jump to navigation

Libri – Arnaldur Indriðason “Un caso archiviato” 28/01/2011

Posted by Antonio Genna in Libri.
trackback

Lo scrittore islandese Arnaldur Indriðason, già vincitore del Barry Award nel 2009 con “Un corpo nel lago”, è tornato nelle librerie con un altro romanzo scritto nel 2007, “Un caso archiviato” (Ugo Guanda Editore; titolo originale “Harðskafi”, traduzione di Silvia Cosimini; 312 pagine, prezzo di copertina 18 € – Acquista “Un caso archiviato” su Amazon.it).
La nuova avventura di Erlendur Sveinsson, detective della polizia di Reykjavìk, comincia in una fredda sera d’autunno: una donna viene trovata impiccata nella sua villetta estiva a Pingvellir, e tutto pare confermare l’ipotesi di suicidio. Quando però Sveinsson entra in possesso della registrazione di una seduta spiritica alla quale la donna aveva partecipato poco prima di morire, proverà il bisogno irresistibile di conoscere la sua storia e di scoprire perché la sua vita si è conclusa in maniera così tragica e improvvisa.
Pian piano emergeranno i retroscena del suo gesto: l’annegamento del padre, avvenuto diversi anni prima in circostanze poco chiare, fa da sfondo a oscuri presagi di morte e all’ossessione della donna per l’aldilà e per certe strane “presenze”.
Il detective islandese intanto riprende in mano alcuni vecchi casi di persone scomparse senza lasciare traccia, e continua a ripensare tra sè e sè alla nostalgia straziante per qualcuno che si è perso chissà dove e non è più tornato a casa. E’ davvero sottile il filo che divide la vita dalla morte, e molto alta la tensione fra il destino e le scelte che possono modificare per sempre la nostra esistenza; in un tipico autunno nordico spiccano nel paesaggio i tranquilli laghi islandesi: quando si trova il coraggio di guardare oltre la superficie, nodi invisibili e lontanissimi si riallacciano, e finalmente i fantasmi trovano pace.
Anche se complessivamente non originalissimo, un solido romanzo di uno dei migliori autori di polizieschi nordeuropeo, consigliato a tutti gli appassionati del genere.

Commenti»

No comments yet — be the first.

Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: