jump to navigation

Edicola – “Wired” #30, agosto 2011: “Misteri – Numero speciale” 04/08/2011

Posted by Antonio Genna in Cinema e TV, Scienza e tecnologia, Wired.
trackback

E’ in vendita in edicola il numero 30 – Agosto 2011 dell’edizione italiana del mensile “Wired”, che parla di innovazione e nuove tecnologie in modo originale e divulgativo. La rivista, che da questo numero è diretta da Carlo Antonelli, è edita da Condé Nast e disponibile in tutte le edicole al prezzo speciale di 2,50 €.
Vi presento di seguito la copertina ed un’anticipazione del servizio principale di questo numero.

A seguire, un’anticipazione del servizio di copertina.

Wired di agosto è un mistero
I complotti italiani, le verità nascoste (in fondo al mare), i messaggi in codice della seconda guerra mondiale. Sei pronto a decifrare il nuovo numero?

Ci sarà mai una P5? Può darsi. In Italia i casi irrisolti sono all’ordine del giorno. Le stagioni oscure non si chiudono. C’è sempre uno strascico di mistero che ci portiamo dietro, rimasto in incubazione e pronto a esplodere decenni più tardi. La strage di Piazza Fontana e quella dell’Italicus, l’“omicidio” di Pier Paolo Pasolini e il “suicidio” del banchiere Roberto Calvi, l’attentato alla stazione di Bologna e la morte in carcere per avvelenamento di Michele Sindona. La storia d’Italia è piena di buchi neri. Varchi che immettono in universi paralleli di probabili complotti e retroscena sospetti, e che non si sono ancora chiusi.

Enrico Deaglio, direttore di Diario dal 1997 al 2008, firma di spicco del giornalismo italiano, è abbastanza pessimista sul fatto che mai si chiuderanno. “Non saranno i computer, gli spettrofotografi, i microscopi elettronici, gli algoritmi, l’antropologia forense, la psicologia a risolvere i misteri italiani. Csi non si adatta alla nostra storia: la nostra scena del crimine non è mai scientifica. È piuttosto italiana”, scrive Deaglio sull’articolo pubblicato sul numero di agosto. Per una volta noi di Wired dobbiamo ammetterlo: la tecnologia serve fino a un certo punto. Perché i tanti casi insoluti della nostra storia affondano in un terreno – l’italianità – che non può essere modificato con un semplice reset.

Un buon antidoto al peso del mistero è l’ironia. E un maestro del genere è Corrado Guzzanti che abbiamo intervistato circa il suo programma, Aniene, improponibile sulla tv in chiaro di oggi, trasmesso su Sky Uno e su YouTube.

Oltre al divertimento anche il rigore del matematico Piergiorgio Odifreddi. Che racconta Enigma, il sistema di comunicazione cifrata usato dai tedeschi durante la Seconda Guerra Mondiale.

E poi dai meandri del passato, Wired si sposta al presente e in attesa del fischio della prima di campionato, ti spiega com’è cambiato il gioco del calcio. Da qualche tempo le squadre hanno un fuoriclasse nascosto, il matematico che analizza le partite con algoritmi.

Queste e altre storie troverai sul nuovo numero. Non solo: spesso sfogliando gli articoli ti imbatterai in indovinelli, puzzle, giochi mentali la cui soluzione metteremo online a partire dal 10 agosto.

Insomma leggere Wired, oltre che un viaggio negli universi paralleli dell’Italia dei complotti, sarà una buona palestra mentale.

Commenti»

No comments yet — be the first.

Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: