jump to navigation

Dispersi d’estate (40) – Wonder Woman, meraviglie dai fumetti 09/09/2011

Posted by Antonio Genna in Animazione, Cinema e TV, Dispersi d'estate, Film, Video e trailer.
trackback

Ogni anno nel mondo vengono prodotti circa 25 mila film. In Italia ne arrivano a malapena 500. Gli altri si disperdono nei buchi neri della distribuzione. Hideout.it da anni si occupa di recuperare il buono dei dispersi con rassegne, un sito, un festival e il libro “Dispersi. Guida ai film che non vi fanno vedere”. Nell’indolenza dell’estate, un buon film rinfresca più di un ghiacciolo, perché un disperso al giorno toglie l’afa di torno…

Wonder Woman, meraviglie dai fumetti

Il nuovo film nato dalla collaborazione tra DC Comics e Warner è uno dei migliori della serie: oltre a una serie di spettacolari combattimenti, troviamo una buona costruzione del personaggio e tematiche non superficiali.

Titolo: “Wonder Woman”
Regia: Lauren Montgomery
Sceneggiatura: Michael Jelenic
Montaggio: Rob Desales
Musica: Christopher Drake
Produzione: DC Comics, Warner Bros. Animation, Warner Premiere
Origine: Usa, 2009
Durata: 74′
Colore


Recensione di Alberto Brumana, apparsa originariamente qui

Le amazzoni, un popolo di donne guerriere, sconfiggono Ares, il dio della guerra. In cambio della sua vita, Zeus garantisce loro la vita eterna su un’isola paradisiaca. Ma quando, ai nostri giorni, un pilota di caccia precipita proprio su quell’isola, il loro destino, e in particolare quello della principessa Diana, è destinato a cambiare.

Se vuoi vedere il film con la traduzione italiana, scarica i sottotitoli su ItalianSubs

Tra la serie di film animati prodotta dalla DC Comics (tutti inediti in Italia) per raccontare le avventure dei suoi supereroi di maggior successo, Wonder Woman è senza dubbio uno dei più interessanti e meglio realizzati. Chi è appassionato di fumetti ritroverà infatti nel film molti tratti del reboot effettuato sul personaggio negli anni ottanta da George Perez, uno dei più apprezzati autori del genere.

Il film segue la vita di quella che poi sarà Wonder Woman, cioè la principessa amazzone Diana. Non è per nulla scontato il racconto della nascita e della vita del suo popolo, rappresentato con il giusto mix di epica, crudeltà e spontaneità fumettistica. È proprio la costruzione del personaggio l’elemento forte del film, che rispetto agli altri della serie DC riesce a far apprezzare maggiormente la costruzione narrativa anche a chi non è un fine conoscitore del fumetto da cui è derivato. Non ci sono solo combattimenti e scazzottate tra i supereroi (che non mancano assolutamente, ma non sono certo il fulcro del racconto), ma anche tematiche analizzate in maniera meno superficiale di quanto si possa pensare come il femminismo, il rispetto delle diversità e i valori di una famiglia disfunzionale. Funzionano bene i personaggi, già ampiamente testati sulle pagine dei comics, e in particolare quello di Steve Trevor, che con il suo forzato umorismo aiuta a rilanciare il ritmo della narrazione. Sono inoltre da sottolineare le voci che stanno dietro a questi personaggi, davvero di primissimo livello: se Wonder Woman è doppiata da Keri Russell (conosciuta soprattutto per la serie Felicity), i grandi nomi arrivano nei personaggi secondari, da Alfred Molina (Ares) a Rosario Dawson (Artemide), da Oliver Platt (Ade) a Virgilia Madsen (Ippolita), ma la lista potrebbe essere anche più lunga.

Ci sono evidentemente anche parti meno positive nel film: Ares, il grande antagonista di Diana, è meno temibile di come potesse in realtà essere disegnato, e alcuni elementi che mescolano le diverse edizioni del fumetto potevano essere evitati (su tutti, il detestabile aereo invisibile). Rimane però un prodotto ottimo, soprattutto se preso all’interno della serialità DC, con alcune scene assolutamente memorabili nel genere, come la battaglia iniziale o il risveglio delle amazzoni zombie.

Curiosità
Il film, uscito negli Usa direttamente per il mercato home video, è stato uno dei migliori successi della collaborazione tra DC e Warner, facendo segnare oltre 6 milioni di dollari di incasso.


Trailer originale:

Commenti»

1. Matteo - 09/09/2011

Questo non è proprio un disperso. E’ stato trasmesso doppiato su Mediaset Premium Net Tv insieme ad altri film animati DC Universe.


Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: