jump to navigation

Libri – Giampaolo Colletti “Wwworkers: i nuovi lavoratori della rete” 21/03/2011

Posted by Antonio Genna in Libri, Web.
trackback

È da poco in vendita nelle librerie “Wwworkers: i nuovi lavoratori della
rete” (Gruppo 24 Ore, 176 pagine, prezzo di copertina 18 € – Acquista “Wwworkers” su Amazon.it), il nuovo libro di Giampaolo Colletti, esperto di media digitali e giornalista per l’inserto di ricerca, innovazione e tecnologia “Nòva24” del quotidiano “Il Sole 24 Ore”, già autore dell’interessante “TV fai-da-web” (2010).
Il volume è dedicato ai wwworkers, ovvero world wide workers, i nuovi lavoratori della rete: si tratta di coloro che abbandonano il posto fisso, il capo e l’azienda, e grazie alle nuove tecnologie si mettono in proprio, inventandosi i lavori più disparati grazie ad Internet.
Si tratta di gente appassionata ed intraprendente, ricca di fantasia, a suo agio nel web ma non necessariamente esperta, e non sempre giovane, che utilizza la rete per divulgare il proprio brand, utilizzando metodi originali e con costi contenuti. Unico denominatore comune è il privilegio del worklife balance, ovvero il conciliare la vita professionale con quella privata, facendo convivere bisogni e desideri.
Il libro prende spunto dal sito web www.wwworkers.it, dove per tutto il 2010 sono state raccolte le storie di lavoratori della rete: dalla A alla Z, ecco tutte le categorie di wwworkers e di imprese online, dalla wedding planner al dog-sitter online, dall’editore multimediale al cuoco a domicilio, dal nutrizionista all’avvocato digitale. Il volume comprende anche i dieci passi per fare il grande “salto”, e un fuoritraccia per comprendere i malesseri della vita da ufficio.
La prefazione è firmata da Andrea Rota (Senior Director, Global Account Management eBay), la postfazione da Luca Tremolada (giornalista di Nòva24). Scrive Rota: «Sono affascinanti e coinvolgenti le storie che Colletti ha raccolto nell’arco del 2010, coniando per tutte queste esperienze il termine wwworkers. Colletti ci aiuta a scoprire le ragioni e le modalità con cui sempre più persone decidono di lasciare il tanto desiderato “posto fisso” per intraprendere con coraggio nuovi lavori». Aggiunge Tremolada: «Le storie raccolte da Colletti a volte trattano la rete con sufficienza, la danno quasi per scontata. Una mancata gratitudine che dimostra una grandissima maturità. Le tecnologie da protagoniste si stemperano in altro. Finalmente internet non è il centro del racconto ma uno strumento di lavoro»
Al momento le professioni censite sono 212, a fronte di quasi duemila mail di segnalazioni o di richiesta di informazioni. Da segnalare che oltre il 60% dei wwworkers è donna (e spesso mamma), ed il 42% ha più di cinquant’anni: la media di ore di lavoro è 10 al giorno, con picchi di 12, ed il guadagno medio mensile è in genere compreso tra i 1.500 e i 3.000 euro al mese.

Annunci

Commenti»

No comments yet — be the first.

Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: