jump to navigation

Edicola – Con il Corriere della Sera arriva la “Biblioteca della mente” 19/05/2011

Posted by Antonio Genna in Comunicati, Filosofia, Giornali e riviste.
2 comments

Da oggi, il “Corriere della Sera” porta in edicola i grandi testi del pensiero psicologico: la “Biblioteca della mente” è una collana dedicata alla psicopatologia, che guiderà il lettore alla conoscenza della psiche, della mente e dei meccanismi che governano le nostre emozioni. Il primo volume, “Psicopatologia della vita quotidiana” di Sigmund Freud, è in edicola da oggi al prezzo di un euro aggiuntivo; i successivi volumi costeranno invece 9,90 € in più.
A seguire, il comunicato che dettaglia meglio l’iniziativa. (altro…)

Annunci

Libri – Nicla Vassallo “Per sentito dire” 06/05/2011

Posted by Antonio Genna in Filosofia, Libri.
add a comment

Nicla Vassallo (nato nel 1963) è professore ordinario di Filosofia teoretica all’Università di Genova: il suo ultimo libro è “Per sentito dire – Conoscenza e testimonianza” (Feltrinelli – collana “Campi del sapere”, 160 pagine, prezzo di copertina 17 € – Acquista “Per sentito dire” su Amazon.it).
Sono tante ormai le fonti di informazione che ci permettono di conoscere quanto accade nel mondo e di relazionarci con gli altri, lavorare e studiare, tra telefoni, cellulari, SMS, e-mail, blog, social network, portali e siti wiki, oltre ai “vecchi” sistemi come semplici conversazioni, libri, enciclopedie, giornali, riviste, radio, televisione. In filosofia ci si interroga su questa conoscenza ottenuta e trasmessa attraverso quella che viene tecnicamente chiamata “testimonianza”, la base su cui si regge la capacità di affrontare la vita quotidiana e professionale nei suoi aspetti più
vari, incluse le sue forme più evolute e complesse.
È dunque necessario comprendere la testimonianza, come e cosa ci consente, perché è sbagliato svalutarla rifugiandosi nell’individualismo, perché in troppi l’hanno voluta e la vogliono controllare nonché manipolare, non tralasciando alcuni grandi pensatori che sulla testimonianza hanno riflettuto.
“Per sentito dire” è un viaggio filosofico nella contemporaneità, che ci spinge a riflettere su astrologi, complotti, credulità, dittature, diverse condizioni e visioni della testimonianza, false testimonianze, gaffe, giornalismo, guerre, inganni, inquisizioni, internet, potere, pubblicità, testimoni affidabili e inaffidabili. Una riflessione profonda per comprendere come la testimonianza sia in grado di donarci conoscenze, garantirci la democrazia, evitare che la nostra società si trasformi in quella angosciante e orwelliana del “Grande Fratello”.
Un documentatissimo ed approfondito saggio filosofico, introdotto da un brano del filosofo John Locke e chiuso da un brano di George Orwell e da alcune poesie di Paul Celan, ricco di argomenti e spunti interessanti, consigliato a tutti.

Libri – Roberto Calasso “La Folie Baudelaire” 09/03/2011

Posted by Antonio Genna in Filosofia, Libri.
1 comment so far

“La Folie Baudelaire” (Adelphi, 434 pagine, prezzo di copertina 18 € – Acquista “La Folie Baudelaire” su Amazon.it), scritto nel 2008 da Roberto Calasso, presidente e consigliere delegato della casa editrice Adelphi, ed ora ristampato all’interno della collana “Gli Adelphi”, è il sesto pannello di un’opera ancora in corso dell’autore, iniziata con “La rovina di Kasch” (1983) e nel frattempo proseguita con “L’ardore” (2010).
Al centro di tutto è un sogno, l’unico mai raccontato dal poeta e scrittore francese Charles Baudelaire (nato a Parigi il 9 aprile 1821 ed ivi deceduto il 31 agosto 1867): un sogno in cui è facile entrare ma quasi impossibile uscire, se non attraversando un reticolo di storie, di rapporti e di risonanze che coinvolgono non solo il sognatore ma ciò che lo circondava. Nel sogno spiccano due pittori di cui Baudelaire scrisse con sorprendente acutezza, Ingres e Delacroix, ed altri due che solo attraverso di lui si svelano, Degas e Manet. (altro…)

Libri – Pietro Emanuele “Tabula Rasa” 03/12/2010

Posted by Antonio Genna in Filosofia, Libri.
add a comment

Dopo il successo di “Cogito ergo sum” e “I cento talleri di Kant”, Pietro Emanuele, professore ordinario di filosofia all’Università di Messina e abile divulgatore, torna a parlare di filosofia attraverso le principali metafore dei grandi pensatori, con il volume “Tabula rasa” (Salani Editore, 224 pagine, prezzo di copertina 14 € – Acquista “Tabula rasa” su Amazon.it).
Suddiviso in quattro sezioni e 37 capitoli, il libro riassume in modo pratico e chiaro i più importanti concetti filosofici dall’antichità ai giorni nostri: dalle “Metafore dell’uomo e della vita”, con l’idea dell’anima risalente a Platone, il misticismo di Pascal ed il pessimismo di Schopenhauer, alle “Metafore della conoscenza”, dal pragmatismo di Guglielmo di Occam al “mondo come un libro aperto scritto in caratteri matematici” definito da Galileo Galilei; si prosegue con le “Figure dell’irrazionale”, come il principe idealizzato da Niccolò Machiavelli e la colomba metafisica di Kant, per chiudere con “Immagini della società e della scienza”, dallo Stato minimo teorizzato dall’americano Nozick alla casualità dell’evoluzione della natura espressa da Stephen Gould. Non mancano celebri concetti come la “tabula rasa” di Locke, la “religione oppio dei popoli” di Marx e la “mente come computer” di Minsky.
Nel suo complesso, una passeggiata intelligente e diversa dalla rigidità dei manuali scolastici, sia per chi ama la filosofia che per tutti gli altri che vogliono scoprirla in modo veloce e con l’aiuto delle metafore.

Edicola – Con il Corriere della Sera arriva l’Enciclopedia Filosofica Bompiani 21/10/2010

Posted by Antonio Genna in Comunicati, Filosofia, Giornali e riviste, Libri.
4 comments

Da oggi con il “Corriere della Sera”, in abbinamento facoltativo a 14,90 € aggiuntivi, arrivano i 20 volumi dell’Enciclopedia filosofica Bompiani, la più esauriente impresa enciclopedica dedicata al pensiero universale.
Con ogni volume, in uscita settimanalmente il giovedì, in omaggio “Le interviste immaginarie”, una rivisitazione dei classici attraverso “dialoghi impossibili” con i maestri del pensiero.
A seguire, il comunicato che fornisce maggiori dettagli. (altro…)

Libri – “La filosofia di Twilight – I vampiri e la ricerca dell’immortalità” 22/12/2009

Posted by Antonio Genna in Film, Filosofia, Libri.
add a comment

Mentre è uscito il mese scorso nelle sale cinematografiche di tutto il mondo “New Moon”, secondo capitolo della saga di “Twilight” basata sui romanzi di Stephenie Meyer, per chi volesse approfondire alcune tematiche dei film in chiave filosofica arriva il volume con copertina rigida “La filosofia di Twilight – I vampiri e la ricerca dell’immortalità” (Fazi Editore; titolo originale “Twilight and Philosophy. Vampires, Vegetarians, and the Pursuit of Immortality”, traduzione di Francesca Minutiello; 294 pagine, prezzo di copertina 16 €), una raccolta di saggi curata da William Irvin (già co-autore del volume “I Simpson e la filosofia”), Rebecca Housel e J. Jeremy Wisnewski che si propone di far luce sulle tematiche dei romanzi in chiave filosofica.
Cosa può indicarci un vampiro sul significato della vita? I vampiri sono persone a tutti gli effetti? Edward è un eroe romantico o uno stalker? Bella è una femminista? E Stephenie Meyer? Quanto influisce sul fantastico universo di Twilight il fatto che l’autrice sia mormone? Per i vampiri, Dio esiste? È giusto che Edward legga nel pensiero delle persone? Cosa ha in comune l’eros di Platone con Edward Cullen?
A queste ed altre domande risponde il libro, diviso in quattro parti ognuna delle quali è dedicata a un titolo della saga e contiene una serie di 18 saggi scritti da diversi autori, che aiuteranno a comprendere tutto sull’intreccio tra amore e mortalità nel mondo dei vampiri.

Libri – Richard David Precht “Ma io chi sono? (ed eventualmente, quanti sono?)” 18/11/2009

Posted by Antonio Genna in Filosofia, Libri.
1 comment so far

maiochisonoOggi parliamo di filosofia: il volume “Ma io chi sono? (ed eventualmente, quanti sono?)” (Garzanti; titolo originale “Wer Bin Ich – Und Wenn Ja, Wie Viele?”, traduzione dal tedesco di Franz Reinders; 416 pagine, prezzo di copertina 19 €), scritto dal filosofo e giornalista Richard David Precht, è un “viaggio filosofico” che dal 2007 ha venduto in Germania oltre 750.000 copie, rimanendo per oltre un anno ai primi posti della classifica dei bestseller, venendo poi tradotto in venti Paesi.
Il viaggio, suddiviso in tre sezioni, prevede 35 località per 35 domande. Si parte con “Che cos’è la verità?”, interrogativo che riecheggia a Sils Maria al quale viene data risposta con un po’ d’aiuto da parte di Nietzsche, e si arriva a “La vita ha un senso?”, importante domanda che trae la sua risposta dai fratelli Wachowski e Stanislaw Lem, da Platone e Tolstoj, da Cartesio e Luhmann, da Douglas Adams e Lewis Carroll. L’autore, cultore di filosofia ma anche appassionato di cinema, musica (i Beatles e il rap), fantascienza e favole, illustra in modo chiaro e godibile, senza termini difficili e per esperti, le grandi domande che da sempre si pone l’uomo, che poi sono le domande alle quali da sempre i filosofi cercano di rispondere.
A seguire, la presentazione del volume e dell’autore indicata nel risvolto di copertina. (altro…)

Libri – Simone Regazzoni “La filosofia di Lost” 03/04/2009

Posted by Antonio Genna in Filosofia, Libri, Lost, Serie cult.
8 comments

lafilosofiadilostMentre lunedì prossimo alle ore 22.00 partirà ufficialmente in Italia (sul canale satellitare pay Fox) la quinta stagione inedita della serie cult Lost, che è ancora in corso fino a maggio negli Stati Uniti e che arriverà poi in chiaro su RaiDue dalla seconda metà di luglio, vi propongo un volume che è in vendita nelle librerie italiane dallo scorso 26 marzo: si tratta di “La filosofia di Lost” (Ponte alle Grazie, 168 pagine, prezzo di copertina 12 €), scritto dal trentaquattrenne Simone Regazzoni, che già aveva partecipato alla scrittura del saggio “La filosofia del Dr. House” (2007). Tra l’altro, proprio nel post in cui avevo recensito quest’ultimo volume, avevo intervistato Simone, suggerendogli nell’ultima domanda di cimentarsi proprio in un saggio filosofico con Lost, con cui nessuno si era mai cimentato finora in Italia…
Il saggio, esempio di “philosophy fiction”, propone proprio un viaggio filosofico attraverso la narrazione epica di Lost, una serie che negli ultimi anni (analogamente a quanto compiuto da telefilm cavo statunitensi come Six Feet Under o I Soprano) sta ridisegnando le regole della narrazione e l’immaginario popolare dei telespettatori.
Come affermato dall’autore, il telefilm “mette in scena l’enigma della verità”, spronando l’appassionato a pensare ad un’altra idea di verità che si può facilmente celare dietro ciò che è messo in scena. Nelle dinamiche che si sviluppano nella trama, Lost sembra quasi un reality show alla “Survivor”, con i protagonisti Jack, Kate, Sawyer, Sayid, Hurley… sopravvissuti all’incidente del proprio volo Oceanic Airlines 815 ed impegnati a sopravvivere su un’isola deserta, attendendo dei soccorsi che non si sa se mai arriveranno: dietro tutto c’è però chiaramente una base filosofica, che è presente dai nomi di alcuni personaggi, uguali a quelli di famosi pensatori e filosofi (John Locke, Desmond Hume), al concetto di relativismo che pervade la serie (non esistono verità assolute, ci sono tante domande e poche risposte)… ben venga dunque un’opera del genere che, soffermando la propria analisi alle prime quattro stagioni del telefilm (assicuratevi dunque di averle viste prima di leggerlo), segue un percorso agevole (arricchito da una completa bibliografia delle fonti utilizzate) attraverso questi ed altri temi filosofici analizzati nel telefilm.
A seguire, la presentazione del volume e dell’autore tratta dal risvolto di copertina. (altro…)

Libri – “La filosofia del Dr. House” 17/09/2007

Posted by Antonio Genna in Cinema e TV, Dr. House, Filosofia, Interviste, Libri, Serie cult.
9 comments

“La filosofia del Dr. House”

E’ da poco nelle librerie il volume “La filosofia del Dr. House. Etica, logica ed epistemologia di un eroe televisivo” (Ponte alle Grazie, Milano, 208 pagine, € 12,00). Il volume è una divertente escursione filosofica in compagnia del dott. Gregory House, protagonista della serie televisiva Dr. House – Medical Division di cui Italia 1 sta per ora trasmettendo la terza stagione inedita, e si propone di analizzare carattere e comportamenti del dottore (citando anche situazioni dagli episodi finora trasmessi in Italia) tramite le quattro sezioni “Iper-etica”, “Etica”, “Ragioni” e “Logica” curate dai quattro autori del gruppo filosofico Blitris.
Di seguito propongo un’introduzione alle tematiche del libro e un’intervista a Simone Regazzoni, uno dei quattro autori del volume. (altro…)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: