jump to navigation

Edicola – “Internazionale” # 907, 22-28 luglio 2011: “La medicina del futuro” 22/07/2011

Posted by Antonio Genna in Internazionale, News.
trackback

Vi presento la copertina, un elenco dei principali contenuti e l’editoriale del direttore del numero 907 dal 22 al 28 luglio 2011 di “Internazionale”, settimanale d’informazione fondato nel 1993 che propone articoli delle principali testate straniere tradotti in lingua italiana, in vendita nelle edicole al costo di 3 €.

Di seguito, il sommario di questo numero.

  1. In copertina

    1. La medicina del futuro

      La ricerca dimostra che le medicine alternative, dall’omeopatia all’agopuntura, hanno solo un effetto placebo. Nella pratica, però, fanno stare meglio molte persone. E sempre più medici sono pronti ad accoglierne alcuni princìpi.

  2. Attualità

    1. La Germania guarda a oriente

      La Cina e le altre economie emergenti sono sempre più importanti per le aziende tedesche. Anche per questo Berlino è diventata così severa nei confronti dei paesi dell’euro in crisi. Un’inchiesta del New York Times.

  3. Visti dagli altri

    1. Quanto costa la politica italiana

      Colpiti dalle drastiche misure di austerità per ridurre il debito, gli italiani dicono basta ai privilegi dei politici.

    2. Una crisi che viene da lontano

      L’attacco dei mercati all’Italia si è verificato in un clima di instabilità politica aggravato dalla corruzione.

  4. Canada

    1. Nunavut, la ferita dell’Artico

      Creato nel 1999 per tutelare la minoranza inuit, il più grande territorio federale del Canada fa i conti con la violenza, l’alcolismo e la dipendenza da Ottawa. Il reportage del Globe and Mail.

  5. Arabia Saudita

    1. Prigioniere del lavoro

      Gli stranieri che lavorano in Arabia Saudita mandano nei paesi d’origine 19 miliardi di euro all’anno. Ma spesso subiscono condizioni di lavoro insopportabili. Soprattutto le donne. Il reportage di Jason Burke.

  6. Norvegia

    1. Nel paese dei papà

      In Norvegia nove padri su dieci vanno in congedo per stare con i figli appena nati. Una rivoluzione che sta contagiando anche il resto d’Europa.

  7. Portfolio

    1. Arte di resistenza

      Il fotografo Giorgio Palmera ha ritratto gli artisti palestinesi di Windows from Gaza. Da questo incontro è nato il progetto Arte contro l’assedio, per educare i ragazzi di Gaza all’arte. Un intervento di Andrea Camilleri.

  8. Ritratti

    1. Jill Abramson. La direttrice

      Sarà la prima donna a dirigere il New York Times. La sua nomina è una rivincita per tutte le donne discriminate nei mezzi d’informazione statunitensi.

  9. Viaggi

    1. Orizzonte caraibico

      Navigare in catamarano tra le isole del Belize. Con pochi turisti tra paludi di mangrovie, barriere coralline e antiche costruzioni maya.

  10. Graphic Journalism

    1. Cartoline da Istanbul

      Di Claire Braud

  11. Pop

    1. Ho capito qualcosa della crisi

      Di Nick Hornby

    2. Una barba per scrivere

      Di Héctor Abad

  12. Europa

    1. Perché Murdoch era così potente

      La classe dirigente britannica ha lasciato che Murdoch accumulasse troppo potere. Il direttore del Guardian ricostruisce per Newsweek lo scandalo che fa tremare Londra.

  13. Africa e Medio Oriente

    1. Un viaggio disperato alla ricerca di cibo

      La cittadina di Dobley è la prima tappa per i somali diretti al campo profughi di Dadaab. Molti arrivano qui dopo aver viaggiato per giorni. Reportage dal confine tra Kenya e Somalia.

    2. La Libia è un rompicapo per le Nazioni Unite

      Tutti i paesi del gruppo di contatto hanno riconosciuto il governo dei ribelli. Ma senza tener conto del fatto che Muammar Gheddafi non sembra disposto a cedere.

  14. Americhe

    1. Obama cerca un piano per evitare l’insolvenza

      Continuano i colloqui a Washington per trovare un’intesa sulla riduzione del debito pubblico. Repubblicani e democratici devono mettersi d’accordo entro il 2 agosto.

  15. Asia e Pacifico

    1. Il disegno dietro l’attentato di Mumbai

      Le indagini sugli attacchi del 13 luglio sono ancora in corso ma per New Delhi c’è la firma dei mujahidin indiani. E l’ombra di un progetto terroristico più ampio che parte dal Pakistan.

  16. Cinema

    1. Il regista della porta accanto

      Grazie alle nuove tecnologie digitali chiunque può fare un film. L’importante è avere qualcosa da raccontare.

  17. Scienza

    1. Curarsi con le cellule staminali

      Da una trachea ricreata in laboratorio alla rigenerazione del muscolo cardiaco, le staminali cominciano ad avere delle applicazioni concrete in campo medico.

  18. Tecnologia

    1. Prendete il controllo della vostra base

      I contenuti che pubblichiamo su internet costruiscono la nostra identità digitale. Per questo rischiamo di perdere qualcosa di importante se lasciamo tutto nelle mani dei social network.

  19. Economia e lavoro

    1. Il miracolo economico di Panama

      Il piccolo paese latinoamericano è l’economia che cresce di più nella regione. Ora ha deciso di puntare sull’alta finanza. Ma ha bisogno soprattutto di istituzioni serie ed efficienti.

  20. Editoriali

    1. L’euro e il destino del mondo

      Di Joseph Stiglitz

  21. Opinioni

    1. Amira Hass

      Forza sproporzionata

    2. Yoani Sánchez

      La caldaia

    3. Ahmed Rashid

      L’Afghanistan senza Wali Karzai

    4. Paul Kennedy

      Nel frattempo siamo troppi

    5. Goffredo Fofi

      Gioventù e vecchiaia

    6. Giuliano Milani

      Sotto i riflettori

    7. Pier Andrea Canei

      Nevermind ennui

    8. Christian Caujolle

      L’orrore non va in vacanza

    9. Tullio De Mauro

      Le buone vacanze

    10. Anahad O’Connor

      L’effetto luglio

    11. Tito Boeri

      22 senatori

Ed ora l’editoriale del direttore Giovanni De Mauro.

Ferrara

“È difficile resistere alla tentazione di fare un incontro con John. Anche se l’Italia è lontana e il viaggio faticoso, ci sarò!”. È dalla prima edizione del festival di Internazionale a Ferrara che volevamo invitare John Berger. Finalmente ci siamo riusciti. Lui ha 85 anni ed è uno dei massimi intellettuali inglesi. Vive appartato nelle Alpi francesi ma è sempre in viaggio. Scrive articoli, racconti, romanzi, poesie, commedie, sceneggiature. E poi traduce e soprattutto dipinge. I suoi saggi sulla fotografia sono unanimemente considerati fondamentali. È amato da tanti, in tutto il mondo. Una sua frase apre il romanzo che ha dato il successo ad Arundhati Roy: “Mai più una storia sarà raccontata come fosse l’unica”. E alla fine di settembre sarà proprio l’autrice del Dio delle piccole cose che attraverserà un paio di continenti per venire fino a Ferrara, domenica 2 ottobre, e dialogare con Berger dei mille modi diversi di raccontare il mondo.

Annunci

Commenti»

No comments yet — be the first.

Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: