jump to navigation

TV – “Report” su Rai 3 – Primavera 2011 – (8) “Protezione e benedizione” 29/05/2011

Posted by Antonio Genna in Cinema e TV, Report - RaiTre, TV ITA.
trackback

Questa sera alle ore 21.35 su Rai 3 prosegue l’edizione primaverile di “Report”, il programma di inchieste ed approfondimenti condotto da Milena Gabanelli.
Ecco il sommario della puntata di stasera, tratto dal sito web del programma: l’inchiesta “Protezione e benedizione” è stata curata da Paolo Mondani.

“Il sistema gelatinoso”, così i magistrati di Perugia hanno definito la cricca della Protezione Civile e degli appalti sui “Grandi Eventi”. Un meccanismo oliato di scambi tra lavori e favori che ha avuto a disposizione nei suoi ultimi nove anni 10 miliardi di euro. Report racconta come è stata trasformata la Maddalena in vista del G8 del 2009, poi spostato a L’Aquila poco dopo il terremoto. Facciamo i conti degli appalti e delle bonifiche mancate che oggi impediscono all’enorme struttura dell’arsenale di poter diventare un polo turistico e della nautica. Descriviamo i protagonisti pubblici e privati che avevano intrecciato tra loro rapporti di interesse. Poi il Salaria Sport Village di Diego Anemone, la storia di un enorme abuso edilizio che grava su un’area di esondazione del Tevere a Roma. Che ne è oggi della Protezione Civile dopo gli scandali? Il prefetto Gabrielli, che oggi la dirige, parla del recente decreto “Milleproroghe” che impedisce al dipartimento di poter agire in tempi rapidi visti i controlli preventivi sui costi. Mentre la legge del 2001 che sottopone ogni “grande evento” sportivo, culturale e politico alle procedure d’emergenza della Protezione Civile resiste ancora. La legge che ha creato “il sistema gelatinoso” è ancora lì e nessuno la tocca.

A seguire, per lo spazio “Com’è andata a finire?”, un aggiornamento sull’inchiesta “Così fan tutti” di Giovanna Boursier, trasmessa lo scorso 17 ottobre 2010.

Il consiglio dell’Ente Pubblico AC Milano, eletto a Luglio, contava nove membri. Il decreto n.78 di maggio 2010 prevede che chi rinnova deve avere massimo cinque componenti negli organi di amministrazione e controllo. Ritorniamo sul CDA di AC Milano per vedere com’è andata a finire

Infine, per lo spazio “C’è chi dice no”, il servizio “I signori Rossi” di Giuliano Marrucci.

Dopo aver rifiutato una tangente da oltre 100 mila euro e aver collaborato con la giustizia per incastrare i malfattori, Raphael Rossi, l’ex vicepresidente dell’azienda dei rifiuti di Torino, si ritrova abbandonato da tutti. Alla scadenza del mandato il suo incarico non viene rinnovato, dal comune non arriva neanche un grazie, ed è pure costretto a pagare l’avvocato di tasca sua. Meno male che oltre le istituzioni c’è anche la gente comune. Parte così una sterminata catena di solidarietà che Raphael decide però di utilizzare per i Signori Rossi di domani, quelli che di fronte a un tentativo di corruzione dovranno decidere da che parte stare. E’ il movimento dei Signori Rossi, il primo movimento dal basso contro il male che più di ogni altro affligge il nostro belpaese: la corruzione.

In chiusura di puntata, sui titoli di coda, contro i tagli alla cultura prosegue il corso d’inglese tenuto da John Peter Sloan, con la sesta lezione.

Commenti»

No comments yet — be the first.

Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: