jump to navigation

TV PAY – Undercovers su Joi 03/02/2011

Posted by Antonio Genna in Cinema e TV, Comunicati, TV ITA.
trackback

Da questa sera, subito dopo un episodio della terza stagione inedita della serie poliziesca The Mentalist con Simon Baker (in programma alle ore 21.00), il canale digitale terrestre pay Joi propone per la prima volta in Italia i 13 episodi della serie Undercovers. Il telefilm, creato da J. J. Abrams (Lost, Alias, Fringe) e Josh Reims e prodotto da Bad Robot Productions, Bonanza Productions e Warner Bros. Television, andrà in onda ogni giovedì alle ore 21.50 circa.
Steven Bloom (Boris Kodjoe) e la moglie Samantha (Gugu Mbatha-Raw) sono una coppia apparentemente normale che possiede una piccola società di catering a Los Angeles, aiutati dalla giovane sorella di lei, Lizzy (Mekia Cox). In realtà i due sono agenti della CIA “a riposo” da cinque anni.
 Quando la spia, e loro caro amico, Nash (Carter MacIntyre) andrà disperso in missione, verranno reintegrati dal loro capo, Carlton Shaw (Gerald McRaney), e torneranno in azione. La cosa risveglierà il brivido e l’eccitazione che ormai manca nella loro stanca unione.
Il primo episodio della serie, che è stata cancellata dal network NBC a causa di ascolti deludenti lasciando ancora inediti per i telespettatori americani gli ultimi due episodi, è diretto dal co-creatore J.J. Abrams, che torna dietro la macchina da presa di un telefilm per la prima volta dai tempi del film TV pilota di Lost.
Ecco come l’ufficio stampa Mediaset Premium presenta il nuovo telefilm.

UNDERCOVERS

13 episodi

Su JOI ogni giovedì alle ore 21.45
dal 3 febbraio al 28 aprile 2011

Su JOI in anteprima approda “Undercovers”, nuova emozionante spy-story per la regia di J.J. Abrams (Lost).

Samantha (Gugu Mbatha-Raw) e Steven Bloom (Boris Kodjoe), marito e moglie, gestiscono un catering. Fino a 5 anni prima erano spie della CIA sotto copertura e si sono ritirati dopo essersi innamorati e sposati. In seguito al rapimento di un ex collega e caro amico vengono decidono di tornare in servizio. Scoprono che la vita d’azione è decisamente più eccitante della routine matrimoniale.

Il telefilm a detta dello stesso Abrams “non ha una storia orizzontale forte ma è basato molto più sulla storia personale dei personaggi”. Per questo motivo, ogni episodio racconta un’avventura che si conclude e non ha vincoli narrativi con il successivo. Inoltre la serie, attraverso le schermaglie amorose della coppia protagonista, ha sicuramente più i toni della commedia rispetto agli altri lavori, più foschi e drammatici, di J.J. Abrams.

Commenti»

1. Controvento - 03/02/2011

Lo guarderò


Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: