanza perfetta tra culture, in equilibrio tra dramma e commedia: non servono prove, e nemmeno una lingua comune, per raggiungere quell’armonia suprema che solo la musica immortale può creare.

Scarsi contenuti speciali:

  • Trailer italiano (2,5 minuti)

In allegato alla confezione il volume di 112 pagine “Allegro ma non troppo”, curato da Alessandro Bignami, che presenta una recensione di Natalia Aspesi, interviste al regista e ai protagonisti del film, e contributi di Daniel Barenboim, Alberto Cantù, Antonio Cassese.

Dopo il suo precedente successo “Train de vie”, il regista Radu Mihaileanu torna con un film che parte dai resti del socialismo sovietico dell’epoca di Breznev, che osteggiava minoranze come gli ebrei e toglieva di mezzo i “nemici del popolo” che stavano scomodi, ma prende di mira anche l’odierna cultura delle migrazioni, con l’incontro musicale tra russi, gitani e francesi, ed il nuovo potere dei magnati. Il regista prende in giro un po’ tutti secondo i loro stereotipi più conosciuti, e propone una commedia divertente, ricca di emozione e di lacrime e tensione: il ritmo è incalzante e spesso caotico, non mancano siparietti divertenti come la doppiatrice porno, che presta la sua voce alle immagini e nel frattempo lavora a maglia, o il matrimonio mafioso con sparatoria aggiunta. Bravo il protagonista Aleksei Guskov, affiancato da un valido ed eterogeneo cast, per un’opera che vale la pena vedere ed acquistare per rivederla successivamente.
L’edizione del film appartenente alla valida collana “Le Nuvole” di Feltrinelli propone il DVD con un’ottima qualità dell’immagine ed un ottimo audio italiano Dolby Digital 5.1, con un doppiaggio ben eseguito per un film così vario (i sottotitoli italiani sono però presenti solo a corredo, obbligatorio, della traccia audio originale); in aggiunta appena il trailer cinematografico italiano. Da non perdere però il volumetto allegato alla confezione, con tanti altri approfondimenti cartacei tra cui interviste a regista e protagonisti, e contributi di nomi importanti come il direttore di orchestra Daniel Barenboim.

QUALITA’
ARTISTICA
QUALITA’
TECNICA
EXTRA
(libro)

Commenti»

1. noolyta - 13/12/2010

Visto il film su consiglio di un’amica qualche mese fa.Davvero bello! Merita senz’altro.


Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: