jump to navigation

TeleNews #42 – Il TgLa7 vince l’Oscar 2011 come miglior Tg – Rai nel mirino dell’AGCOM – Su Rai 3 approda il lungo documentario I bambini di Golzow – Vasco Rossi al telefono a Chiambretti Night – L’isola dei famosi 2011 puntata 4: esce il figlio di Mogol, arriva il figlio di Pappalardo 11/03/2011

Posted by Antonio Genna in Cinema e TV, TeleNews, TV ITA.
trackback

Lo spazio “TeleNews – Notizie dal mondo della televisione” raccoglie – segnalandone le fonti di provenienza – notizie ed argomenti vari, legati al mondo dello spettacolo e della televisione italiana e straniera, e che finora non hanno trovato posto in altri appuntamenti abituali del blog.
Se avete segnalazioni da fare, lasciate il vostro messaggio qui.

  • Il TgLa7 vince l’Oscar 2011 come miglior Tg
    È il 30 agosto 2010, ore 19.56: in diretta su La7 va in onda la prima edizione del TgLa7 diretta e condotta da Enrico Mentana. Rende noto La7. Dopo 7 mesi, il TgLa7 si aggiudica il suo primo Premio TV 2011 come Miglior Tg Nazionale della stagione, Premio assegnatogli quasi all’unanimità dalla Grande Giuria di oltre 100 testate giornalistiche e confermato dalla Accademia di Garanzia degli Oscar Tv. “Ricevere un premio fa sempre piacere”, commenta il direttore Enrico Mentana, “…ma un riconoscimento quasi all’unanimità – da una giuria composta da oltre 100 colleghi e da molti professionisti del mondo della televisione, dell’informazione, della cultura e dello spettacolo – ha un sapore particolare perché è condiviso da tutti gli addetti ai lavori e gratifica l’impegno mio e dell’intera struttura del TgLa7”. Importante riconoscimento che si affianca al costante successo di pubblico del TgLa7, seguito ogni giorno da oltre 2 milioni di persone. Il direttore Enrico Mentana ritirerà il Premio in diretta su RaiUno domenica 20 marzo, durante il gran galà del 51esimo Premio Tv 2011 – Premio della Regia Televisiva al Teatro Ariston di Sanremo.
    (fonte: IlVelino.it, 11 marzo 2011)
  • Rai nel mirino dell’AGCOM: valanga Berlusconi nei Tg
    Oggi, nel cda Rai, i consiglieri di opposizione daranno battaglia sugli ultimi allarmanti dati dell´Osservatorio di Pavia sull´occupazione dei Tg Rai da parte del premier e degli esponenti della maggioranza. E nel consiglio odierno di Agcom la questione sarà probabilmente discussa: non è all´ordine del giorno, ma al tema è sensibile la Commissione Servizi e prodotti dell´Autorità garante (che già nell´autunno scorso impartì una diffida al Tg1 e un richiamo a Tg4 e Studio Aperto) e Roberto Zaccaria (Pd) ha da tempo sollecitato un intervento.
    Nino Rizzo Nervo, oggi in cda Rai chiederà «l´approvazione di una delibera che impegna il direttore generale a realizzare il riequilibrio prima che scatti il periodo di par condicio per le amministrative di maggio». Concorda il consigliere Giorgio Van Straten (area Pd), ma dal dg Mauro Masi non ci si aspetta gesti clamorosi. E, dal momento che Rizzo Nervo punta il dito «in particolare» verso il Tg1, il direttore Augusto Minzolini reagisce rabbiosamente: «Rizzo Nervo, più che fornire dati sulla presenza dei politici nel Tg1, dà i numeri e dimostra ancora una volta la sua proverbiale faziosità».
    «Visto che Minzolini contesta ciò che a tutti è chiarissimo, non gli resta che chiedere conferma all’Agcom sulle presenze nei Tg», afferma Roberto Zaccaria, deputato del Pd, che annuncia: «La prossima settimana verrà alla Camera il ministro Romani per rispondere alla interpellanza urgente presentata unitariamente dalle opposizioni sulla vera e propria occupazione dei tg Rai da parte di Silvio Berlusconi».
    In Vigilanza, la mediazione del presidente Sergio Zavoli ha portato a qualche progresso per l´atto di indirizzo sul pluralismo. Il Pdl apre a «contributi costruttivi», compresa la controversa questione dell´alternanza dei conduttori. «La bozza può essere migliorata senza pregiudicare il testo iniziale» ribadisce il capogruppo Pdl Alessio Butti. Ma lo stesso Zavoli se vede qualche passo avanti rileva anche che alcuni nodi restano «irrisolti».
    Infine i dati sull’età dei telespettatori dei tg italiani che parlano di un pubblico sempre più anziano. La Vidierre ha effettuato una ricerca, su dati Auditel, nella fascia serale delle principali emittenti nell´ultimo anno (target di riferimento gli individui tra i 4 e gli 85 anni) e si è evidenziato che su base annua l´età media di riferimento per il Tg1 ore 20 è di 59 anni (picchi di preferenza tra i settantenni), un´età media che torna anche per il Tg3 ore 19. I Tg di Mediaset sono un po’ più per giovani.
    Il record è quello di Studio Aperto ore 18.30, con età media di riferimento sui 46 anni, ma anche il Tg5 ore 20 si difende (Mimun fa un Tg per i 50enni) mentre il Tg4 di Emilio Fede porta la media annua sui 57 anni. Il Tg2 di Mario Orfero è quello che punta al pubblico mediamente più giovane: 51 anni. In linea il risultato del Tg La7, con un´età media di riferimento di 55 anni. Ma va detto che lo studio della Vidierre va da Marzo 2010 a Febbraio 2011 e Enrico Mentana è entrato in corsa solo in autunno e sta ancora lavorando per catturare telespettatori giovani.
    (fonte: “La Repubblica”, 10 marzo 2011 – articolo di Leandro Palestini)
  • Su Rai 3 approda “I bambini di Golzow”, un documentario di oltre 42 ore
    A partire da domani e per dodici notti ‘Fuori Orario cose (mai) viste’ e Raitre presentano la prima mondiale integrale de ‘I bambini di Golzow’, il film documentario più lungo della storia del cinema. Oltre 42 ore in prima visione tv del viaggio che, dal 1961 al 2007, ha impegnato i due registi tedeschi Winfried e Barbara Junge nella documentazione di una scolaresca di un piccolo villaggio dell’ex Germania dell’Est, filmata per più di quattro decenni, dall’infanzia all’età adulta, dalla costruzione del Muro di Berlino alla riunificazione della Germania e fino agli anni più recenti. Un racconto fiume, diviso dagli autori in venti episodi, che supera i 2570 minuti, quasi settanta chilometri di pellicola. “Tempo e spazio si incrociano così in una costellazione variabile di mutamenti e di quotidianità, di traumi e di trasformazioni, che fanno del cinema ancora una volta la nostra lingua sconosciuta”, spiega Enrico Ghezzi, autore di ‘Fuori Orario cose (mai) viste’.
    (fonte: TMNews, 11 marzo 2011)
  • Current, da aprile un ciclo di titoli Cinecittà Luce
    “Come canale dell’informazione Indipendente ci risulta inaccettabile il pensiero di rinunciare o privatizzare un archivio storico del Cinema che rappresenta la nostra memoria condivisa”. Ne e’ convinto Tommaso Tessarolo, General Manager di Current, l’outpost italiano del network di Al Gore che da aprile (all’interno del ciclo ‘Obiettivo Realta”, tutti i giovedi’ alle ore 21.10) proporra’ sul canale 130 Sky un un ciclo di titoli targati Istituto Luce. Con la messa in onda de ‘Il colore della liberta”, ‘La fabbrica dei tedeschi’, ‘Private’, ‘Le Ragioni dell’Aragosta’, ‘Piazza delle 5 lune’, ‘La vera storia di 4 potere’, ‘Fatti della banda della Magliana’, Current TV vuole valorizzazione e condividere con il pubblico quel prezioso patrimonio audiovisivo finora conservato e promosso dall’Istituto Luce, oggi a rischio a causa di tagli e congelamenti di Fondi che stanno paralizzando le attivita’ culturali del Paese. Current si unisce cosi’ agli appelli che si levano da piu’ parti. e assieme al mondo dello spettacolo e della societa’ civile dice: “Non spegnete il Luce”.
    (fonte: Adnkronos, 11 marzo 2011)
  • Vasco Rossi al telefono a “Chiambretti Night”: “Se mi reincarnassi, vorrei essere Valentino Rossi
    Se mi reincarnassi vorrei reincarnarmi in Valentino Rossi“: così Vasco Rossi nell’intervento telefonico in onda nella puntata di stasera di “Chiambretti Night” (Canale 5, ore 23.30) in cui il pluricampione di motociclismo è super-ospite in studio.
    Lo stimo, è un grandissimo – prosegue Vasco – è il migliore dei campioni“.
    La seconda puntata con ospite Valentino Rossi andrà in onda domani, sabato 12 marzo, alle ore 00.20, sempre su Canale 5.
    Nel corso dell’appuntamento, è stata tra l’altro presentata ufficialmente la neo-fidanzata di Valentino, Marwa Klebi. Secondo la cronaca rosa, i due sono fidanzati dallo scorso ottobre e si sarebbero conosciuti in un bar di Pesaro dove la ragazza lavorava come barista per mantenersi gli studi universitari, prima di laurearsi in odontoiatria.
    (fonte: com. stampa Mediaset, 11 marzo 2011)

SPAZIO REALITY

L’ISOLA DEI FAMOSI 2011 puntata 4

  • Esce il figlio di Mogol, arriva il figlio di Pappalardo
    Nina Moric rimane, Francesco Mogol e Walter Garibaldi salutano. E’ questo il verdetto della quarta puntata dell’Isola dei Famosi. I primi due se la sono vista al televoto, mentre il nipote dell’«eroe dei due mondi» è stato mandato a casa dopo aver perso una sfida. Situazione che gli permetterà di essere in Italia per i festeggiamenti per l’Unità d’Italia. Per due naufraghi che partono, ne arriva uno nuovo: è Laerte, figlio di Adriano Pappalardo, che continua così la tradizione di famiglia con la sua partecipazione al reality.
    Brutte notizie per i non famosi: niente più aragoste e ricci di mare
    Mentre i Famosi avevano difficoltà ad accendere il fuoco, i Non Famosi hanno pescato come non mai. Protagonista assoluto Killian Nielsen, capace di muoversi agilmente sul fondo del mare e di catturare più di un’aragosta. Per loro però arriva una brutta notizia: le autorità locali comunicano che è iniziato il periodo di divieto di pesca delle aragoste e ricci per permettere la loro riproduzione. Difficile immaginare che i naufraghi possano nutrirsi delle sole patelle. Si vedrà in settimana quale soluzione sceglieranno.
    Thiago Alves, l’oggetto del desiderio
    Ormai non è più un segreto. Il brasiliano, bello e silenzioso, è l’oggetto del desiderio delle naufraghe. Addirittura Eleonora Brigliadori, sempre molto posata nei commenti (non sempre nel carattere), si lascia andare a un commento “da caserma”: «Chissà come Thiago mena l’archetto». Il diretto interessato però non sembra avere sobbalzi ormonali. Salvo un po’ di interesse per Raffaella Fico, il ragazzo non sembra darsi un gran da fare. Così gli autori hanno deciso di dargli una mano: bendato di tutto punto, il ragazzo è stato coinvolto in un gioco “tattile” per riconoscere le naufraghe famose. Una dopo l’altra, da Magda Gomez a Raffaella Fico, sono state “tastate” dal bel modello che non si è fatto mancare nulla mettendo le mani anche dove le naufraghe meno se lo aspettavano. Almeno è servito: Thiago le ha indovinate tutte e si è aggiudicato una ciotola di zabaglione rigenerante che lui ha prontamente condiviso con le ragazze.
    La telefonata di Carlos a Nina Moric
    Il televoto premia Nina Moric e manda a casa Francesco Mogol. Proprio la modella croata riceve un regalo bellissimo. Prima un videomessaggio di suo figlio Carlos che le comunica tutto il suo amore e poi una telefonata in diretta. Ovviamente la reazione della Moric è stata molto forte, dalle lacrime alla felicità. Puntuale la domanda da mamma: «Con chi dormi Carlos?» per poi tirare un respiro di sollievo quando scopre che sta dalla nonna. Toccante anche la reazione degli altri naufraghi quando la ragazza legge la lettera del figlio. Visibilmente emozionati Daniel Mc Vicar che ha perso il figlio circa un mese fa e Giorgia Palmas che ha lasciato a casa la figlia piccola.
    Laerte Pappalardo nuovo naufrago
    Come ampiamente anticipato sul web, l’Isola dei Famosi accoglie un altro naufrago: è Laerte Pappalardo, 35 anni, figlio del cantante che partecipò al reality già nel 2003 rimanendone un protagonista assoluto. Ora tocca al figlio che vive ancora a casa con i genitori. E sono proprio loro ad accompagliarlo sulla spiaggia honduregna. Adriano Pappalardo è letteralmente scatenato e probabilmente non avrebbe molte difficoltà a ripetere l’esperienza. Sarebbe anche d’accordo il figlio che simpaticamente commenta: «Mi piacerebbe, non vedrei l’ora di nominarti!»
    Walter Garibaldi eliminato e ritorna per il 17 marzo
    Ancora una sorpresa sull’Isola. Viene annunciata una sfida chiamata “pelota honduregna”, una prova di equilibrio e una di abilità con l’eliminazione diretta di uno dei due compagni scelti dal leader in caso di perdita: Roberta, Killian e Walter per i Parenti Di e Raffaele Paganini, Magda Gomes e Thyago Alves per i Famosi vincono una sfida a testa per cui si va allo spareggio. Thyago e Killian si sfidano a canestro e vince il modello brasiliano. Roberta Allegretti è costretta quindi a mandare a casa uno dei suoi compagni e sceglie di far rientrare in Italia Walter Garibaldi. Il ragazzone fra le lacrime saluta tutti: «Almeno torno da mia zia che mi ha invitato a Genova per la festa del 17 marzo».
    Daniel e Abigail i nuovi naufraghi nominati
    Come da consuetudine, anche la quarta puntata ha i suoi due naufraghi in nomination: per i Famosi è Daniel Mc Vicar, mentre per i Non Famosi Abigail Balotelli, quest’ultimo sempre più assente dalle logiche del gruppo. La puntata si chiude con la presentazione di Anna, la fidanzata di Killian, che lo aspetta sulla Mala Suerte dove rimarrà per qualche giorno per fargli compagnia.
    (fonte: “La Stampa”, 10 marzo 2011 – articolo di Fulvio Cerutti)


Segnalazioni da proporre per questo spazio? Lasciate qui il vostro messaggio.

Commenti»

1. IRapeYourMind - 11/03/2011

“I bambini di Golzow”?
Cazzo che figata, questo dev’essere un servizio pubblico non quella roba che ci propinano sempre.

2. Paul - 11/03/2011

Meritatissimo il premio assegnato a Mentana. Inoltre interessante “I bambini di Golzow”, che x oltre 45 anni ha seguito la vita dei protagonisti.


Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: