jump to navigation

Libri – Lucio Russo e Emanuela Santoni “Ingegni minuti – Una storia della scienza in Italia” 15/01/2011

Posted by Antonio Genna in Libri, Scienza e tecnologia.
trackback

All’interno della collana “Campi del sapere” di Feltrinelli, Lucio Russo, docente all’Università Tor Vergata di Roma, e Emanuela Santoni, professoressa di matematica e fisica al Liceo “Augusto Righi” di Roma hanno scritto un bel volume, “Ingegni minuti – Una storia della scienza in Italia” (512 pagine, prezzo di copertina 30 € – Acquista “Ingegni minuti” su Amazon.it).
L’epiteto “ingegni minuti”, attribuito ai cultori della scienza esatta da Giambattista Vico in un brano fatto proprio da Benedetto Croce, esemplifica bene la tradizione che per molto tempo ha emarginato la scienza da importanti settori della cultura italiana. Questo corposo saggio, per la prima volta, presenta una sintesi dello sviluppo scientifico in Italia dal 1200 a oggi, introducendo tesi interpretative di carattere generale.
Sono tante le domande a cui il volume si propone di fornire una risposta:  quali sono state le realtà culturali di diverso segno presenti nel paese? Qual è stato il contributo del Rinascimento italiano alla nascita della scienza europea? Come mai , dopo i successi della scuola galileiana, la ricerca italiana è entrata velocemente in una crisi profonda? L’esame dei risultati degli scienziati risorgimentali può modificare il giudizio storico sul Risorgimento? Quali sono le cause della profonda crisi in cui versa la ricerca scientifica italiana dagli anni ’70 del secolo scorso? La globalizzazione lascia ancora spazio a politiche scientifiche nazionali o europee? Per farlo, il libro ripercorre gli sviluppi scientifici intrecciandoli opportunamente con la storia economica, culturale e politica: secondo gli autori, infatti, la storia della scienza può essere compresa soltando analizzando bene i vari contesti che spingono gli scienziati ad analizzare certi problemi concreti e che forniscono loro le risorse per farlo; naturalmente, va considerato che la storia di un Paese non può prescindere dalla storia della sua ricerca scientifica, e che il dibattito sul futuro del nostro Paese sia stato per certi versi lacunoso grazie allo scarso interesse per la storia della nostra scienza fino ad oggi. Come affermano gli autori, “la ricerca scientifica italiana, non sufficientemente stimolata dalla realtà produttiva del paese, il più delle volte si limitava ad apportare contributi a ricerche che, nate altrove, avrebbero trovato in altri paesi conclusioni e applicazioni”.
Un testo storico molto valido, documentatissimo e fornito di un ricco apparato bibliografico, consigliato a tutti coloro che vogliono approfondire un aspetto del nostro passato che fino ad oggi non è mai stato trattato adeguatamente ed è spesso stato ignorato dai media.

Commenti»

No comments yet — be the first.

Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: