jump to navigation

Cinema Festival #230 – Box Office del 15-17 luglio 2011 – Anteprima di Benvenuti al Nord – Il poster: Hugo 3D – Varie dal mondo del cinema (il reboot di Jurassic Park; Tom Cruise in One Shot; Kevin Costner per il nuovo Tarantino; Emma Watson; Ethan Hawke; il 64° Festival di Locarno) – Le uscite USA del 22 luglio 2011: Captain America The First Avenger, Friends with Benefits, Another Earth, The Myth of the American Sleepover 20/07/2011

Posted by Antonio Genna in Cinema e TV, Cinema Festival, Classifiche, Film, Video e trailer.
trackback

cinemafestivalQuesto spazio amplia le informazioni già presenti negli altri appuntamenti dedicati al Cinema di questo blog, e propone le classifiche del box office italiano e statunitense dello scorso week-end, una nuova locandina di film prossimamente in uscita, le ultime notizie dal mondo della celluloide ed i trailer originali dei film in uscita nel prossimo week-end negli Stati Uniti (per i film in uscita in Italia visitate lo spazio settimanale Al cinema…).

BOX OFFICE ITALIA
Week-end 15-17 luglio 2011

Grande risultato per “Harry Potter e i doni della morte – Parte 2” con Daniel Radcliffe, che in un periodo di piena estate tradizionalmente povero per i cinema italiani raccoglie in cinque giorni oltre 10 milioni di euro (più della metà realizzati nel week-end, con una media per copia di 5.423 €), entrando nei record per il miglior debutto della storia con 476 milioni di dollari in tutto il mondo. Scende in seconda posizione “Transformers 3” con Shia LaBeouf, giunto a 7,4 milioni totali, e perde una posizione anche il film d’animazione Disney-Pixar “Cars 2”, che ha raggiunto i 9 milioni di euro.
Fuori dalla Top 10 altre novità del week-end: 11° “La vita facile” (14.999 €), 16° “Ballkan Bazar” (9.738 e), 17° il giapponese “Ken il guerriero – La leggenda del vero salvatore” (8.618 €).
Gli incassi sono basati su dati Cinetel. Tra parentesi, accanto al titolo dei film, è indicata la posizione della scorsa settimana; NE indica una nuova entrata in classifica.

  1. “Harry Potter e i doni della morte – Parte 2” (NE) 5.466.642 € (Tot. 10.539.323)
  2. “Transformers 3” (1) 497.494 € (Tot. 7.484.189)
  3. “Cars 2” (2) 456.466 € (Tot. 9.094.309)
  4. “Per sfortuna che ci sei” (NE) 218.221 € (Tot. 279.382)
  5. “L’ultimo dei templari” (3) 76.544 € (Tot. 2.911.261)
  6. “I guardiani del destino” (5) 63.345 € (Tot. 1.834.924)
  7. “Il ventaglio segreto” (6) 63.331 € (Tot. 213.385)
  8. “Le donne del 6° piano” (9) 46.337 € (Tot. 768.531)
  9. “The Conspirator” (10) 25.592 € (Tot. 328.346)
  10. “This is Beat – Sfida di ballo” (7) 16.438 € (Tot. 307.851)

BOX OFFICE USA
Week-end
15-17 luglio 2011

Record storico per il migliore incasso nel primo week-end di uscita per “Harry Potter and the Deathly Hallows: Part 2” con Daniel Radcliffe, che supera anche l’esordio del precedente film della saga (125 milioni nei primi tre giorni, nel novembre 2010); il precedente record nel week-end di esordio apparteneva a “The Dark Knight” (158,4 milioni di dollari). Scendono di una posizione ciascuno il fantastico “Transformers: Dark of the Moon” con Shia LaBeouf e la commedia “Horrible Bosses” con Jason Bateman e Charlie Day.
Gli incassi sono basati su dati forniti da Box Office Mojo, e sono indicati in milioni di dollari. Tra parentesi, accanto al titolo originale dei film, è indicata la posizione della scorsa settimana; NE indica una nuova entrata in classifica.

  1. “Harry Potter and the Deathly Hallows: Part 2” (NE) 169,18 (Tot. 169,18)
  2. “Transformers: Dark of the Moon” (1) 21,32 (Tot. 302,87)
  3. “Horrible Bosses” (2) 17,77 (Tot. 60,14)
  4. “Zookeeper” (3) 12,33 (Tot. 42,38)
  5. “Cars 2” (4) 8,40 (Tot. 165,38)
  6. “Winnie the Pooh” (NE) 7,85 (Tot. 7,85)
  7. “Bad Teacher” (5) 5,15 (Tot. 88,45)
  8. “Larry Crowne” (6) 2,66 (Tot. 31,71)
  9. “Super 8” (7) 1,97 (Tot. 122,28)
  10. “Midnight in Paris” (11) 1,87 (Tot. 41,77)

ANTEPRIMA DI “BENVENUTI AL NORD”, DAL GENNAIO 2012 NELLE SALE
“Prima c’era il rischio del remake, ma la fortuna del film ha testimoniato il buon lavoro dell’adattamento. Questo non è il classico sequel, né Totò, Peppino e la malafemmina: l’originalità è nel film stesso”. Così il regista Luca Miniero presenta Benvenuti al Nord, sequel del campione d’incassi Benvenuti al Sud (oltre 32 milioni di euro nel 2010), che arriverà in sala a gennaio 2012 con lo stesso cast più la new entry Paolo Rossi. Sul set a Lodi, dove si gira all’auditorium di Renzo Piano, Miniero ritrova Bisio e Siani, che “si incontrano mossi dalle rispettive mogli: un nuovo conflitto, perché il napoletano s’allarga in casa. Ma riusciranno a scambiarsi i ruoli: il Mattia di Siani correggerà la propria nullafacenza, mentre l’Alberto di Bisio imparerà a divertirsi”.
Ma qual è la parola guida? “Benvenuti al Sud inquadrava il superamento dei pregiudizi, qui si punta sulla collaborazione tra nord e sud: insieme si vince. Nord e sud collaborano, Mattia e Alberto ritrovano le proprie donne: c’è una dimensione unitaria”. Come? Silvia (Angela Finocchiaro) detesta Milano: polveri sottili, ozono troposferico e il marito Alberto (Claudio Bisio) interamente assorbito dal lavoro, anzi, dal famigerato progetto e.r.p.e.s. (acronimo: efficienza, rapidità, puntualità, energia, sorriso) delle Poste. Mutatis mutandis, lo scansafatiche Mattia (Alessandro Siani) e la moglie Maria (Valentina Lodovini) vivono a casa della madre con il figlioletto Edison. Due coppie in crisi, due mariti alla deriva, destinati a incontrarsi a Milano, dove Mattia arriva con un giubbotto fendinebbia, travolgendo anche la vita di Alberto.
Budget di circa 6 milioni di euro, produce – e distribuirà – Medusa con Cattleya, Benvenuti al Nord è “una commedia, non c’è definizione migliore: abbiamo già dato – dice Bisio – il nostro contributo alla rivincita del genere, qui facciamo un passettino oltre. Nasce italiano, è tutto italiano: sarà colpa o merito nostro al 100%”. C’è spazio anche per la politica, anzi, i politici: cast & crew hanno incontrato il governatore Formigoni al Pirellone, Pisapia al Duomo, mentre Siani vorrebbe De Magistris a Castellabate, dove la prima settimana di settembre termineranno le riprese. Nel frattempo, ha già incontrato la Lega: “Porto una lettera raccomandata nella sede della Lega, dove all’ingresso c’è scritto “foera di bal”, e trovo il cane Giussano, un mastino napoletano che chiamo traditore perché abbaia lombardo”. New entry, Paolo Rossi ironizza: “Faccio un personaggio molto vicino al mio modo di pensare: un consulente esterno, un tagliatore di teste assoldato per rendere più efficienti le poste, ma fallirà”. “Si sente un po’ Brunetta?”, gli chiedono maliziosamente: “No, e nemmeno Marchionne”. Interviene Bisio: “E’ Marchionne con il fisico di Brunetta”, ma Rossi non ci sta: “Sono molto più alto, Brunetta è una roba brutta. E Marchionne non l’ho mai visto, e non ne ho il desiderio”. Ultima parola a Siani, napoletano in trasferta al Nord: “C’è una Milano diversa da quel che uno può pensare: la cucina tipica milanese è giapponese, altro che ossobuco o cotoletta, mentre i centri benessere sono cinesi. E poi, terun, vunciun, testun, ciò che finisce in “un” non è buono per noi, e non ci sono le salumerie: che dire di Peck? Una bresaola è per sempre. Ma abbiamo riscontrato una grande affabilità da parte del pubblico, un amore quasi sudamericano: semmai, è stato difficile trovare chi parlasse il dialetto milanese”.
(fonte: Cinematografo.it, 19 luglio 2011 – articolo di Federico Pontiggia)

IL POSTER
“Hugo 3D”

Nello spazio dedicato alle nuove locandine originali di prossimi film in uscita, questa volta ecco il poster del film d’avventura in 3-D “Hugo”, già noto come “The Invention of Hugo Cabret”, in uscita negli Stati Uniti il 23 novembre 2011 (ed in Italia poco meno di un mese dopo).
Il film è diretto da Martin Scorsese e sceneggiato da John Logan (basato su un libro di Brian Selznick); nel ricco cast Chloe Moretz, Jude Law, Helen McCrory, Emily Mortimer, Christopher Lee, Sacha Baron Cohen, Asa Butterfield, Richard Griffiths, Ben Kingsley, Ray Winstone e Frances de la Tour.

VARIE DAL MONDO DEL CINEMA
Una piccola rassegna stampa delle notizie degli ultimi giorni: le fonti sono elencate in coda.

  • IL REBOOT DI “JURASSIC PARK”
    “Tutto quello che posso dire è che sarà qualcosa di completamente diverso”. Joe Johnston ha rivelato a Screen Rant ulteriori dettagli sul nuovo Jurassic Park, di cui da tempo si parla: “Inizierà una nuova trilogia – ha detto Johnston, che aveva già diretto il terzo episodio della saga tratta dal romanzo di Michael Crichton e adattata per il grande schermo da Spielberg – che pur partendo dalla storia della vecchia prenderà tutta un’altra direzione”.
    Insomma un vero e proprio reboot del franchise che nasceva nel 1993 sotto l’egida di Steven Spielberg, che sarà coinvolto anche nella nuova in veste di produttore. Joe Johnston ha invece diretto di recente Captain America, che sarà nelle sale italiane il 22 luglio distribuito da Universal.
  • PROBLEMI PER “LA TORRE NERA”
    Vi avevamo parlato a più riprese dell’elaborato adattamento del ciclo dei romanzi della Torre Nera di Stephen King.
    La Universal aveva intenzione di ricavarne una trilogia cinematografica seguita da una serie tv. A sorpresa, la major si è tirata indietro, lasciando il regista Ron Howard (indicato come autore almeno del primo film) e il probabile protagonista Javier Bardem con un nulla di fatto.
    Si spera adesso che la Warner Bros sia interessata a rilevare il progetto, che altrimenti rischia di naufragare del tutto.
  • TOM CRUISE CAVALIERE SOLITARIO
    Tom Cruise sarà Jack Reacher, un ex ufficiale della polizia militare americana che, dopo aver lasciato l’esercito, gironzola per gli States come un cavaliere solitario dedito al bene. E’ One Shot, thriller Paramount basato sui romanzi di Lee Child (in particolare al nono della saga, quello pubblicato nel 2005, La prova decisiva), diretto dallo sceneggiatore di Operazione Valchiria Christopher McQuarrie. Reacher dovrà risolvere il caso di cinque delitti avvenuti in una piccola cittadina dell’Indiana, per i quali è stato accusato un ex cecchino dell’esercito. Le riprese di One Shot inizieranno in autunno. Tom Cruise è al momento impegnato nelle riprese di Rock of Ages di Adam Shankman, mentre a gennaio (il 16 dicembre, negli States) sarà nelle nostre sale con il quarto Mission: Impossible – Ghost Protocol.
  • KEVIN COSTNER PER IL NUOVO TARANTINO
    Avrà il ruolo di Ace Woody, un tirapiedi del personaggio di Leonardo Di Caprio e si occuperà di addestrare al combattimento degli schiavi. Parliamo di Kevin Costner, nuova prestigiosa aggiunta al cast di Django Unchained, prossima e molto attesa fatica di Quentin Tarantino.
    Mentre si vocifera anche della partecipazione di Samuel Jackson, il cast registra quindi fino a questo momento la formazione Jamie Foxx (Django), Christoph Waltz (un cacciatore di taglie), Leonardo Di Caprio (il villain magnate e schiavista).
    Ricordiamoci che vedremo Costner anche nei panni di Jonathan Kent nel Man of Steel di Zack Snyder.
  • EMMA WATSON, BELLA PER DEL TORO
    Chiusa definitivamente la saga di Harry Potter, i suoi giovani protagonisti si danno da fare per assicurarsi un futuro segnato dai personaggi che li hanno resi celebri in tutto il mondo. Tra di loro, particolarmente attiva è Emma Watson, che si prepara ad interpretare un ennesimo adattamento cinematografico della fiaba della Bella e la bestia.
    La notizia è stata diffusa dalla produttrice Denise Di Novi nel corso degli incontri stampa per la commedia romantica Crazy, Stupid, Love, senza però rivelare nessun altro dettaglio significativo. A parte quello, tutt’altro che trascurabile, che questo progetto vedrà coinvolto l’iperattivo Guillermo del Toro in veste di produttore.
    Ipotizzabile, a questo punto, che con il messicano coinvolto nello sviluppo del progetto, il film giocherà molto con i toni più dark della celebre storia.
  • UN HORROR PER ETHAN HAWKE
    Ethan Hawke da paura. L’attore texano sarà diretto da Scott Derrickson (il regista dell’inquietante The Exorcism of Emily Rose) in un horror scritto dallo stesso Derrikson e da Robert Cargill. La notizia viene riportata da The Hollywood Reporter. Totale riserbo sulla trama del film, ancora senza un titolo. Di sicuro si tratta di un progetto a basso budget (la produzione è affidata a Jason Blum, produttore di Insidious e Paranormal Activity). Le riprese inizieranno il 19 settembre. Ethan Hawke ha di recente lavorato con William Hurt all’adattamento televisivo di Moby Dick, e alla commedia romantica Woman in Fifth, al fianco di Kristin Scott Thomas.
  • IL 64° FESTIVAL DEL FILM DI LOCARNO
    Lo sci-fi western Cowboys & Aliens in anteprima europea, il regista Jon Favreau e gli interpreti Harrison Ford, Daniel Craig e Olivia Wilde in Piazza Grande: il 64esimo Festival di Locarno si scopre in formato blockbuster. Dal 3 al 13 agosto, nel cinema all’aperto più grande d’Europa si vedranno anche Super 8 di J.J.Abrams, prodotto da Steven Spielberg, che aprirà il festival, e in chiusura Et si on vivait tous ensemble? di Stéphane Robelin, con Jane Fonda, Daniel Brühl e Geraldine Chaplin. In mezzo, tra gli altri, Friends with benefit (Amici di letto: Istruzioni per l’uso) di Will Gluck, con Mila Kunis e Justin Timberlake, il corto animato di Spike Jonze Mourir après de tois, il cult alieno Attack the block di Joe Cornish e Saya-Zamurai di Hitoshi Matzumoto.
    Nel concorso internazionale, fra i 20 titoli in lizza per il Pardo d’Oro sventola anche il tricolore: Sette opere di misericordia dei gemelli torinesi Gianluca e Massimiliano De Serio, con Roberto Herlitzka e la romena Olimpia Melinte. Non solo, l’Italia può contare anche su L’estate di Giacomo di Alessandro Comodin (Cineasti del presente, in giuria Michelangelo Frammartino) e, fuori concorso, su Inconscio italiano di Luca Guadagnino, Milano 55%, doc collettivo coordinato da Luca Mosso e Bruno Oliviero, e Tahrir di Stefano Savona, mentre nella giuria ufficiale troviamo Jasmine Trinca. Infine, Claudia Cardinale riceverà il Pardo alla carriera.

(fonti: Adnkronos/Cinematografo.it, ComingSoon – 15-19 luglio 2011)

IL WEEK-END USA
Le uscite del 22 luglio 2011

Ecco il trailer di quattro film in uscita negli Stati Uniti venerdì prossimo (il terzo titolo uscirà in alcune zone del Paese, l’ultimo titolo indicato uscirà soltanto a New York).

“Captain America: The First Avenger”, film d’azione Paramount Pictures diretto da Joe Johnston, con Chris Evans, Hugo Weaving e Samuel L. Jackson: dopo essere stato dichiarato inadatto al servizio militare durante la Seconda Guerra Mondiale, Steve Rogers (Evans) accetta di far parte di un segretissimo progetto di ricerca che lo trasforma in Captain America, la Sentinella della Libertà, un supereroe atto a difendere gli ideali dell’America. La sua prima missione sarà quella di combattere la propaganda nazista alimentata da Johann Schmidt (Weaving), noto anche come il Teschio Rosso.

“Friends with Benefits”, commedia Screen Gems diretta da Will Gluck, con Mila Kunis, Justin Timberlake e Patricia Clarkson: mentre cercano di evitare i luoghi comuni delle commedie romantiche hollywoodiane, Dylan (Timberlake) e Jamie (Kunis) scoprono che aggiungere il sesso alla loro amicizia porta in effetti a diverse complicazioni…

“Another Earth”, dramma Fox Searchlight Pictures diretto da Mike Cahill, con Brit Marling, William Mapother e Matthew-Lee Erlbach: la sera della scoperta di un pianeta duplicato nel sistema solare, un giovane ed ambizioso studente ed un compositore affermato si incrociano in un tragico incidente.

“The Myth of the American Sleepover”, commedia Sundance Selects diretta da David Robert Mitchell, con Claire Sloma, Marlon Morton e Amanda Bauer: nel corso dell’ultima notte della loro vacanza estiva, quattro giovani in cerca di amore ed avventura incrociano i loro percorsi…


Per approfondire quali nuovi film potete trovare ogni settimana in uscita nei cinema italiani visitate gli spazi “Cinema futuro” e “Al cinema…” del blog.

Commenti»

1. enry - 20/07/2011

HP come prevedibile entra nella storia… contento che abbia infranto alcuni record che appartenevano a quell’abominio della Twilight Saga.
Il reboot di Jurassic Park? Ma basta dai, fantasia portami via…
Friends with Benefits sembra davvero mooolto hot.

2. cescocesto - 21/07/2011

Anch’io contento per harry, anche se i film, come mi aspettavo, è stato un po’ una delusione. Vediamo se supera anche gli incassi totali del primo, che è il maggior successo degli otto. (probabile di sì, grazie al 3D, peraltro terribile)

Ps. Ma perché Capitan America deve essere intitolato Captain America anche in Italia??


Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: