jump to navigation

Cinema futuro (1.249): “Limitless” 11/04/2011

Posted by Antonio Genna in Cinema e TV, Cinema futuro, Video e trailer.
trackback
Cinema futuro - Il cinema del prossimo week-end“Limitless”

Uscita in Italia: venerdì 15 aprile 2011
Distribuzione: Eagle Pictures

Titolo originale: “Limitless”
Genere: thriller
Regia: Neil Burger
Sceneggiatura: Leslie Dixon (basato sul romanzo “The Dark Fields” di Alan Glynn)
Musiche: Paul Leonard-Morgan, Nico Muhly
Durata: 102 minuti
Uscita negli Stati Uniti: 18 marzo 2011
Sito web ufficiale (USA): cliccate qui
Sito web ufficiale (Italia): cliccate qui
Cast: Bradley Cooper, Robert De Niro, Abbie Cornish, Andrew Howard, Anna Friel, Johnny Whitworth, Patricia Kalember, Robert John Burke, T.V. Carpio

La trama in breve…
Bradley Cooper e Robert De Niro sono i protagonisti di Limitless, un thriller d’azione che racconta la storia di Eddie, uno scrittore di scarso successo la cui vita viene trasformata da una  “smart drug”  top-secret che è in grado di “amplificare” le capacità intellettive di chi la assume e di fargli usare il 100% del potenziale della mente. In questo film provocatorio e pieno di suspense,  Eddie finisce presto con l’essere dipendente dalla droga, e un’ascesa apparentemente irrefrenabile viene bloccata da loschi individui e da inquietanti effetti collaterali…
L’aspirante autore  Eddie Morra (Cooper) soffre di un cronico “blocco dello scrittore” ma la sua vita cambia improvvisamente  quando un vecchio amico gli fa scoprire il NZT, un nuovo farmaco rivoluzionario che gli permette di aumentare al massimo le sue capacità intellettive. Con ogni sinapsi stimolata, Eddie riesce a ricordare tutto ciò  che ha mai letto o sentito ed ad imparare qualsiasi lingua in un giorno, riesce a fare equazioni complesse e ad ingannare chiunque incontri – finché continua l’effetto del farmaco non ancora mai testato.
Presto Eddie travolge Wall Street: da una piccola somma iniziale ricava milioni. Le sue imprese attraggono il magnate della  finanza Carl Van Loon (De Niro), che lo invita a fare da mediatore per la più grande fusione  nella storia delle corporation. Ma questo espone Eddie anche a persone che farebbero qualsiasi cosa pur di impadronirsi del suo rifornimento di NZT.  Mentre la sua vita è in pericolo e i brutali effetti collaterali stanno venendo a galla, Eddie riesce ad evitare misteriosi inseguitori, una pericolosa banda, e un’indagine di polizia molto intensa, aggrappandosi tenacemente alla sua scorta del farmaco che va inevitabilmente diminuendo, ma dovrà essergli sufficiente perlomeno fino a quando avrà la necessità di ingannare i suoi nemici.

LA  PRODUZIONE

La sceneggiatrice Leslie Dixon stava curiosando negli scaffali di una libreria di testi usati quando si é trovata  fra le mani il romanzo  The Dark Fields,  un avvincente thriller psicologico, scritto da Alan Glynn. Il libro aveva una premessa che l’ha immediatamente intrigata. E se ci fosse  un farmaco che ti permettesse di usare al massimo ogni briciola di potenziale che possiedi? Lo prenderesti?
“Ho comprato il libro ed ho iniziato a leggerlo”, racconta la Dixon. “A metà strada mi sono resa conto che sarebbe stato perfetto per un film di Hollywood.  Ho comprato i diritti con i miei soldi e ho scritto la sceneggiatura da sola, sperando di non dovere scendere a troppi compromessi. Ed eccoci qua”.
L’idea provocatoria della  storia le è sembrata una perfetta panacea per l’era dell’informazione, l’era in cui una scia interminabile di dati ci passano davanti con una velocità travolgente. “Le premesse sembrano quelle di un film di fantascienza, ma il tipo di tecnologia non è così distante dalla realtà”,  spiega la Dixon. Con il suo talento di sceneggiatrice ha creato dei blockbuster come  Mrs. Doubtfire, Hairspray  e Freaky Friday. “Sono certa che in questo momento ci sono ricercatori in laboratori  che stanno tentando di creare delle  ‘smart drugs’  che migliorino la nostra memoria, le funzioni cognitive e i riflessi”.
Eddie Morra,  interpretato da Bradley Cooper,  è uno scrittore che sta lentamente scivolando nell’oblio.  All’inizio della storia la sua compagna lo lascia, il suo editore minaccia di scaricarlo se non produce il manoscritto che ha promesso, e la sua padrona di casa lo vuole sfrattare. Ma quando un vecchio amico gli fa avere una compressa del misterioso farmaco NZT, Eddie si trasforma in un fiume  impetuoso di idee ed imprese che lo portano ad avere il successo che aveva sempre sognato.
“Credo che la maggior parte delle persone, me compreso, prenderebbero quella compressa, se gli venisse offerta”. La Dixon dice, “Rispecchia quello che sta accadendo nella società di oggi. La gente prende roba come l’ Adderall per darsi più sprint. E’ ironico che incominciamo a vedere i farmaci come un modo per migliorare le nostre vite.”
Seguire Eddie dall’oscurità alla ricchezza e alla fama, mi sono resa conta che era un viaggio divertente”, commenta la Dixon.” E quello che riesce a fare in questo viaggio sono le cose alle quali tutti noi aspiriamo”,  continua, “riesce senza nessuna fatica ad imparare lingue straniere, e leggere la musica in un giorno. Le donne gli cadono ai piedi dopo poche frasi perché è molto charmant e divertente.  Sono tutte cose che vorremmo, ed è divertente seguirle con il personaggio. Quando la situazione diventa difficile e i cattivi lo inseguono,  è esilarante vedere come lui lotta per uscirne”.
La Dixon ha fatto vedere la sceneggiatura finita a Scott Kroopf, un produttore che conosceva da quando avevano lavorato insieme nel suo primo film,   Outrageous Fortune. “Era un lavoro molto forte, brillantemente eseguito e pieno di umorismo tipico di Leslie”, racconta Kroopf. “E lei mi ha raccontato l’incredibile storia di come ha trovato
lo spunto, e come ha fatto la bozza originale della sceneggiatura senza aiuti finanziari. Me ne sono subito innamorato”.
L’idea di una smart drug ha subito attirato la mia immaginazione. “Non ho ancora conosciuto una persona che non sia incuriosita dall’idea di poter usare il 100% del proprio cervello”, aggiunge il produttore. “Si può vedere di più, percepire di più, essere più coordinati, imparare più velocemente  e recuperare una memoria dimenticata da molto tempo. Improvvisamente, è tutto accessibile”.
“Ovviamente, c’è un prezzo da pagare”, aggiunge. “Qualsiasi cosa che funzioni da steroide del cervello è intrinsecamente pericolosa”.
Dopo essersi accordati per produrre il film insieme,  la Dixon e Kroopf  hanno cercato il regista. Neil Burger, che ha diretto film come The Illusionist ed Interview with the Assassin, li ha ben impressionati con il suo concetto innovativo per il film. “Volevo che la storia fosse assolutamente credibile  e vera”, spiega Burger. ”Ma volevo anche entrare nella testa di Eddie, mostrare  come lui vedeva il mondo quando era sotto l’effetto del farmaco, come  elaborava l’informazione e come mai fosse così intelligente. Avevo alcune idee a proposito delle tecniche  visive non convenzionali, per mostrare come lui percepisse il mondo”.
La percezione è infatti il punto focale di Limitless,   secondo Kroopf. “Dovevamo trovare qualcuno che fosse visivamente orientato verso questo film per poter carpire la sua piena potenzialità”, spiega  il produttore. “Neil era determinato nel trovare modi originali per raccontare la storia, e così ha osato con idee visivamente coraggiose e accettato sfide che la maggior parte delle persone avrebbe temuto”.
Burger ha percepito la storia come un thriller ma anche come un viaggio picaresco, per Eddie. “Un uomo comune, un perdente, che arriva in cima al mondo”, commenta il regista. “Quando, inizialmente, ho letto la sceneggiatura,  immaginavo un film a ruota libera,  febbrile, di grande energia. Questo è il modo in cui il personaggio viaggia per la città sotto l’ effetto di questa droga. Attraversa la vita facendo capriole”.
Eddie diventa un uomo soddisfatto e  di successo. Ma a tutto questo si contrappone un lato negativo, ci fa notare Burger. “Il farmaco ha orribili effetti collaterali. Deve continuare ad assumerlo altrimenti gli vengono mal di testa lancinanti, e quando ne prende troppo, perde la cognizione del tempo”.
“il film è una storia sulla potenzialità dell’uomo, ma sul potente viaggio che Eddie compie”, continua il regista. “In sostanza il film parla di oggi, di New York,  ma è molto più universale. E’ la storia di un uomo assetato di successo, un successo che non ha mai potuto raggiungere.  La domanda è, ‘cosa si è disposti a fare per ottenerlo?’ Io voglio che lo spettatore sia insieme a lui quando fa queste scelte. E’ un personaggio talmente vincente, che lo spettatore è disposto a scendere con lui in abissi oscuri, come anche a tuffarsi nella luce”.
Il nocciolo della questione è: “Se ci fosse una pillola che ti rende ricco e potente, la prenderesti? Tutti noi vorremmo fare qualcosa di speciale ed essere d’ impatto nel mondo. Questa è la storia di un uomo che trova un modo fantastico per realizzare tutto questo, in modo reale. Non è magia e lui non è un supereroe. E’ la visione perfetta di se
stesso”.
“Esistono già droghe di questo genere”, continua Burger.  “Il Provigil e l’Adderall ed altri ancora. Il NZT è come questi, ma mille volte più potente. Ma se si tratta esclusivamente di chimica cerebrale, come l’ hard drive di un computer, qual è il punto nel quale subentra la responsabilità personale? Quali sono i  limiti della nostra identità morale?”
Il film è un insieme di azione, suspense ed umorismo, con effetti visivi di stile che creano un viaggio da brivido, indimenticabile. “E’ una storia fantastica con attori eccezionali, piena di colpi di scena che creano eccitamente ed ebbrezza”,  commenta Kroopf. “Consideratelo un viaggio NZT. Bradley Cooper è nel posto accanto al vostro e voi state facendo questo viaggio con lui. Il film è congegnato in modo tale da far sì che lo spettatore si diverta, ma quando esce dal cinema si pone la domanda: ‘Se fossi stato al posto di Eddie, cosa avrei fatto?’  E’ divertente ma sicuramente impaurisce da morire.

Il trailer italiano:

Intervista a Bradley Cooper:


Trame ed altre informazioni sono tratte dal materiale stampa relativo al film.
Per consultare le uscite dell’ultimo week-end italiano visitate lo spazio “Al cinema…”, per gli incassi del box office, trailer e notizie dal mondo del cinema andate allo spazio settimanale “Cinema Festival”.

Commenti»

No comments yet — be the first.

Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: