jump to navigation

TV USA – Dove eravamo rimasti? 06/09/2011

Posted by Teresa in Articoli, Chuck, Cinema e TV, Dr. House, Fringe, Serie cult, The Big Bang Theory, TV USA.
Tags: , , , , , , ,
trackback

Come molti degli appassionati delle serie americane sapranno, settembre è il mese in cui riprendono la maggior parte degli show negli USA.
Molti cast hanno ricominciato a girare da luglio e sono pronti ormai per il loro debutto televisivo.
Ma vi ricordate a che punto eravamo rimasti con l’ultima puntata trasmessa?
Questo post vi aiuterà a fare mente locale con alcune delle serie più seguite, facendo un riassunto dell’ultimo episodio trasmesso e preparandovi alla messa in onda dell’agognata premiere.

Inutile dirvi che tutti i riassunti che seguono sono da considerarsi SPOILER per l’Italia.

Premiere: ‘4×01 Rise’ 19 settembre sulla ABC
Dove eravamo rimasti.

Durante un’udienza, Lockwood, l’uomo che consoce i segreti che si celano dietro alla morte della madre di Kate Beckett (Stana Katic), riesce a scappare in modo rocambolesco, lasciando a Beckett e Castle (Nathan Fillion) il compito di inseguirlo ed affidarlo nuovamente alla giustizia.
Castle scopre un file della polizia alterato, grazie al quale comprende che dietro alla morte della madre della sua partner, c’è un terzo poliziotto di cui non si erano mai resi conto e che si rivelerà essere il capitano Montgomery (Ruben Santiago-Hudson). L’uomo, ormai messo alle strette dalle minacce ricevute da Lockwood, che vorrebbe che lui uccidesse Kate, in un ultimo tentativo di pagare un tributo ai suoi uomini per gli errori commessi, sacrifica la sua vita per salvare quella di Beckett, raccontandole del suo coinvolgimento nel caso della madre ed attirando Lockwood ed i suoi uomini in una trappola mortale.
La verità sul passato di Montgomery resta tra i quattro componenti della squadra, Beckett, Castle, Ryan (Seamus Dever) ed Esposito (Jon Huertas), con il patto di non rivelarla mai a nessuno. Durante i funerali del comandante – quando ormai tutti sono convinti che la vita di Kate non sai più in pericolo – un cecchino la colpisce in pieno petto, lasciando un Castle sconvolto a dichiarare il proprio amore alla donna i cui occhi lentamente si chiudono.

Premiere: ‘9×01 Nature of the beast’ 20 settembre sulla CBS
Dove eravamo rimasti.

La caccia al killer Port-to-Port, Jonas Cobb, prosegue mettendo in grave pericolo tutta la squadra che viene presa di mira dall’uomo. Nonostante i rapporti tra i due team, quello di Gibbs (Mark Harmon) e di EJ (Erica Jane), non siano idilliaci, tutti cercano di lavorare insieme quando Cobb si consegna all’NCIS con le mani sporche di sangue, che si rivelerà appartenere a Ziva (Cote de Pablo), scomparsa da qualche tempo.
Abby (Pauley Perrette), grazie alle sue analisi, scopre alcuni elementi che porteranno la squadra ad una fattoria di proprietà di Cobb, dove troveranno la loro collega ancora viva.
Prima di lasciare il quartier generale,  Gibbs e EJ hanno uno scontro e l’uomo le rivela di essere a conoscenza del fatto che lei sia la nipote del Segretario della Marina, che si rivelerà essere il vero obiettivo del serial killer, per attirare l’attenzione del quale Cobb aveva compiuto il suo primo omicidio in Spagna, dove sua nipote si trovava di stanza.
Presso il quartier generale, Cobb prende infatti in ostaggio EJ e Palmer (Brian Dietzen), lasciandosi un biglietto alle spalle per il Segretario della Marina in cui rivela il luogo dove è intenzionato a portare i suoi ostaggi. Il Segretario, insieme con il resto della squadra, va a salvare la nipote e, durante una sparatoria, il killer viene ucciso da Gibbs.
Cade (Matthew Willig) ferito nello scontro a fuoco prende un periodo di riposo, EJ lascia il suo posto pur dicendo di non volersi allontanare da Washington, lasciando così intendere che il suo rapporto con Tony (Michael Weatherly) potrebbe non essere giunto al capolinea e Ziva riceve una scatola per un anello di fidanzamento, priva del suo contenuto. Ray le dice di considerarla come una promessa che manterrà una volta rientrato dal lavoro che lo porterà fuori dalla nazione.
L’episodio si conclude con la squadra che partecipa al funerale di Mike Franks e con la presentazione del nuovo Segretario della Marina, nominato in seguito alle dimissioni del suo predecessore. L’uomo fa chiamare Tony, al quale confida informazioni classificate circa l’identità di un agente nell’organizzazione che sta vendendo segreti militari, ordinandogli di fare quanto in suo potere per fermarlo.

Premiere: ‘3×01 The Purple Piano Project’ 20 settembre su FOX
Dove eravamo rimasti.
Il Glee Club si trova a New York per partecipare alle Nazionali e Will Schuester (Matthew Morrison) sfida i ragazzi a trovare l’ispirazione per scrivere da soli i pezzi che canteranno durante la competizione. Messi in allarme dalle voci messe in giro dal coach dei Vocal Adrenalin, i loro diretti avversari, i ragazzi chiedono al loro insegnante se sia davvero intenzionato a lasciarli per cantare a Brodway, ma Will dice loro di aver deciso di rimanere.
Dopo un appuntamento trascorso a Central Park,  Rachel (Lea Michele) combattuta tra il suo amore per Finn (Cory Monteith) e al carriera, lo lascia rifiutandosi di baciarlo.
Poco prima della loro performance ai Nazionali, Raquel rivela i suoi tormenti a Finn e sul paco la canzone che hanno scelto si conclude con un bacio tra i due. Jesse St. James (Jonathan Groff) affronta Finn dopo la performance, accusandolo del fatto che quel bacio costerà loro la gara.
Il gruppo Le Nuove Direzioni, infatti, arriva solo dodicesimo.
Rientrati in Ohio, Kurt (Chris Colfer) rivela il suo amore a Blaine (Darren Criss) e si scopre che Sam (Chord Overstreet) e Mercedes (Amber Riley) si frequentano in segreto, Brittany (Heather Morris) dice a Santana (Naya Rivera) di non aver mai amato nessuno quanto lei e Finn bacia nuovamente Raquel, rammentandole che hanno di fronte ancora un anno di scuola prima che lei faccia avverare i suoi sogni di gloria andando a studiare a New York come vorrebbe.

Premiere: ‘7×01 It Takes a Village’ 21 settembre sulla CBS
Dove eravamo rimasti.
Hotch (Thomas Gibson) chiama a raccolta la squadra per dire loro che, a causa di alcuni problemi di budget, tutti loro saranno intervistati e gli verrà chiesto se intendono proseguire la propria carriera nel BAU o andare altrove.
Il team viene poi chiamato sul luogo di un incidente d’auto poiché due cadaveri sono stati scoperti nel bagagliaio di uno dei mezzi coinvolti. Una volta identificati, i resti risulteranno appartenere a due persone scomparse da mesi.
Hotch viene contattato dall’agente Swan, della Domestic Trafficking Task Force, convinta che i corpi ritrovati siano connessi ad una serie di omicidi perpetrati da un gruppo che è passato dall’assalire sessualmente le proprie vittime, ad ucciderle. La donna rivela inoltre a Hotch di avere un agente sotto copertura infiltrata nel gruppo che da poche ore risulta essere scomparsa.
Scopriremo che l’agente in questione è tenuta prigioniera in una gabbia insieme ad altre donne e che ha legato in maniera particolare con una di esse. Quando quest’ultima viene prelevata dai suoi aguzzini, e si ritrova da sola con gli uomini, scopriremo che lei in realtà è il leader del gruppo.
Seguendo una serie di indizi seminati dall’autista dell’auto coinvolta nell’incidente, la squadra riesce a trovare il luogo dove le ragazze e l’agente sotto copertura sono tenute prigioniere e, nonostante il tentativo fallito della leader del gruppo di confondersi con le proprie vittime per fuggire, il BAU riesce ancora una volta a salvare la situazione.
Alla fine dell’episodio vediamo Rossi (Joe Mantegna) parlare con JJ (A.J. Cook) che annuncia il suo ritorno nella squadra.

Premiere: ‘5×01 The Skank Reflex Analysis’ 22 settembre sulla CBS
Dove eravamo rimasti.
Bernadette (Melissa Rauch) comunica al gruppo che, una volta conseguito il dottorato, andrà a lavorare in un’azienda farmaceutica, il che porterà ad una lite con Howard (Simon Helberg), per i regali costosi che la fidanzata gli fa e per essere l’unico a non avere un dottorato.
Leonard va a vivere con Priya (Aarti Mann) e Raj (Kunal Nayyar) con Sheldon (Jim Parsons).
Penny (Kaley Cuoco) si sfoga con Raj, confidandogli di aver fatto un errore a lasciare Leonard e quando quest’ultimo sente una telefonata tra Priya e di suoi genitori, in cui scopre che la ragazza ha intenzione di tornare in India, va a dormire a casa di Sheldon. La mattina seguente Penny si sveglia nel letto di Raj, con cui ha passato la notte e cerca di sgattaiolare via dall’appartamento, trovandosi però di fronte Leonard, Howard e Sheldon, l’unico a non comprendere cosa sia accaduto tra i due.

Premiere: ‘8×01 Free Falling’ 22 settembre sulla ABS
Dove eravamo rimasti.
Un 757 schiantatosi al suolo mette in allarme il Seattle Grace, pronto a ricevere i superstiti, per scoprire poi che, ad eccezione di una minore non accompagnata scampata al disastro, non ci sono feriti da curare, poiché tutti i passeggeri sono periti nell’impatto.
Alcuni dei parenti delle vittime, che si erano riuniti in ospedale nella speranza di vedere arrivare i propri congiunti, rimangono pur sapendo che per i loro cari non vi è più alcuna speranza, per stare accanto alla bambina superstite.
Cristina (Sandra Oh) dice ad Owen (Kevin McKidd) di voler abortire, mentre l’uomo fa di tutto per convincerla a considerare almeno l’idea di tenerlo, nonostante le richieste del marito, Cristina prende un appuntamento per porre termine alla gravidanza.
Meredith (Ellen Pompeo) caccia di casa Alex (Justin Chambers), colpevole di aver rivelato la verità circa l’imbroglio con la sperimentazione sull’Alzheimer di Derek (Patrick Dempsey) che potrebbe mettere in pericolo tutto il progetto e l’ospedale stesso.
Teddy (Kim Raver), posta di fronte alla scelta tra suo marito Henry, che le confessa finalmente il suo amore ed Andrew, sceglie il primo e decide di restare con lui a Seattle, a differenza di Alex che non chiede invece a Lucy (Rachael Taylor) di rimanere.
L’episodio si conclude con Meredith che torna a casa da sola con la piccola Zola, senza Derek.

Premiere: ‘4×01 Neither Here Nor There’ 23 settembre su FOX
Dove eravamo rimasti.
Peter (Joshua Jackson) si risveglia nell’anno 2026, in una nuova realtà in cui è sposato con Olivia (Anna Torv) ed in cui Walter (John Noble) si trova in carcere, perché considerato responsabile degli eventi Fringe che si stanno verificando nel mondo, rischiando di distruggerlo.
In questo futuro Broyles (Lance Reddick) è un senatore ed Astrid (Jasika Nicole) un agente Fringe ed un gruppo terroristico denominato “Fine dei giorni” mina la già fragile condizione dell’universo con l’uso di bombe radioattive. L’unità Fringe, riesce a sequestrare uno degli ordigni inesplosi, ma non arriva a comprenderne il funzionamento, così Peter fa liberare Walter perché li aiuti.
Durante una retata in un covo dei terroristi, Peter trova una chiave che riconosce come quella della sua casa sul lago Reiden. Recatosi sul posto, vi trova Walternativo, responsabile della costruzione delle bombe, che minaccia Peter di uccidere tutti i suoi cari.
Quando Peter cerca di aggredirlo, scopre che è solo un ologramma.
Il vero Walternativo si trova infatti a casa di Peter, dove trova Olivia a cui spara, uccidendola.
Dopo i funerali di Olivia, Walter capisce di essere stato lui ad aver mandato la macchina nel futuro, modificandola in modo tale da poter mostrare a Peter gli eventi che si sarebbero svolti in quel tragico anno.
Nel presente, Peter riacquista coscienza degli eventi ed esce dalla Macchina. Walternativo e Bolivia vengono teletrasportati dal loro universo nella stanza in cui Peter si trova e lui spiega loro di aver usato la Macchina per creare un ponte tra i loro universi, che possono coesistere insieme invece di tentare di distruggersi a vicenda.
Mentre Peter parla, lentamente comincia a svanire, fino a scomparire del tutto, i due Walter e le due Olivia proseguono il discorso senza dare segno di ricordare la presenza di Peter.
Un Osservatore spiega che l’uomo ha ormai portato a termine il suo compito e che nessuno si ricorderà di lui, perché non è mai esistito.

Premiere: ‘8×01 Indelible’ 23 settembre sulla CBS
Dove eravamo rimasti.
In un serrato scontro a fuoco con uno spacciatore di droga, Mac (Gary Sinise) rischia di rimanere ucciso sul tetto di un grattacielo, ma viene salvato dal pronto intervento di Danny (Carmine Giovinazzo) e Flack (Eddie Cahill).
Rientrato al laboratorio, Mac ripensa agli eventi che lo hanno portato a sfiorare la morte e rilegge uno dei primi casi che gli erano stati affidati quando era diventato capo della sezione scientifica, tutt’ora irrisolto, in cui un certo Kenny Hexton, insieme ad un complice, aveva ucciso due persone durante una rapina.
Decidendo di risolvere il caso, Mac torna sul luogo del delitto e, grazie alle prove raccolte, scopre che gli assassini, nella loro fuga, avevano rapito una bambina testimone degli omicidi, portandola via on loro. Analizzando il DNA trovato sul luogo del crimine scoprono l’identità della piccola, Olivia Dalton, la cui scomparsa era stata denunciata dalla madre alcolista, la mattina dopo la rapina.
Mac, grazie all’aiuto della ex fidanzata di Hexton, riesce a rintracciarlo a Boston dove, insieme a Flack, lo arresta. L’uomo confessa a Mac, che dopo giorni di fuga con la piccola, aveva ordinato al suo complice, Wes, di spararle, ma che lui si era rifiutato, scappando con la piccola dopo avergli rubato la pistola e averlo tramortito.
Con l’aiuto della peculiare grafia di Wes e di alcune cartoline da lui inviate, il team riesce a rintracciare una donna che aveva ospitato lui e la bambina, credendoli padre e figlia. Mac scopre che alla piccola è stata diagnosticata una malattia cardiaca e, grazie ai medicinali che è costretta a prendere, la rintraccia nella Carolina del nord, salvandola dopo una sparatoria tra la polizia ed il suo padre putativo, che muore davanti ai suoi occhi.
A New York, Jo (Sela Ward) legge sul rapporto di Mac quanto accaduto sul tetto del grattacielo e gli chiede come mai non abbia raccontato nulla alla sua squadra di quanto successo in quella circostanza. L’uomo le confessa che, nonostante abbia visto spesso la morte in faccia, ciò che è accaduto su quel tetto lo ha fatto riflettere sul suo futuro e sulla possibilità di lasciare il suo lavoro.

Premiere: ‘5×01 God Laughs’ 29 settembre sulla ABC
Dove eravamo rimasti.
Durante una seduta di terapia Addison (Kate Walsh) confessa che, pur sentendosi soddisfatta della sua vita, è inspiegabilmente depressa e le manca Sam (Taye Diggs) ed ammette di dover cambiare qualcosa della sua vita per essere più felice. Questo agognato cambiamento sembra presentarsi sotto le spoglie di un giovane conosciuto al supermercato (Benjamin Bratt), che dopo un paio di appuntamenti, le propone di seguirlo alle Fiji. Lei accetta, ma all’ultimo momento decide di non partire e di tornare da Sam.
Naomi (Audra McDonald) rimpiange di aver rifiutato Fife (Michael Patrick Thornton) e quando Sam le dice di non lasciarsi scappare l’occasione di essere felice, come lui ha fatto con Addison, lo insegue fino all’aeroporto, dove riesce a fermarlo ed accetta finalmente la sua proposta di matrimonio.
Charlotte (KaDee Strickland) e Coop (Paul Adelstein) vivono due situazioni professionali che li mettono di fronte a scelte molto importanti per loro, umanamente e professionalmente. Charlotte cura una donna che ha subito violenza e che rifiuta il kit antistupro, raccontandole la sua esperienza e dicendole di essere una sopravvissuta e non una vittima, riesce a convincerla a denunciare il fatto. Coop si occupa di una giovane con una malattia degenerativa che, in seguito ad un intervento, si trova in coma vegetativo. Nonostante le preghiere del padre della giovane di farle l’eutanasia, Coop rifiuta e attende che la morte sopraggiunga naturalmente.
La licenza di Violet (Amy Brenneman) viene sospesa e la donna decide di partire per un tour per pubblicizzare il proprio libro, avendo così una lite furiosa con Pete (Tim Daly) che le dice che, pur amandola ancora, non se la sente di restare con lei.
L’episodio si conclude con Pete, solo a casa con il figlio che, nel raccogliere i suoi giocattoli, crolla a terra afferrandosi il petto, mentre cerca inutilmente di raggiungere il telefono per chiedere aiuto.

Premiere: ‘8×01 Twenty Vicodin’ 3 ottobre sul FOX
Dove eravamo rimasti.
Il team si occupa di un’artista che si inventa finti sintomi a quelli autentici provocati della sua sconosciuta malattia, con l’intento di riprendere il suo decorso medico per farne una nuova performance artistica. Nonostante, nel corso del caso, House (Hugh Laurie) prometta di cambiare la sia vita resta fedele alle sue vecchie abitudini.
Taub (Peter Jacobson) evita le telefonate della ex moglie, cercando di trovare il modo migliore per dirle che un’infermiera dell’ospedale aspetta un figlio da lui. Quando la moglie lo va a trovare sul lavoro, prima che lui possa dirle la verità, la donna gli rivela di aspettare anche lei un suo bambino.
Dopo la conclusione del caso, House, in macchina Wilson (Robert Sean Leonard), va a casa della Cuddy (Lisa Edelstein) e, vedendola nel salotto insieme al suo nuovo compagno, entra nella stanza ormai vuota con l’auto, sfondando il muro, allontanandosi poi come se nulla fosse accaduto e lasciando tutti completamente scioccati.
La puntata finisce con House che ordina un drink in un bar e si allontana camminando su una spiaggia tropicale.


Premiere: ‘5×01 Chuck Versus the Zoom’ 21 ottobre sulla NBC
Dove eravamo rimasti.
Chuck (Zachary Levi) decide di salvare Sarah (Yvonne Strahovski), vittima del norvegese, con l’aiuto di Volkoff, prelevandolo dal carcere di massima sicurezza nel quale era detenuto. L’uomo però non si trova più lì e Chuck lo libera dal laboratorio in cui la CIA lo aveva portato per studiare gli effetti della sua metamorfosi.
Volkoff, privato dell’Intersect, non ricorda il suo passato criminale, ma rammenta come produrre un rimedio per salvare Sarah ed insieme a Chuck glielo somministrano.
Nonostante le condizioni di Sarah migliorino, la donna non guarisce completamente, l’unica soluzione resta quindi l’iridio 6 che si trova però in un’inespugnabile laboratorio russo costruito dallo stesso Volkoff. Lui e Chuck riescono a convincere Vivian, l’unica ad aver accesso alla base, a procurargli l’iridio 6, salvando così Sarah.
Chuck e Sarah finalmente si sposano e la famiglia Volkoff scappa all’estero regalando il suo ingentissimo patrimonio alla coppia. I soldi vengono usati per acquistare il Buy-More e nuove risorse militari che serviranno a finanziare una squadra di spie insieme ai loro amici Casey (Adam Baldwin) e Morgan (Joshua Gomez). Quast’ultimo scarica accidentalmente l’Intersect, che era stato cancellato dal cervello di Chuck, nella propria testa.

Premiere: ‘7×01 The Memories in the Shallow Grave’ 3 novembre su FOX
Dove eravamo rimasti.
La vittima in questo episodio è un giocatore di bowling professionista, i cui resti vengono ritrovati smembrati su una pista.
Si viene a sapere che Max (Ryan O’Neil), il padre di Brennan (Emily Deschanel), conosceva l’uomo, poiché  anche lui gioca in una squadra di bowling. A causa di una frattura che lo tiene bloccato su una sedia a rotelle per qualche tempo, Max non è in grado di giocare e propone a Booth, che ha un’ottima media nello gioco, di sostituirlo nella squadra per investigare così sul delitto.
Booth (David Boreanaz) e Bones vanno quindi sotto copertura come Buck e Wanda, lui come giocatore di bowling, lei come sua fidanzata e, con l’aiuto del team del Jeffersonian, scopriranno che il responsabile del delitto è il proprietario del bowling in cui la vittima è stata trovata.
Nel frattempo al Jeffersonian ad Angela (Michaela Conlin) si rompono le acque e lei e Hodgins (TJ Thyne)  si precipitano in ospedale, ma l’attesa per la nascita dell’erede sarà ancora lunga, tanto che sia lei che Jack, continueranno ad aiutare la squadra a risolvere il crimine usando un computer portatile dalla stanza di ospedale.
Il commovente momento della nascita di Michael Staccato Vincent Hodgins vede tutto il team riunito in attesa del grande evento. Quando l’erede Hodgins viene alla luce, la dottoressa rassicura i neo genitori, dicendogli che il bambino non ha problemi con la vista ed è perfettamente sano.
Negli ultimi minuti di episodio viene però lanciata la vera bomba.
Chi si chiedeva se Booth e Brennan avessero consumato o meno nella puntata precedente, ha avuto la sua risposta. Una preoccupata ed insieme titubante Brennan, rivela infatti a Booth di essere incinta e che lui è il padre del bambino. Il viso di Bones si distende solo quando Booth reagisce con un sorriso di gioia all’inaspettata notizia.

Annunci

Commenti»

1. pali - 06/09/2011

grandissima idea, questo post!!

2. Leo83 - 06/09/2011

un riassunto x ncis? C’è bisogno di un riassunto x seguirlo?

Mio nonno non capisce nemmeno se é una replica grazie alla “brava” rai 2. *^_^*

3. Roberto - 06/09/2011

brividi fringe!

4. elettra - 06/09/2011

Grazie mille! Post utilissimo!! :)

5. Teresa - 07/09/2011

Grazie a voi per aver letto :)

6. Leo - 07/09/2011

Bello davvero potresti fare un bis magari con NCIS L.A., BLUE BLOODS e altri che continuano quest’anno?

Teresa - 07/09/2011

Se mi volete elencare almeno altri sei show posso farlo, ma – molto onestamente – ti dirò che tutti quelli di cui ho parlato qui sopra sono show che seguo abitualmente, mentre quelli che hai nominato non li ho mai visti, quindi dovrei comunque attingere alle revisioni che vengono dall’estero.


Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: