jump to navigation

TelePagelle #223 – Settimana dal 17 al 23 gennaio 2011 24/01/2011

Posted by Antonio Genna in Cinema e TV, TelePagelle, TV ITA.
trackback

Lo spazio TelePagelle permette a tutti i visitatori di questo blog di esprimere il loro gradimento ai programmi visti in TV nell’ultima settimana: per questo appuntamento sono considerate le giornate dal 17 al 23 gennaio 2011.
Per quanto vi è possibile, cercate di mantenere chiarezza e brevità lasciando un solo commento che contenga tutto ciò che volete dire: in alternativa, mandatemi una mail con le vostre risposte.

Da lunedì 17 a domenica 23 gennaio 2011

Per ciascun punto esprimete la vostra opinione: per i programmi indicati specificate il canale di trasmissione.

1. I programmi dei canali in chiaro
Lo spazio per le vostre preferenze sui programmi TV trasmessi sulle reti in chiaro (Rai, Mediaset, La 7, MTV, Deejay TV, ma anche i canali digitali terrestri gratuiti e i vostri canali locali) che avete visto nella settimana sotto esame.

2. I programmi dei canali pay
Indicate qui le vostre preferenze sui programmi in onda sui canali digitali terrestri e satellitari a pagamento (Sky e Mediaset Premium).

3. Il tema
Variazioni, variazioni, e ancora variazioni: nell’ultima settimana Italia 1 ha rivoluzionato mezzo palinsesto cancellando ed inserendo programmi a ripetizione, e sospendendo anche serie inedite e in replica. Cosa ne pensate? Quale ritenete potrebbe essere la soluzione per rimediare ai cali di audience del canale nell’intera giornata e in prima serata?

Ed ora un riepilogo delle risposte del precedente appuntamento di questa rubrica.

Da lunedì 10 a domenica 16 gennaio 2011

Riepiloghiamo adesso quanto avete scritto nelle Telepagelle #222 della scorsa settimana.

1. I programmi dei canali in chiaro
Tra i programmi più graditi della settimana:

  • gli episodi inediti dei telefilm Castle e The Good Wife (Rai 2), Dr. House, Nip/Tuck, My Name Is Earl e The Vampire Diaries (Italia 1), Weeds (Rai 4), Dexter, The Beast, Drop Dead Diva e Diario di una squillo perbene (Cielo);
  • le repliche dei telefilm Prison Break (Italia 1), Lost e Life Unexpected (Rai 4);
  • la soap opera “Beautiful” (Canale 5);
  • il film “Big Fish” (Rete 4);
  • i game-show “Soliti ignoti – Identità nascoste” (Rai 1), “Cuochi e fiamme” (La7d);
  • i varietà “La prova del cuoco” (Rai 1), “La Corrida” (Canale 5), “Deejay chiama Italia” e “50 Songs” (Deejay TV);
  • il programma di critica televisiva “TV Talk” (Rai 3).

2. I programmi dei canali pay
Ecco cosa vi è piaciuto di più tra i programmi in onda sui canali digitali terrestri e satellitari a pagamento:

  • gli episodi inediti dei telefilm La spada della verità, Call Me Fitz e 30 Rock (Sky Uno), Glee, Misfits, No Ordinary Family e True Blood (Fox), Desperate Housewives, Brothers & Sisters e Army Wives (Fox Life), Mad Men, Sons of Anarchy e Entourage (FX), Parenthood (Joi), Psych e Haven (Steel);
  • le repliche del telefilm Dead Like Me (AXN Sci-Fi);
  • il film “Che fine hanno fatto i Morgan?” (Sky Cinema 1).

3. Il tema
“Dr. House – Medical Division”: è appena partita su Italia 1 la settima stagione inedita in Italia, che ha visto un cambio di voce del protagonista Hugh Laurie dopo la scomparsa del suo storico doppiatore Sergio Di Stefano. Il calo di ascolti del telefilm (rispetto ai record del passato) è dovuto a questo cambio di voce, alla serie ormai invecchiata, alla collocazione in palinsesto o ad altri motivi?
Ecco alcune risposte ricevute:

Agli italiani non piacciono le cose che si tirano troppo per le lunghe, ecco spiegato il calo del Dr. House! Basti pensare a precedenti come E.R., Streghe, Lost, e tutti quegli altri telefilm che dopo il successo iniziale si sono trasformati (almeno da noi) in flop colossali dopo relativamente “poche” stagioni. Gli americani tendono a spremere i loro prodotti di successo così tanto fino a fargli perdere tutta la polpa… E’ proprio necessario far durare ogni santissima serie televisiva 10 anni? – Andrea

Praticamente concordo con quello detto da Andrea. Ovviamente non è la voce nuova (molti miei amici compreso mio fratello non sapevano della morte di Sergio Di Stefano) a far perdere ascolti, ma il fatto che fisiologicamente dopo alcune stagioni, la parabola è senpre più in discesa, dati alla mano. – Paul

Purtroppo in Italia non abbiamo la cultura del seguire una serie tv, di ammirare come i personaggi evolvano, le storie si facciano specchio della vita.
Ci sono mode, è una tv quella generalista molto mordi e fuggi costruita sul nulla.
Forse i telefilm come House finita la moda spaventano perchè fanno riflettere. – Zia Assunta

Non seguo House però penso che il calo sia dovuto più che alle storie alla collocazione nel palinsesto, ad esempio mettere la prima puntata della nuova serie nello stesso giorno che c’è la prima di un varietà comico come zelig mi sembra quasi una guerra interna anche se sono due programmi di genere diverso ma questo a volte conta poco, potevano provare il mercoledi che avevano meno rivali pericolosi e al momento non c’è nemmeno la champions visto e considerato che Vampire Diaries va maluccio (e io lo sposterei alle 23.00 anche per avere meno problemi con le varie associazioni che puntano sempre il dito contro alcuni telefilm, anche se spesso non si ricordano che i tg sono peggio e lì i morti sono veri) – Alessandro

La voce, a me, ha dato un po’ fastidio. Forse perchè era la prima puntata, ma dopo cinque stagioni ero abituato a quel tono sbefeggiante e serio. Il calo di ascolti può essere sia che la gente si è un po’ stufata (non è la prima, ne l’ultima volta che capita) sia la collocazione. Io ho guardato house, ma volevo guardare anche Zelig, il target è lo stesso per me. – Fasbi

Secondo me le serie Mediaset in generale sono ormai inguardabili, a prescindere dalla bontà del prodotto, a causa di come vengono trasmesse. Due puntate da 40 minuti durano 110/120 minuti, come a dire che c’è un’altra puntata fatta solo di pubblicità, per non parlare poi di spostamenti di programma se non proprio interruzioni.
Su Rai 2 invece le serie si seguono con continuità e con intervalli sopportabili. – Squibb

Annunci

Commenti

1. Paul - 24/01/2011

1) CSI NY, DR.House, Deejay chiama italia.
2) Misfits, No ordinary family, Desperate HW, True blood, Warehouse 13.
3) Una soluzione potrebbe essere quella di trasmettere i telefilm poco dopo la trasmissione USA rispettando i giorni di programmazione. Ma sappiamo che questo non è possibile perchè prima i tf passano su Mediaset Premium, e quindi chi è abbonato li vede la, o male che vada usa altri mezzi prima di arrivare alla visione in chiaro.

2. zia-assunta - 24/01/2011

1•The Good Wife (Rai 2), Dr. House, My Name Is Earl (Italia 1), Weeds (Rai 4), Drop Dead Diva (Cielo);
•i varietà “La prova del cuoco” (Rai 1), •il programma di critica televisiva “TV Talk” (Rai 3).
2. I programmi dei canali pay
•gli episodi inediti dei telefilm Call Me Fitz e 30 Rock (Sky Uno), Glee,True Blood (Fox), Desperate Housewives, Brothers & Sisters, grey’s anatomy, private practice (Fox Life), Mad Men, Sons of Anarchy(FX), c’è sempre il sole a Philadelphia, Better off Ted•
le repliche del telefilm Dead Like Me (AXN Sci-Fi);
3) Italia1 rete giovane con l’avvento dei canali tv a pagamento e dei canali digitali gratuiti perderà sempre più in day-time l’ascolto, bisogna ripensare ad un palinsesto completamente diverso e rivedere gli obiettivi eventualmente dirottando i telefilm su un canale secondario (Italia2).
Penso che in chiaro sia finita la stagione dei telefilm non polizieschi.

3. Chicca - 25/01/2011

della rai ormai guardo solo Rai Premium…sempre gradite le repliche degli evergreen…Guardata la Littizzetto domenica sera: lei brava, il resto mediocre…
Mediaset: Chi vuol essere Milionario
Sky: TRUE BLOOD (miticoooo!!!!)su Fox
vendo casa disperatamente (real Time),Peccati di gola con Luca Montersino (Alice)
film in prima visione su Sky Cinemna,ovviamente!

…please, proprio non si sanno gli ascolti di True Blood???


Sorry comments are closed for this entry

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: