jump to navigation

TeleNews #27 – Il futuro della TV? Secondo Fiorello “forse è su YouTube” – Emilio Fede e l’autodifesa al Tg4 – X Factor è finito secondo Liofredi, la Rai frena – Il trash di Barbara D’Urso e i nostri scrittori – La TV in edicola: i segreti di Zelig – Grande Fratello 2010/11 puntata 14: fuori Giuliano; Nando lascia Margherita in diretta – Amici: prima del serale, seconda puntata 18/01/2011

Posted by Antonio Genna in Cinema e TV, Giornali e riviste, TeleNews, TV ITA.
trackback

Lo spazio “TeleNews – Notizie dal mondo della televisione” raccoglie – segnalandone le fonti di provenienza – notizie ed argomenti vari, legati al mondo dello spettacolo e della televisione italiana e straniera, e che finora non hanno trovato posto in altri appuntamenti abituali del blog.
Se avete segnalazioni da fare, scrivete subito all’indirizzo e-mail di questo blog.

  • Il futuro della TV? Secondo Fiorello “forse è su YouTube”
    L’articolo integrale sarà pubblicato su “Vita & Pensiero”, in libreria da domani mercoledì 19 gennaio.
    Ogni volta che un programma si consolida e ottiene ascolti, i produttori lo vogliono tenere finché funziona. Non c´è verso di schiodarli. In ogni caso, anche se non si innova, l’offerta televisiva si è molto ampliata e le proposte sono ormai innumerevoli. Dunque, chi se ne frega di questa staticità. Se non nasce un programma, me ne vado a cercare un altro. Adesso c´è anche YouTube, che cambia tutto.
    Ogni volta che si propone di realizzare un nuovo programma, si replica che non si può fare perché c´è crisi. Ma esistono almeno altri due problemi fondamentali, secondo me. Innanzitutto, come chiunque può notare, da un sacco di anni troviamo gli stessi programmi: vanno bene e hanno grandissimo successo. Ogni volta che un programma si consolida e ottiene ascolti, i produttori lo vogliono tenere finché funziona. Non c´è verso di schiodarli.
    Per questo immagino che assisteremo a 24 edizioni di “Ballando con le stelle”. E dopo che “Grande fratello” alla prima edizione ha fatto il 28% di share, Canale 5 giustamente ha deciso: «Ma perché se abbiamo questo dobbiamo inventare qualcosa di nuovo?». Il secondo problema, a mio avviso, è una sorta di “sindrome da vigliacchetti” che attanaglia persone come me, e altri grandi e storici personaggi della televisione.
    Bisogna riconoscerlo chiaramente: abbiamo avuto successo con un programma e abbiamo paura di farne un altro che potrebbe andare male. So che è sbagliato, perché ci si dovrebbe mettere sempre in gioco; tuttavia, temo che anche se lo si volesse fare, sarebbe dura.
    Per esempio, quest’anno io già ero d’accordo con la Rai per alcuni progetti. Poi è successo un piccolo disguido, sulla stampa ho letto qualche indiscrezione che mi ha fatto venire dei dubbi. Per ottenere un programma come piace a me, purtroppo, ci vogliono tanti soldi. Solo le prove costano molto: se usi i ballerini devi pagargliele per tutti i giorni; e poi, insomma, mangiano anche.
    Se vuoi gli ospiti, anche loro chiedono rimborsi e gettoni. Non parliamo del megaospite americano. È quindi un po´ difficile far pagare a un´azienda tipo la Rai un varietà come “Stasera pago io”, che costava un botto. Anche se va considerato il fatto che durava tre ore: in un colpo solo si prendeva prima, seconda e terza serata… Una volta ho rischiato di fare “Unomattina” (…).
    E poi tutti i giovani, il sabato sera, non stanno più davanti alla tv. Si spiega così perché “C´è posta per te”, che mia madre vede sempre, continua a registrare lo stesso ascolto (6 milioni e 300.000, uno più uno meno). Quando feci “Stasera pago io”, si sovrapponeva alla prima edizione di “C´è posta per te”. Noi andavamo molto forte e il secondo anno battemmo la De Filippi: facevamo 8, 9 milioni, lei 6 e mezzo.
    Poi, quando me ne sono andato io, lei vinceva contro altri programmi totalizzando sempre i suoi 6 milioni e mezzo. Ci sono quei 6 milioni e mezzo che da dieci anni stanno lì in poltrona a guardarla. Bisognerebbe andare da loro e svegliarli, facendo però davvero qualcosa di nuovo. E non è facile. Credo che i programmi si ripeteranno: fino a quando il “Grande fratello” non scenderà al 16% di share lo terranno. Quindi in questo senso, alla fine, molto dipende dal pubblico.
    In ogni caso, anche se non si innova, l´offerta televisiva si è molto ampliata e le proposte sono ormai innumerevoli. Dunque, chi se ne frega di questa staticità. Se non nasce un programma, me ne vado a cercare un altro. Adesso c´è anche YouTube, che cambia tutto. Io ho trascorso l´altra sera a guardare filmati di Jerry Lewis su internet. Ho trovato di tutto. Ho visto delle gag che non pensavo potessero essere fatte da un essere umano. Provate a digitare Jerry Lewis e vi vedete un comico serio. Oppure Eddie Murphy, in veste di cabarettista, non di attore.
    Comunque un po’ di novità si può ancora tentare: nel mio piccolo, ad esempio, sono convinto che quello che ho fatto con Sky fosse qualcosa di nuovo: si è mai visto un pubblico televisivo pagante? (…) C´era lo spettacolo teatrale, di cui una parte andava in televisione, mentre alcuni passaggi venivano concepiti solo per la tv. Era un esperimento. Ma che è successo? Mi hanno massacrato. E perché? Perché avevo 300.000 ascolti – cioè, si noti, a tutt´oggi il risultato più alto su Sky dopo le partite.
    Il mio spettacolo è stato giudicato con il metro della televisione generalista, che è una vigliaccata. Mi è stato detto: «Prima faceva 8 milioni di ascolti e ora 300.000». Ovvio, ora mi trovavo sul canale satellitare, prima sulla Rai. Critiche del genere fanno passare anche la voglia di lavorare: addirittura, avevo deciso di non fare più nulla. Ma per mia fortuna sono uno che va a casa, vede sua figlia che fa un sorriso, ed è felice come prima, già pronto per ricominciare.
    La televisione, però, spesso genera ansia (…). Gli studenti di comunicazione dovrebbero assistere a una riunione autoriale di un programma tv il giorno dopo la messa in onda; sarebbe davvero istruttivo. Vi viene illustrato un grafico che mostra gli ascolti minuto per minuto. Appena si vede un picco dicono: «Cosa c´era lì, cos´era quello?». Qualcuno risponde: «Era tizio che faceva la cacca in mezzo allo studio»; e la considerazione finale: «Rifacciamolo la prossima puntata». Così ho capito che le cose che funzionano, anche se bruttissime, si tende a rifarle perché hanno funzionato nella prima puntata. (…)
    Per fortuna, però, non c´è solo la tv dei programmi di varietà: c´è anche la fiction! Io non me ne perdo nessuna se c´è mio fratello, perché «in famiglia ci dobbiamo aiutare a vicenda. O´ fratello non si tocca». (…) A livello caratteriale, lui è veramente un´altra persona. Se si vede l´armadio di mio fratello, dove tiene le camicie, si può andare con un metro per misurare la distanza precisa da una camicia all´altra, con gradazioni di colore che vanno a calare. Lui ha tutti i copioni in ordine, perfetti, studia, s´impegna. Io per trovare la camicia che indosso ci ho messo una vita. Ma forse è anche il mio bello.
    Ci penso ogni tanto, quando ricordo gli anni passati, com´ero diverso. A come anche il nostro ambiente è cambiato, non solo ciascuno di noi. Tutto oggi, in effetti, appare molto più pericoloso. Grazie a telecamere e telefonini – oltre, per fortuna, a poter assicurare criminali alla giustizia – si scoprono fatti terribili. Però, se ai miei tempi ci fossero state tutte le possibilità che ci sono adesso, anch´io sarei potuto finire sulle prime pagine dei giornali. Non nego niente, però devo confessare di aver l´impressione che in quest´ultimo periodo si stia un po´ esagerando con l´ipocrisia.
    (fonte: “La Repubblica”, 14 gennaio 2011 – testo di Rosario Fiorello)

  • Emilio Fede e l’autodifesa al Tg4
    «Parleremo di vent’anni fa…». L’esordio del Tg4 spiazza tutti. Nel giorno dei verbali, Emilio Fede, indagato per il caso Ruby, celebra il suo scoop più che maggiorenne sulla prima guerra del Golfo. Fu effettivamente ottimo giornalismo quello dell´allora direttore Studio aperto. Diede per primo la notizia dell´attacco americano su Bagdad, promuovendo così l´informazione Mediaset.
    Ma oggi le notizie sono altre: Berlusconi indagato, le carte della Procura con le parole di decine di testimoni sulle feste di Arcore arrivate alla Camera. Fede ammonisce: «Fermate i pazzi. Mi appello al mondo dell´informazione. Certi giornali fanno più danni dei magistrati. È una vergogna violare la privacy di persone che non sono nell´inchiesta. Vengono lapidate ragazze assolutamente estranee».
    Nella galassia dei tg vicini al premier, Fede lascia il segno. Con la sua tecnica. Torna più volte sull´argomento anche quando affronta altri temi. «Luciana Littizzetto, non faccio nomi, si permette di dire che porterà le arance in carcere agli accusati. Vergogna». Fede alterna toni melliflui a minacce neanche tanto velate: «Fate attenzione perché gli scheletri nell´armadio ce li hanno tutti…». Ripete, contrito: «Se una sola delle cose che mi attribuiscono si rivelasse vera, mi dimetto dal Tg4». Il Tg1 di Augusto Minzolini dedica due servizi alle indagini di Milano.
    Ma il titolo di apertura è per la Tunisia. Il “pezzo” sul lavoro dei magistrati non riporta le indiscrezioni sul contenuto delle carte arrivate alla Camera e svelate ieri. Il secondo servizio è sulle polemiche politiche. Il titolo che presenta la notizia è vago. Più diretto il Tg5 che nei titoli parla di «soldi e case in cambio di sesso». Ma il giorno prima il notiziario diretto da Clemente Mimun aveva dedicato ben 8 minuti alla vicenda mandando in onda quasi integralmente il videomessaggio di Berlusconi.
    Ma Fede confeziona il prodotto davvero innocentista. Manda in onda una breve inchiesta tra la gente. Gli intervistati dicono basta «alle notizie scandalistiche». Una signora ha a cuore «la riforma della legge sulle intercettazioni». Commenta Fede: «Non è accettabile raccogliere tutto ciò che si dice al telefono. È un reato». Si aggrappa alle dichiarazioni del garante della privacy. Sente il segretario della Fnsi, Franco Siddi, e Capezzone. Poi lancia il servizio sulla festa per ricordare i 20 anni del suo scoop. C´è anche Confalonieri. Ma l’anniversario non basta a consolare Fede.
    (fonte: “La Repubblica”, 18 gennaio 2011 – articolo di G.D.M.)
  • Canale 5 batte 4 a 3 Rai 1 nella prima settimana dopo le feste
    La prima settimana di programmazione piena dopo le feste si è conclusa con la vittoria di Canale 5 in quattro serate su sette. Senza diventare troppo tecnici, il Biscione si è aggiudicato il lunedì con Il Grande Fratello (25.65%), il mercoledì con Paperissima (19.83%), il venerdì con Zelig (26.70%) e il sabato con La Corrida (24.03%).
    Viceversa Rai 1 ha vinto tre serate, tutte con la fiction: domenica e giovedì grazie a Rossella starring Gabriella Pession (20.22% e 19.12%) e il martedì con Eroi per caso che l’ha spuntata su Amici in termini di telespettatori pur registrando uno share inferiore al talent di Maria De Filippi, peraltro destinato a crescere strada facendo. Al netto dei distinguo sui periodi di garanzia, diversi tra Rai e Mediaset, e dell’incidenza del Festival di Sanremo, tutto fa pensare che quella iniziata sarà una stagione dall’esito più incerto.
    (fonte: “Il Giornale”, 17 gennaio 2011, articolo di Maurizio Caverzan)
  • “X Factor” è finito secondo Liofredi, la Rai frena
    E’ una doccia fredda quella che arriva per voce di Massimo Liofredi. X Factor non si farà più. Il direttore di Rai 2, in un’intervista al sito Davidemaggio.it annuncia la decisione sul futuro del talent show. Ma la Direzione generale di viale Mazzini frena: “Nessuna decisione è stata presa”.
    E pensare che pochi mesi fa, al termine della quarta edizione, il conduttore Francesco Facchinetti aveva annunciato: “Morgan e Elio saranno i giudici della quinta edizione di X Factor, le trattative con la Rai procedono” lasciando intendere che la quinta edizione fosse quasi certa.
    Morgan e Elio, infatti, secondo un sondaggio erano risultati, nelle quattro edizioni del programma, i giudici più amati in assoluto. E passata la bufera che aveva investito Morgan nel 2009, dopo le dichiarazioni sull’uso di cocaina come antidepressivo, sembrava che i tempi fossero maturi per accoglierlo nuovamente sul banco dei giudici della trasmissione, ruolo che lo aveva reso popolare.
    “Il problema principale – spiega Liofredi oggi – è stato una controprogrammazione estremamente forte. Il prodotto era godibile e il marchio forte, però l’azienda deve confrontarsi con dei tagli di budget enormi. Come direttore di rete devo rivisitare le possibilità e le opportunità del budget di RaiDue cercando soluzioni diverse. Con spazi economici differenti, possiamo trovare formati che ci diano la stessa soddisfazione. Potrei metterci mano io stesso”.
    “Come tutte le trasmissioni del palinsesto Rai della prossima stagione – si apprende però dalla direzione generale dell’azienda televisiva – i direttori di rete dovranno presentare alla direzione generale le loro proposte”, che quindi il dg dovrà “valutare nel migliore interesse dell’azienda e in quest’ottica proporle al Cda”. Allo stato, quindi, situazione bloccata per X Factor, nel senso che quelle di Liofredi sul talent show potrebbero essere al momento solo ipotesi.
    Per Facchinetti, secondo Liofredi, potrebbe arrivare una nuova trasmissione: “Stiamo preparando un programma che dovrebbe andare in seconda serata e che a livello sociale è molto importante. Si chiama Sbarre. E’ la storia di alcuni ragazzi che hanno avuto a che fare con la legge e che vivranno per uno o due giorni in carcere con un condannato di lungo periodo. L’obiettivo è per far capire loro cosa hanno rischiato nella vita, portando un esempio positivo all’esterno. Il mercato televisivo, d’altronde, sta cambiando. La politica è diventata predominante e ci sono delle trasmissioni che sono cresciute esponenzialmente”.
    E infatti il direttore di Rai 2 ha anche parole di apprezzamento per Annozero: “Santoro è un precursore, un grande giornalista. Fa una televisione futuristica. Annozero rappresenta un brand della rete, una prima serata importante che dà grossi risultati. Come dire, ci dà un grande supporto”.
    Dal punto di vista musicale, X Factor ha dato spazio a molti talenti. Giusy Ferreri, fenomeno della prima edizione del talent, sarà presto sul palco del festival di Sanremo insieme a Nathalie Giannitrapani, vincitrice della quarta edizione. Marco Mengoni, vincitore della terza edizione e terzo classificato al 60º Festival della Canzone Italiana di Sanremo nonché premiato agli MTV Europe Music Awards come miglior artista italiano ed europeo, viene indicato nella medesima intervista dal direttore di RaiDue come “il suo candidato ideale per rappresentare l’Italia all’Eurofestival”.
    Se naufragio sarà, chi sembra aver lasciato la nave appena in tempo è Mara Maionchi, passata sul banco dei giudici del più antico e affermato talent show della televisione italiana: Amici di Maria De Filippi.
    (fonte: “La Repubblica”, 14 gennaio 2011, articolo di Anna Lupini)
  • Scotti e Cenci e “La ragazza italiana”
    Il promo sta martellando su Canale 5: vuoi essere tu la «Ragazza italiana»? Se sai ballare e cantare, telefona… I risultati del massiccio casting si vedranno a primavera inoltrata o in autunno quando Gerry Scotti e Roberto Cenci ricostituiranno la coppia di Io canto. Il conduttore-pigmalione e il regista-direttore artistico guideranno gli sguardi del pubblico sull’esibizione di belle e brave figliole che ha l’ambizione di rinnovare la formula di Miss Italia con uno show a metà tra il concorso e il talent.
    (fonte: “Il Giornale”, 17 gennaio 2011, articolo di Maurizio Caverzan)
  • “L’Isola dei famosi” 2011 è l’isola dei parenti
    Sono tanti i parenti ‘eccellenti’ pronti a naufragare sull”Isola dei famosi 8′, al via dal 14 febbraio su Rai Due. A rivelare i nomi è ‘Diva e donna’, in edicola domani. La categoria dei parenti di personaggi famosi selezionati dagli autori del reality riserva molte sorprese, a partire da Matteo Materazzi, fratello del giocatore dell’Inter Marco Materazzi.
    Con Matteo, di professione procuratore sportivo, sull’Isola arriveranno due cantanti figli d’arte: Francesco Rapetti, un’esperienza a Sanremo nel 2008 e compositore di brani per i cantanti del programma ‘Amici’, ma piu’ noto per essere il figlio di Mogol; e Francesca De André, figlia di Cristiano De André e nipote del grande Fabrizio.
    Con loro, Francesca Fogar, figlia dell’esploratore, scrittore e conduttore Ambrogio Fogar; e Killian Gastineau, figlio di Brigitte Nielsen: il 21enne Killian è nato dalla relazione della Nielsen con l’ex campione di football americano Mark Gastineau. Infine, sorpresa delle sorprese, sull’Isola naufragherà anche un pronipote di Garibaldi, un omaggio del reality alle celebrazioni dei 150 anni dell’Unità d’Italia.
    (fonte: Adnkronos, 18 gennaio 2011)
  • Il trash di Barbara D’Urso e i nostri scrittori
    Finalmente sappiamo dove va la letteratura italiana. Bastava seguire la più volgare ed efferata trasmissione della domenica – «Stasera che sera» condotta da Barbara D’Urso- per capire che non c’è più speranza. Inutile prendersela con il «servo» Signorini se lo spettacolo dato dai cosiddetti intellettuali, la coscienza critica del Paese, è questo!
    Poco prima che andasse in onda la pagina più indecente di tv del nuovo millennio, l’indegna intervista a quello sfortunato di Francesco Nuti, ben cinque scrittori sedevano nel salotto a cazzeggiare e a sbraitare con Clemente Mastella e il sindaco leghista di Varallo Sesia, Gianluca Bonanno, un cliente fisso della coiffeuse Barbara (Canale 5, domenica, ore 21.38).
    Per capire dove va la letteratura italiana fissiamo bene la scena. In questa imbarazzante e penosa trasmissione si celebravano i 150 anni dell’unità d’Italia, si evocavano i soliti luoghi comuni fra Nord e Sud, si parlava di altre varie amenità che dovrebbero far scappare a gambe levate ogni essere pensante.
    E invece, a fornire un modesto alibi intellettuale, c’erano Giorgio Forattini, Mauro Corona (quello che parla con le piante ma non disdegna le piantane), Chiara Gamberale, Antonio Pennacchi (quattro autori Mondadori) e Fulvio Abbate (opinionista de «Il fatto quotidiano» e di «(ah) iPiroso» , ha scritto «Manuale italiano di sopravvivenza. Come fare una televisione monolocale e vivere felici in un paese perduto» ).
    A un certo punto, pur di reclamare il diritto di dire le proprie banalità, il fasciocomunista Pennacchi e il sindaco leghista stavano per venire alle mani. Fermati solo da un elevato ragionamento della conduttrice: «Io mi inginocchio davanti all’intellighenzia, ma chiedo rispetto per un altro essere umano» . Olè. Capisco l’esigenza di promuovere i propri libri, ma farsi ridicolizzare dal trash è imperdonabile. Avanti così, scrittori italiani, ve lo meritate tutto il successo di Benedetta Parodi!
    (fonte: “Il Corriere della Sera”, 18 gennaio 2011 – articolo di Aldo Grasso)

  • Mediaset: stop a “Stasera che sera!”
    Dopo sole due puntate, si ferma il programma domenicale di prima serata di Canale 5 “Stasera che sera!” condotto da Barbara D’Urso. Lo rende noto Mediaset. Mauro Crippa, direttore generale Informazione, fa notare che “quando un esperimento non riesce è onesto interromperlo senza cercare scuse”.
    I risultati, aggiunge Crippa “non sono stati brillanti nonostante il grande impegno di tutti coloro che hanno provato a realizzare una nuova formula di programma. Innovare è sempre la strada giusta e ci riproveremo con fiducia”.
    Crippa rivolge “un sincero ringraziamento a Barbara D’Urso che ha mostrato coraggio e professionalità. Un grazie anche a tutta la squadra giornalistica e produttiva che ha spinto al massimo e anche di più”.
    (fonte: TgCom, 18 gennaio 2011)

LA TV IN EDICOLA

  • “SORRISI E CANZONI TV” n°4/2011
    Il numero in edicola vede in copertina Paola Cortellesi e Claudio Bisio , la nuova coppia di conduttori dell’edizione 2011 del varietà del venerdì sera di Canale 5 “Zelig”.

SPAZIO REALITY

GRANDE FRATELLO 2010/11 puntata 14

  • Fuori Giuliano; Nando lascia Margherita in diretta
    Ancora colpi di scena al Grande Fratello 11. Dopo le eliminazioni della scorsa settimana, ieri sera è giunta nella Casa la decisione a sorpresa di Nando: in una lettera, il ragazzo di Pomezia ha messo fine alla sua storia d’amore con Margherita. Ma non solo. Durante la puntata hanno fatto il loro ingresso nella Casa due nuovi concorrenti: Emanuele Pagano e Raoul Tulli di professione, rispettivamente, carpentiere e macellaio. Due nuovi ingressi che vanno a compensare due uscite: quella di Giuliano, che ha perso la sfida al televoto con Olivia, e quella, inaspettata, di Rosy che ha deciso di abbandonare il gioco.
    Il rimborso dei “televotanti”
    Forse per evitare ulteriori polemiche, in apertura di puntata Alessia Marcuzzi specifica che saranno rimborsati tutti coloro che hanno televotato per l’ingresso nella Casa di Massimo Scattarella, nonchè quelli che hanno partecipato al televoto, interrotto durante la settimana, che doveva decidere sull’eliminazione fra Giuliano, Pietro e Olivia.
    Rosa: «Davide mi fai schifo»
    Il primo tema della serata è il rapporto fra Davide e Rosa, soprattutto alla luce dell’ingresso di Erinela. Quest’ultima, infatti, ha subito instaurato un rapporto particolare con il catanese. La Marcuzzi manda gli ex fidanzatini nella Stanza delle Soprese per riassumere la situazione. Il risultato è sempre lo stesso: Davide che si dice attratto dalla nuova concorrente («L’ingresso di Erinale mi ha fatto capire che cerco in una donna. E lei ce l’ha») e le reazioni sempre molto forti, seppur motivate, di Rosa: «Alessia, ma non gliela potevate mandare prima questa Erinela a ‘sto cretino? Tu mi fai schifo. Dovevi dimostrare per l’ennesima volta di essere un uomo, quello che non sei. Sei ridicolo. Tu fai schifo e tutto quello che tocchi fa schifo. Così anch’io, io mi faccio schifo perchè mi hai toccata».
    La Marcuzzi tira in ballo anche la concorrente bolognese che, un po’ furbescamente, non si sbilancia più di tanto: «Fra di noi c’è un’amicizia, c’è un intesa. Se ho paura di fare la fine di Rosa o Olivia? No, perchè lo sto conoscendo come persona. E poi fuori di qui ho una situazione complicata e, comunque, fra di noi non è successo nulla».
    Il videomessaggio di Pietro e la video lettera di Matteo
    Dopo aver sondato le reazioni sulla triplice eliminazione della scorsa puntata, la Marcuzzi trasmette nella Casa un videomessaggio di Pietro rivolto a Davide. Il catanese si commuove, ma non manca di insultarsi con Guendalina che ha creduto false le sue lacrime. Per Andrea, invece, che ha sofferto molto la mancanza di Matteo, una video lettera di Matteo: «Sei un dono prezioso perché so che sei stato sincero: non essere triste per la mia assenza, io sto bene. Porta avanti i nostri valori, soprattutto la lealtà, visto che in Casa ce n’è molto bisogno».
    La crisi di Andrea e il pettegolezzo sulla fidanzata
    Andrea ha passato giorni molto difficili all’interno della Casa. Alla base di questa sua crisi alcuni pettegolezzi che il neo concorrente Roberto Manfredini gli ha riportato a proposito della sua fidanzata. Frequentando le stesse amicizie milanesi, girerebbe una voce di una possibile notte a casa di un altro ragazzo. Andrea, visibilmente scosso, replica: «Crederò solo a quello che lei mi vorrà dire lei».
    Agostino boccia al televoto, torna a casa
    Rinchiuso da una settimana nel Tugurio c’è Agostino Piccoli, l’ex fidanzato di Rosa il cui ingresso nella Casa dipende dal risultato del televoto. «Ho voglia di chiarire con Rosa, lo so che sta male». Ai ragazzi vengono mostrate alcune immagini dal Tugurio, e così scoprono che Agostino è stato loro “vicino di casa” durante l’ultima settimana. Rosa incredula lo raggiunge in salotto. Il ragazzo spiega i motivi del suo gesto: «Non sono venuto qui per farti la guerra, questo è un gioco, tu devi giocartela e stare tranquilla». Il pubblico ha deciso che Agostino non deve entrare nella Casa. La ragazza sorride sollevata: «In parte sono contenta, è il mio Grande Fratello, non quello di Rosa e Agostino. Come ho detto prima, ora devo andare avanti e basta».
    La mancata telefonata dell’ex di Olivia
    Dopo la notte di passione con Davide, Olivia aveva ricevuto una lettera di addio da parte del fidanzato. Il ragazzo aveva pubblicamente interrotto la relazione con la concorrente austriaca, deluso dal suo comportamento all’interno della Casa. Durante la puntata stasera Marco, l’ex fidanzato ha avuto una seconda possibilità di chiarimento. Olivia in Confessionale trova un telefono: solo Marco può chiamarla. Il ragazzo, però, non chiama, lasciando Olivia in preda allo sconforto: «Sapevo che non avrebbe mai chiamato. E’ troppo riservato come persona. Vorrei comunque parlare con lui per chiedergli scusa per quello che ho fatto».
    Amore finito fra Nando e Margherita?
    Il vero colpo di scena della serata è la lettera con cui Nando pone fine alla storia d’amore con Margherita. Dopo aver mostrato alcune immagini in cui Nando, in discoteca, si lascia andare ad atteggiamenti spensierati con altre ragazze, Margherita viene mandata nel Confessionale dove le viene mostrato un testo letto da Nando: «Sin dal terzo giorno fuori dalla Casa non ti sento più dentro: non sono ancora pronto. Non sono un uomo, come mi hai definito. Non ti merito». La ragazza, visibilmente colpita dalla situazione, replica: «Com’è possibile che si sia accorto di questo solo dopo tre giorni? In questo momento provo solo dolore. Alessia adesso capisci perchè dico che sono insicura?».
    L’eliminazione di Giuliano
    E’ il momento del risultato del televoto settimanale. I due concorrenti a rischio eliminazione sono Olivia e Giuliano. Proprio per quest’ultimo c’è una sorpresa, un videomessaggio dei genitori, i quali hanno appreso dell’attività di gigolò del figlio solo attraverso la trasmissione. A dover abbandonare la Casa di Grande Fratello è proprio Giuliano. Un’eliminazione inaspettata, giocata fino all’ultimo con la bella Olivia. Il gigolò, così, abbandona la Casa di Cinecittà e perde definitivamente la possibilità di aggiudicarsi il montepremi finale.
    Emanuele e Raoul entrano nella Casa
    Durante la serata due nuovi concorrenti hanno fatto il loro ingresso dentro la Casa: il primo ad entrare è Emanuele Pagano, carpentiere e modello pistoiese. Più tardi è entrato Raoul Tulli, macellaio capitolino: con questi due nuovi inquilini il numero dei concorrenti in gioco sale a 17.
    Biagio e Olivia nominati, Rosy abbandona
    Durante la puntata non potevano mancare le nomination. Tra i nominabili Jimmy, Andrea ed Olivia del vecchio gruppo e Rosy, Nathan e Biagio del nuovo. Dopo il giro nel Confessionale i nominati di questa quattordicesima puntata sono Biagio, Olivia e Rosy. Proprio quest’ultima riserva un ulteriore colpo di scena finale: la bionda e prosperosa concorrente ha deciso di abbandonare il gioco. In nomination restano soltanto Biagio ed Olivia.
    (fonte: “La Stampa”, 18 gennaio 2011 – articolo di Fulvio Cerutti)

AMICI – prima del serale, puntata 2

  • La sfida si riapre con un’eliminazione nella squadra bianca
    Questa sera torna “Amici”, giunto alla seconda puntata serale. Martedì scorso nella prima sfida di questa stagione la vittoria è andata alla squadra Bianca che ha eliminato il ballerino Costantino Imperatore. Nella seconda sfida a squadre ad avere la meglio è stata la squadra dei Blu. Cresce l’attesa per il nome del componente da eliminare nella squadra avversaria (la bianca) tutta a rischio tranne l’allievo reputato immune sabato scorso dalla commissione esterna.
    Nel tavolo di esperti chiamati a giudicare questa settimana compaiono: Platinette, Mara Maionchi, Daniele Menci, direttore generale Sony che rappresenta la categoria discografici; Luca Dondoni, critico musicale del quotidiano La stampa che rappresenta la categoria dei giornalisti, il Maestro Fio Zanotti, il presidente delle etichette indipendenti Mario Limongelli, l’etoile Silvio Oddi, il critico di danza del quotidiano spagnolo El Pais Roger Salas e Anna Maria Prina, ex direttrice della scuola di ballo del Teatro alla Scala dI Milano.
    Online il nuovo sito di Matteo Macchioni
    Tra le novità di oggi legate al “mondo di Amici” c’è anche il nuovo sito web del giovane tenore e pianista Matteo Macchioni (www.matteomacchioni.net). Da oggi online, il sito anticipa l’uscita del suo disco d’esordio «D’Altro Canto» prevista per il 25 gennaio su etichetta Sugar. Proprio negli studi del programma di Canale 5, sabato 29 gennaio, Macchioni presenterà il nuovo album, esibendosi sulle note del primo singolo dell’album «Trasparente (Alzarsi in volo)»: un’emozionante e trascinante ballata con testo di Pacifico e musiche di Ferdinando Arnò, anche produttore del brano, rese ancora più intense dagli archi di Vince Mendoza (già collaboratore di Elvis Costello, Robbie Williams, Bjork e vincitore di 4 Grammy Awards).
    (fonte: “La Stampa”, 18 gennaio 2011)


Segnalazioni da proporre per questo spazio? Scrivete subito all’indirizzo e-mail di questo blog.

Annunci

Commenti»

1. vale.o - 18/01/2011

Ho letto “innovare” e “stasera che sera!” nella stessa frase…dev’esserci qualcosa che non va. Qual è l’innovazione???

2. alfredo - 18/01/2011

Evvai altro flop per C5, certi programmi non dovrebbero nemmeno pensarli!!!!

3. Paolo - 18/01/2011

X Factor non si farà più? Meglio così visto le ultime due pietose edizioni.

Trisha - 19/01/2011

Non ci credo.

4. enry - 18/01/2011

R.I.P. X Factor.

5. Un fan di Francesco Nuti - 18/01/2011

nn ho visto ,e ci mancherebbe altro, il programma della d’urso; ho letto in rete ma mi sono rifiutato di vedere gli spezzoni su youtube….il frame della puntata qui dice già tutto….nn mi è andato di vedere Nuti sofferente, associato in sequenza a quella falsa, ipocrità faccia da schiaffi, finta perbenista della d’urso che sotto sotto gioiva di averlo così in queste condizioni nel suo programma per avere più ascolti.
Rispetto e comprendo la scelta di Nuti di voler andare ancora in onda per affermare, sepper idealmente, “ci sono ancora, sono qui, non dimenticatemi” per ridare a se stesso una parvenza di normalità. Ho letto che molti “amici” in questi anni si sono dileguati appena ha avuto delle difficoltà. tutto questo mi fa molta rabbia……sembra che questa condizione di sofferenza non sia definitiva ma momentanea….speriamo speriamo

6. zia-assunta - 18/01/2011

smettila Fiorello di sparare cazzate e fai qualcosa!!!!!!!!!!!


Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: