jump to navigation

TV USA Gazette #261 – Ancora vita per The Closer? – Cambiamenti al palinsesto NBC – Syfy rinnova Sanctuary – Due nuove serie per USA Network- Skins scandalizza l’America – Angela Bromstad lascia NBC – I nuovi pilot dei grandi network – Aggiornamenti casting – Video: Glee 24/01/2011

Posted by 2345 in Cinema e TV, Serie cult, TV USA, TV USA Gazette, Video e trailer.
trackback

Questo spazio raccoglie le principali notizie dell’ultima settimana relative alla programmazione TV dei network statunitensi più importanti. Se cercate il calendario quotidiano degli episodi inediti dei telefilm in onda negli Stati Uniti nel corso della settimana ed una panoramica dei dati di ascolto delle serie più viste al momento, visitate l’angolo TV USA Giorno per giorno mentre per rumours e anticipazioni visitate lo spazio TV USA Spoilers.

  • Ancora vita per “The Closer”?
    Diversamente da quanto già annunciato, TNT potrebbe non chiudere definitivamente The Closer.
    Il canale cavo sta infatti contemplando la possibilità di estendere il telefilm di sei episodi aggiuntivi (che porterebbero il totale della settima stagione a 21 episodi) e lanciare di seguito una nuova serie spinoff senza Kyra Sedgwick.
    È stata proprio la decisione della Sedgwick di non voler rinnovare il contratto dopo l’attuale stagione a determinare di fatto la conclusione della serie ma TNT, forte dei sempre ottimi risultati (The Closer è la serie in onda su un canale cavo basic più vista di sempre), sta ora considerando altri scenari per poter proseguire in qualche modo il franchise. Già due anni fa il canale cavo cercò di sviluppare un nuovo show (chiamato The Fixer) incentrato su due personaggi della serie madre, il detective Provenza (G.W. Bailey) e il tenente Flynn (Tony Denison).
  • Cambiamenti al palinsesto NBC

    NBC ha deciso alcuni cambiamenti al suo palinsesto di metà stagione.
    Il family drama Parenthood, forte di un buon ritorno dopo la pausa di fine anno (+21%), rimarrà nel suo slot del martedì e non avrà interruzioni. La decisione è stata presa essenzialmente per due ragioni: ovvero la messa in pausa della serie Law & Order: Los Angeles (che è in fase di ristrutturazione dopo il licenziamento di un terzo del cast) e la volontà di tenere nel suo slot la nuova serie Harry’s Law (che ha esordito lo scorso lunedì con ben oltre 11 milioni di spettatori).
    I piani originali prevedevano infatti che Parenthood, dopo 4 episodi, lasciasse il posto a L&O: Los Angeles e si spostasse da marzo al lunedì, dopo la messa in onda di sei dei tredici episodi della nuova serie legale di David E. Kelley. Ma NBC, ormai alle prese con perenni problemi di ascolto e visti i recenti buoni riscontri, ha preferito lasciare tutto dove si trova e non spostare o interrompere nulla, dando così più tempo all’ultima creazione di Dick Wolf che rimane comunque in produzione.
    Segnalo inoltre che la nuova serie reality “America’s Next Great Restaurant” si sposta dal mercoledì alla domenica e debutterà il prossimo 6 marzo alle 20.00, prima della nuova edizione di “The Celebrity Apprentice“. In quell’orario era originariamente prevista la nuova edizione di “The Marriage Ref” che rimane per ora in panchina e potrebbe invece tornare nel suo orario originale, cioè al giovedì alle 22.00, nel caso in cui la serata all-comedy del canale non dovesse andar bene. Al mercoledì alle 21.00, dove c’è ora Chase, seguiranno invece repliche di Law & Order: Unità speciale.
    Continuano ancora a non avere una data di partenza la serie drama antologica Love Bites e le sit-com Friends with Benefits e The Paul Reiser Show.
  • Syfy rinnova “Sanctuary”

    Syfy ha rinnovato Sanctuary per una quarta satgione di tredici episodi.
    La serie creata da Damian Kindler narra le vicende di una brillante scienziata, la dottoressa Helen Magnus (Amanda Tapping), e del suo gruppo che, con l’aiuto delle loro abilità uniche, si prendono cura di una popolazione clandestina che il mondo ritiene pericolosa.
    La produzione dei nuovi episodi inizierà in primavera a Vancouver, Canada. La messa in onda è poi prevista per l’autunno 2011.
  • Due nuove serie per USA Network

    USA Network ha ordinato due nuove serie, A Legal Mind e Necessary Roughness.
    A Legal Mind narra di un grosso avvocato di Manhattan (Gabriel Match) che recluta un brillante ma poco motivato studente di college (Patrick J. Adams) come nuovo socio.
    Nel cast anche Meghan Markle, Gina Torres e Rick Hoffman.
    Necessary Roughness è incentrata invece su una sexy e tosta divorziata di Long Island (Callie Thorne) che diventa la terapista di una squadra di football.
    Nel cast anche Mehcad Brooks e Scott Cohen.
    Il canale cavo ha ordinato di entrambe 11 episodi, in aggiunta al pilot di 90 minuti. Le due nuove serie escono dai sei pilot ordinati quest’anno e si aggiungono alle otto già esistenti del palinsesto.
  • “Skins” scandalizza l’America
    La versione americana di Skins ha avuto un solido debutto lunedì scorso su MTV con 3,25 milioni di spettatori (di cui 1,5 nella fascia 18-49) ma ha scatenato le ire del Parents Television Council (il Moige USA) che lo ha definito “come il più pericoloso show televisivo che si sia mai visto“.
    Saranno adesso il Senato, la House Judiciary Committees e il Dipartimento di Giustizia ad aprire un’indagine per possibile pornografia infantile nel telefilm che include membri del cast quasi tutti minorenni, tra cui alcuni di soli 15 anni. Per avvalorare le proprie tesi, il PTC ha listato ben 42 descrizioni e riferimenti a droghe e alcol nel solo primo episodio.
    Intanto le roventi polemiche hanno iniziato a provocare i loro primi effetti facendo perdere alla serie diversi inserzionisti, tra cui la catena di fast food Taco Bell, General Motors e H&R.
  • Angela Bromstad lascia NBC
    Angela Bromstad lascerà il ruolo di Presidente Entertainment di NBC e dello studio di produzione affiliato UMS.
    La stessa Bromstad ha comunicato la cosa in una nota al suo staff.
    La notizia era nell’aria già da un po’ (un indizio è stata la mancata presenza alla sessione di domande e risposte ai recenti TCA) ed è uno dei primi effetti dell’imminente fusione tra Comcast e NBC che ha portato a capo del gruppo Robert Greenblatt.
  • “Dynasty” sbarca al cinema?
    Richard e Esther Shapiro, creatori della serie anni ’80 Dynasty, stanno finendo di scrivere la sceneggiatura di un film che narrerà le vicende precedenti a quelle raccontate nel celebre serial. La storia sarà quindi ambientata negli anni ’60 e narrerà la storia d’amore tra Blake Carrington (interpretato nella serie dal compianto John Forsythe) e una giovane Alexis Morrell (l’ormai iconica Joan Collins).

    I tempi sembrano giusti, con Sex and the City e altri show che hanno fatto il salto sul grande schermo“, ha dichiarato Richard Shapiro, “tutti hanno sempre voluto conoscere gli inizi di Blake e Alexis che è  sempre innamorata dell’ex marito durante la serie.

    Il film dovrebbe cominciare con la battaglia di di Blake contro i suoi fratelli e concludersi con il matrimonio con Alexis, prima della nascita dei loro quattro figli.
    Shapiro ha inoltre dichiarato che Al Corley, primo interprete del personaggio di Steven Carrington, ha espresso interesse nel produrre il film dal momento che possiede una sua compagnia di produzione. “Ci sono le possibilità per far partire un franchise e sviluppare anche altri elementi della serie“, ha dichiarato, lasciando intendere che potremmo vedere anche qualcosa della giovane Krystle (Linda Evans nella serie).
    Prodotto dal mitico Aaron Spelling, Dynasty è stato un grosso successo ABC nei primi anni ’80 ma anche uno dei primi esempi di telefilm serializzato. Famoso in tutto il mondo (Italia compresa), è durato nove stagioni, dal 1981 al 1989, generando anche uno spinoff di due stagioni, I Colby, e una miniserie finale in due parti.
  • In breve:
    ABC ha ufficialmente opzionato la serie medical drama di cui avevo già parlato la scorsa volta. I tredici episodi della coproduzione canadese andranno in onda questa estate.
    Inoltre il network ha annunciato che, dopo la fine dell’edizione invernale di “Wipeout“, il 14 aprile debutterà il nuovo reality-game “Take the Money and Run” prodotto da Jerry Bruckheimer e Bertram van Munster (già dietro a “The Amazing Race”).

  • Aggiornamenti sui nuovi pilot in preparazione

    Fox ha dato il via alla realizzazione di diversi pilot.
    Touch è una nuova possibile serie soprannaturale realizzata da Tim Kring (nella foto a destra), che potrebbe quindi tornare alla guida di una serie televisiva, dopo la chiusura di Heroes.
    Prodotto da 20th TV e Chernin Entertainment, il progetto è incentrato su un padre che scopre che il proprio figlio, muto e autistico, è in grado di predire il futuro.
    Little in Common è un progetto di sit-com ideato da Rob Thomas (già papà di Veronica Mars).
    La storia narra di tre famiglie legate tra loro dalle attività sportive dei propri figli. Produce Warner Bros. TV.
    Ricordo che Fox ha già dato il via ad un altro pilot, la sit-com I Hate My Teenage Daughter, mentre Thomas ha già un altro progetto in corso presso NBC, la sit-com Temp, che è anche in prima posizione rispetto a questa.
    Exit Strategy è una nuova possibile serie thriller di alto profilo che potrebbe prendere idealmente il posto di 24 nel palinsesto del network. Ethan Hawke sarà il leader di una squadra di cinque esperti che lavorano per la CIA e organizzano l’estrazione di persone importanti e figure chiave in crisi internazionali.
    Alex Kurtzman e Roberto Orci producono mentre il regista Antoine Fuqua (che aveva diretto Hawke in “Training Day) dirigerà il pilot.
    Iceland è una possibile sit-com creata da Andy Bobrow incentrata su un fidanzato deceduto.
    Tagged è una possibile sit-com creata da David Guarascio e Moses Port. Prodotta da Sony TV, narra è una commedia di ambiente lavorativo che narra dell’ufficio del Coroner della Contea di Los Angeles.

    ■ Il progetto di Jack Burditt (30 Rock), ovvero la possibile sit-com The Last Day of Man, ha avuto il via ufficiale per la realizzazione del pilot. La storia narra di un uomo che combatte per la sua mascolinità in un mondo di donne.

    Smash potrebbe essere la risposta di NBC a Glee.
    La possibile serie musicale è basata su un’idea di Steven Spielberg, che produce tramite Dreamworks TV, e narra di un gruppo di personaggi che devono mettere in scena un musical a Broadway. Tra i produttori anche Craig Zadan e Neil Meron (“Hairspray”) mentre i compositori Marc Shaiman e Scott Wittman (vincitori di premi Tony) realizzeranno canzoni originali per la serie.
    ■ Il progetto per una nuova Wonder Woman, realizzato da David E. Kelley (nella foto a destra), ha finalmente trovato casa presso il network del pavone.
    La notizia giunge dopo il buon debutto della settimana scorsa di Harry’s Law, l’ultima creazione del famoso papà di The Practice e Ally McBeal.
    Il costoso progetto viene descritto come una moderna reinterpretazione del mondo della famosa amazzone di casa DC: Diana Prince è un’eroina che combatte il crimine a Los Angeles ma è anche una moderna donna d’affari di successo che tenta di bilanciare gli straordinari aspetti della sua vita.
    Mann’s World è il pilot di una nuova possibile serie drama che narra la vita di Allan Mann, un hair stylist di celebrità che cerca di rimanere a galla nel competitivo mondo di Los Angeles.
    ■ Il pilot 17th Precinct è una nuova possibile serie sci-fi creata da Ron Moore (Battlestar Galactica). Excelsior è una città dove magia e soprannaturale regnano sulla scienza.
    ■ Segnalo infine che il progetto di J.J. Abrams con Michael Emerson e Terry O’Quinn, Odd Jobs, è stato rimandato alla prossima stagione a causa di ritardi nella consegna della sceneggiatura. Il network ha inoltre deciso di non procedere con Ghost Angels, il progetto soprannaturale di Josh Schwartz con Rachel Bilson.

    CBS ha dato il via alla realizzazione del pilot Vince Uncensored, una possibile sit-com multi-camera prodotta da Conan O’Brien e scritta da Phoef Sutton (Cin cin, Terriers). La stora narra di un uomo che, dopo un’esperienza che lo ha segnato profondamente, cerca di avere un approccio più onesto alla vita, alla famiglia e al lavoro.
    ■ Il pilot Rookies è una potenziale serie crime prodotta da Robert De Niro e dallo scrittore Richard Price (Clockers). La storia narra di sei poliziotti alle prese con le loro vite private e il loro lavoro tra le strade di Manhattan.
  • I nuovi progetti dei canali cavo

    HBO è in trattative con BBC per realizzare un film sulla vita di Julian Assange, il contoverso fondatore di Wikileaks tanto famoso in questo periodo.
    Il film sarà basato sull’articolo del The New Yorker, “No Secrets: Julian Assange’s Mission for Total Transparency” di Raffi Khatchadourian.

Di seguito qualche ultima notizia sparsa relativa ai casting, divisi tra quelli delle serie già esistenti e degli episodi pilota o nuove serie in produzione in queste settimane.
Occhio ad eventuali SPOILER!


  • Liam McIntyre è il nuovo Spartacus
    Le lunghe e intense ricerche per un nuovo interprete del protagonista della serie Spartacus: Blood and Sand sono finite.
    Sarà Liam McIntyre a sostituire Andy Whitfield nel ruolo di Spartacus, a partire dalla seconda stagione della serie Starz.
    Il recasting si è reso necessario per gli ormai noti problemi di salute di Whitfield, il quale ha dato la sua benedizione al proseguimento della serie anche senza la sua presenza e che sta combattento la sua battaglia contro il cancro come – parole del creatore della serie Steven. S. DeKnight – “un vero campione“.
    McIntyre, che era uno dei tre attori convocati in Australia (dove si gira la serie) lo scorso novembre, è australiano come il suo predecessore ed ha partecipato a serie prodotte nel suo paese (Neighbours, Rush). È apparso anche in un episodio della miniserie HBO “The Pacific”.
    La produzione della seconda stagione inizierà a primavera mentre già venerdì scorso ha debuttato la nuova miniserie prequel Spartacus: Gods of the Arena, realizzata per fare da gap tra le due stagioni della serie madre.
  • Anne Hathaway a “Glee”
    L’attrice Anne Hathaway ha chiesto ai produttori di Glee di poter partecipare alla serie in qualità di ospite.
    A confermarlo il produttore Brad Falchuck che ha raccontato di come l’attrice del “Il diavolo veste Prada” abbia anche già ideato il ruolo: sarà la zia lesbica di Kurt (Chris Colfer, fresco di vittoria ai Golden Globe).

    È arrivata e ha chiesto a Ryan di entrare a far parte dello show. Ha avuto una grande idea e con qualcuno come lei è difficile dire di no.”, ha raccontato Falchuck,“non amiamo avere ospiti giusto per il gusto di avere ospiti. Ma se hai qualcuno come Anne Hathaway o Gwyneth (Paltrow), che sono fantastiche, siamo ben felici di averli.
  • In breve:
    Michael Irby e Lil’ Romeo faranno parte del cast dei prossimi episodi di The Cape.
    Irby (The Unit) avrà il ruolo ricorrente di Pokerface, un nuovo malvagio socio di Scales che verrà introdotto nel nono episodio.
    Il cantante rap e attore Lil’ Romeo vestirà invece i panni di Lil’ Z, un giovane gangster che lavora con Pokerface e che finirà per confronrtarsi con lui e Scales.
    Larisa Oleynik (nella foto a destra) è la nuova aggiunta al cast di Hawaii Five-O. L’attrice, vista in 10 cose che odio di te, sarà un’analista CIA e laureata ad Harvard che arriverà alle Hawaii per aiutare McGarrett e soci nella loro lotta contro Wo Fat che è anche responsabile della morte del suo fidanzato. Il contratto dell’attrice prevede un’opzione come personaggio fisso per l’eventuale seconda stagione della serie CBS.
    Tricia Helfer sarà ospite di almeno un episodio di No Ordinary Family. L’attrice, famosa per Battlestar Galactica, sarà una donna misteriosa che, come i Powell, potrebbe avere dei poteri speciali.
    Paige Turco (nella foto a sinistra) apparirà in un episodio di Blue Bloods. L’attrice, vista recentemente in Damages, sarà Patricia Ryan, una detective che lavora su un caso collegato al passato di Frank (Tom Selleck).
    Eddie Steeples, meglio conosciuto per il ruolo di Darnell in My Name Is Earl, farà un’apparizione nella nuova creatura di Greg Garcia, la sit-com Aiutami Hope!. Ancora nessun dettaglio sul ruolo che interpreterà e sulla data di messa in onda dell’episodio.
    Sebastian Spence (Battlestar Galactica), vestirà i panni di Ted Kord (che nei fumetti DC è il primo Blue Beetle) nella serie Smallville. L’attore apparirà nell’episodio “Booster” che narrerà la genesi del secondo Blue Beetle, ovvero Jaime Reyes (interpretato da Jaren Brandt Bartlett); nell’episodio apparirà anche Booster Gold che sarà interpretato da Eric Martsolf.

  • Aggiornamenti dai pilot
    Santiago Cabrera, visto in Heroes, ha ottenuto l’ultimo ruolo fisso del cast del pilot Alcatraz. L’attore sarà Jimmy, il poliziotto fidanzato con Rebecca (Sarah Jones).
    Melora Hardin (The Office) sarà la protagonista femminile del pilot TBS The Wedding Band. La Hardin sarà il capo della Rutherford Events che assume la band protagonista per i vari eventi settimanali.
    Dawn Olivieri (Heores), Ben Schwartz e Josh Lawson (visti in Undercovers) saranno tra i protagonisti del pilot House of Lies, accanto a Don Cheadle. Il progetto Showtime è una dark comedy scritta da Matthew Carnahan che narra di Marty, un consulente di uno studio famoso che utilizza ogni mezzo necessario per ottenere i suoi scopi. La Olivieri sarà Monica, la sua ex moglie e rivale sul lavoro; Schwartz sarà il migliore amico di Marty mentre Lawson sarà un suo socio.
    Annie Ilonzeh (Melrose Place, Entourage nella foto a destra) è la prima interprete dei nuovi angeli nel remake di Charlie’s Angels, in corso di realizzazione per ABC.
    Brittany Snow, già nel cast di Harry’s Law, sarà ospite della nuova sit-com Mad Love, in arrivo su CBS.
    L’attrice sarà la sorella minore della protagonista Kate (Sarah Chalke).
    Sherri Shepherd sarà protagonista, accanto a Christine Taylor, del nuovo progetto di Terri Minsky per TV Land.
    David Alan Basche (Lipstick Jungle) è entrato nel cast del pilot di Mike Reisman in corso di sviluppo per TV Land.
    Jeffrey Nordling (Desperate Housewives) farà parte del cast del pilot senza titolo di Michael Sardo in corso di sviluppo per Lifetime. Già nel cast Carrie-Anne Moss.

Il prossimo 6 febbraio tornerà Glee con il tanto atteso episodio in onda dopo il Super Bowl. Il martedì successivo ripartirà poi la serata comedy Fox con il debutto della nuova sit-com Traffic Light.

Di seguito un promo:


Fonti statunitensi delle notizie riportate: The Hollywood Reporter, Variety, Entertainment Weekly, Hollywood Entertainment Breaking News.
Per un calendario quotidiano degli episodi inediti dei telefilm in onda negli Stati Uniti nel corso della settimana ed una panoramica dei dati di ascolto dei telefilm più visti al momento visitate lo spazio periodico “TV USA Giorno per giorno” di questo blog. Per un aggiornamento sugli ascolti del giorno prima dei cinque principali network USA visitate invece il semi-quotidiano “TV USA Giorno per giorno Flash”. Per rumours e anticipazioni visitate lo spazio TV USA Spoilers.

Annunci

Commenti»

1. enry - 24/01/2011

Bene bene, almeno ora si sa che sarà The Closer a proseguire e non Smallville. Ottimo.
Ribadisco la mia gioia per la partecipazione di Anne Hathaway a Glee!

ant - 24/01/2011

scusa ma dov’è che dice che smallville non proseguirà?

enry - 24/01/2011

Qualche giorno (o settimana, non ricordo) fa, nella rubrica degli Spoilers, c’era un’indiscrezione secondo cui per una serie che si pensava fosse arrivata alla fine, ci sarebbe stato invece un continuo.
E le due serie papabili erano Smallville o The Closer.
Se ora viene detto che The Closer continuerà, questo vuol anche dire che Smallville finirà quest’anno come era stato stabilito.

ant - 25/01/2011

grazie x l’info… nn l avevo letto perchè non mi piacciono gli spoiler :-) … xò notizie del genere nn sono veri e propri spoiler … se posso dare un consiglio perchè non separate gli spoiler sugli episodi da questi altri? grazie

Paolo - 25/01/2011

Quando ho riportato la notizia (che trovate qui), era uno dei “blind items” di Michael Ausiello che non citava la serie ma dava solo qualche vago indizio.
Sono stati poi gli utenti a commentare e io ho riportato le due ipotesi più probabili.
Quindi all’epoca era un rumour a tutti gli effetti.
Adesso che invece si sa per certo qual è la serie, ho riportato la notizia qui.

Lo spazio Spoilers è nato proprio con l’intento di separare le notizie spoilerose da quelle più – diciamo – tecniche.
A volte però con notizie di casting o altro è difficile non dare qualche anticipazione anche involontariamente.

enry - 25/01/2011

E cmq anche all’interno dello spazio Spilers la notizia era già stata messa tra le varie notizie “in breve” e non insieme alle altre anticipazioni sugli episodi della serie.

2. Kero - 24/01/2011

No, peccato! volevo che fosse Smallville a proseguire con qualche spin-off o film tv! peccato…

3. zia-assunta - 24/01/2011

se ha scandalizzato vuol dire che hanno portato il vero Skins anche in Usa.

4. Kero - 24/01/2011

Onestamente ci penserei 2 volte prima di affidare a Tim Kring un nuovo progetto sci-fi…dopo la quarta stagione di heroes eviterei…

5. pierca - 24/01/2011

sentite io ho visto la prima puntata del rifacimento americano di skins.
non mi è piaciuto quasi per niente, forse perchè ricordo con molto piacere la versione britannica, però sinceramente non mi sembrava così scandaloso, nel senso,addirittura le parolacce censurate…mah

6. gino - 25/01/2011

vai Wonder Woman.
ci siamo anche evitati che cw ne facesse uno scempio per teenager ormonosi come al suo solito.

7. ant - 25/01/2011

razie a Paolo e enry x le delucidazioni


Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: