jump to navigation

Libri – La “Garzantina” del Diritto, edizione aggiornata 13/11/2009

Posted by Antonio Genna in Legge, Libri.
add a comment

garzantina-dirittoAll’interno della collana “Garzantine” (in questo blog vi ho già presentato diverse uscite, come i volumi dedicati a Televisione, Radio, Universale e Sport), da una decina di giorni è arrivata l’edizione aggiornata del volume “Diritto” (Garzanti, 1.664 pagine, prezzo di copertina € 45,00), realizzato dalle Redazioni Garzanti con la consulenza scientifica di Gianmaria Ajani.
Si tratta della terza edizione dell’opera, ad otto anni dalla precedente revisione: il volume tiene conto degli interventi legislativi, di programma e dettaglio, che hanno interessato l’ordinamento giuridico italiano nel primo decennio degli anni Duemila: sono oltre 400 le nuove voci (5.300 quelle totali), che interessano sia l’attualità giuridica che i termini anglosassoni entrati nell’attualità negli ultimi anni (vedi mobbing, open source, stalking, phishing e class action), e centinaia le voci rivedute e corrette con i nuovi riferimenti legislativi e le ultime sentenze e norme disposte dalla Corte Costituzionale.
Da segnalare un’interessante appendice conclusiva che comprende un apparato di storia della filosofia del diritto, un approfondimento sui grandi sistemi giuridici, una partentesi sul sistema delle fonti e strumenti di conoscenza del diritto italiano ed una parte conclusiva sull’ordinamento dell’Unione Europea.
Un’opera da tenere in casa, veloce da consultare e comprensibile anche a chi non opera strettamente nel settore.

Nuovo DdL editoria, un bavaglio ai blog e ai siti italiani? 20/10/2007

Posted by Antonio Genna in Legge, Scienza e tecnologia.
20 comments

DdL editoriaIn un editoriale pubblicato da Valentino Spataro, curatore del sito web Civile.it, viene lanciato l’allarme nei confronti di un disegno di legge presentato in pieno agosto e approvato formalmente dal Consiglio dei ministri lo scorso venerdì 12 ottobre. In pratica, secondo il DdL Levi-Prodi (testo integrale in PDF) che dovrà ora seguire il normale iter parlamentare prima di diventare norma, ogni attività web dovrà obbligatoriamente registrarsi al Registro degli operatori di Comunicazione, causando notevole burocrazia correlata che porterebbe la quasi totalità di blog e siti non a scopo di lucro presenti in Rete a chiudere.
Per essere più chiaro riporto di seguito in forma integrale l’articolo pubblicato da Spataro sul sito sopra citato, che chiarisce bene le modifiche introdotte dal decreto legge. (altro…)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: