jump to navigation

Anticipazioni Sky di fine 2006 15/10/2006

Posted by Antonio Genna in Cinema e TV, Esclusive, TV ITA, Voci di corridoio.
12 comments

SkyPropongo qualche anticipazione esclusiva riguardante i canali Sky che dovrebbe verificarsi nei prossimi mesi. Avevo già riportato in questo post del blog la notizia dello sdoppiamento di RaiSat Ragazzi (da novembre si suddivide in due canali, RAISAT YOYO e RAISAT SMASH) e del nuovo nome di RaiSat Cinema World (che da novembre diventa semplicemente RAISAT CINEMA), ecco adesso qualche altra notizia. Quanto segue si basa su “voci di corridoio” non ancora confermate ufficialmente, dunque tutto è da prendersi con il beneficio d’inventario.

  • Da novembre dovrebbe debuttare un nuovo canale, chiamato SKY SHOW, che proporrà – sul modello dell’attuale Paramount Comedy, e per certi versi anche del non più esistente Happy Channel – sit-com (se ne dovrebbero vedere varie Disney come Quell’uragano di papà e Blossom), telefilm (chissà – si dice – si dovrebbe vedere qui nel 2007 il nuovo successo comico americano Ugly Betty, ma è un po’ troppo presto per parlarne) e programmi comici italiani e stranieri.
  • Comedy CentralQualche altro cambiamento di nome che coinvolgerà canali già esistenti nel bouquet Sky, in un momento non precisato dei prossimi mesi: l’attuale Paramount Comedy diventerà COMEDY CENTRAL (omonimo del canale analogo Paramount americano, ul cui logo potete vedere qui a fianco), e lo storico Studio Universal dovrebbe chiamarsi SKY UNIVERSAL STUDIO.

Eventuali conferme e smentite di queste notizie troveranno posto in futuri articoli del blog.

TV SAT – Anche Fox Crime cambia le serie di prima serata… 21/09/2006

Posted by Antonio Genna in Cinema e TV, Giornali e riviste, TV ITA, Voci di corridoio.
17 comments

Fox CrimeIeri sera mercoledì 20 settembre il canale satellitare Fox Crime avrebbe dovuto trasmettere due episodi in replica della seconda stagione di C.S.I.: Miami… invece per la prima volta ha completamente variato la sua programmazione mandando in onda due episodi in replica della prima stagione di Navy NCIS – Unità anticrimine, previsti per la messa in onda domani sera, venerdì 22 settembre.
Probabilmente lo spostamento all’ultimo minuto è avvenuto dato che Italia 1 ieri sera trasmetteva alla stessa ora due episodi della quarta stagione della stessa C.S.I.: Miami, per cui Fox Crime ha pensato di rimandare la serie al venerdì e di anticipare Navy NCIS al mercoledì… è comunque uno dei primi casi in cui la programmazione satellitare “insegue” quella dei canali TV in chiaro, che possono permettersi in molti casi di programmare episodi inediti di numerose serie di cui i canali Sky trasmettono soltanto repliche.
Chissà che farà però Fox Crime quando, se alcune “voci di corridoio” saranno confermate, a breve Italia 1 sposterà gli episodi inediti di C.S.I.: Miami proprio al venerdì sera e quelli di Dr. House – Medical Division al mercoledì (con conseguenti probabili variazioni di trasmissione anche per le serie in onda su RaiDue)?

Intanto una notizia che coinvolge TV e carta stampata: è stato nominato il nuovo direttore di Canale 5 al posto dell’attuale Giovanni Modina, sarà Massimo Donelli, attuale direttore del settimanale televisivo “TV Sorrisi e Canzoni”. A “Sorrisi” arriva Umberto Brindani, attuale direttore di “Chi”.

TV USA – Sei nuovi telefilm ordinati dalla ABC 11/05/2006

Posted by Antonio Genna in Cinema e TV, TV USA, Voci di corridoio.
5 comments

TV USAAnche il network americano ABC ha annunciato, in anticipo sulla presentazione dei palinsesti della prossima stagione televisiva 2006/07 (di cui ho parlato anche qui), ha annunciato alla stampa le nuove serie che ha ordinato. Si tratta dei telefilm The Nine, Six Degrees e Day Break e delle sit-com In Case of Emergency, Help Me Help You e Notes From the Underbelly. Il network ha commissionato finora un numero di serie superiore agli altri network principalmente per colmare una lacuna dopo la perdita dei diritti del football americano al lunedì sera, ma anche per sistemare i programmi delle serate del martedì e del giovedì. Vediamo un po’ in dettaglio le novità in partenza nella prossima stagione (da settembre in poi).
Six Degrees, il cui produttore esecutivo è J.J. Abrams (di Lost e Alias), segue le vite di sei persone di New York le cui vite, senza che loro se ne rendano conto, sono legate tra loro. Nel cast nomi come Hope Davis (già vista nel film “American Splendor”), Erika Christensen (già in “Flightplan”) e Jay Hernandez (recentemente nelle sale con “Hostel”).
The Nine, dal creatore di Senza traccia Hank Steinberg, si basa sugli effetti che una rapina in banca ha avuto su sei persone che erano tenute in ostaggio. Nel ricco cast nomi come Scott Wolf (visto in Everwood), Chi McBride (protagonista di Boston Public) e Kim Raver (già nel cast di 24).
Daybreak vede protagonista Taye Diggs (che gli spettatori di Fox Life hanno visto in Kevin Hill) nel ruolo di un poliziotto incastrato per un omicidio.
Passando alle sit-com, In Case of Emergency vede come protagonista David Arquette, Kelly Hu, Greg Germann e John Silverman nel ruolo di amici uniti da una crisi.
Help Me Help You è una sit-com a camera fissa che vede il ritorno alle serie TV per Ted Danson, storico protagonista di sit-com come Cheers – Cin Cin e Becker (quest’ultima in onda in prima visione sul canale satellitare Paramount Comedy). Danson interpreta uno psicologo che guida un gruppo di terapia mentre cerca di mettere ordine nella sua vita.
Anche Notes from the Underbelly è una sit-com che parla dei cambiamenti alla vita di una coppia causati dal fatto che diventeranno presto genitori.
Ci si aspetta che la ABC ordini altre nuove serie per la prossima stagione: i telefilm Traveler, Ugly Betty, Drift, Men in Trees e Brothers & Sisters ed un altro paio di sit-com si contendono gli ultimi spazi rimasti sul palinsesto.

TV USA – Altre due serie Fox, più prime indiscrezioni sulla stagione 2006/07 09/05/2006

Posted by Antonio Genna in Cinema e TV, TV USA, Voci di corridoio.
add a comment

TV USADopo la serie Vanished e la sit-com 'Til Death, primi due ordini annunciati una decina di giorni fa dal network americano Fox per la stagione 2006/07, ieri Fox ha annunciato altre due nuove serie drammatiche che partiranno in autunno.
La prima, American Crime, è ideata da Tyler Bensinger (già creatore di Cold Case) e prodotta da Jerry Bruckheimer, Jonathan Littman, Jonathan Shapiro e David McNally per Warner Bros. Television, e si basa sul mondo degli avvocati difensori di persone importanti a Los Angeles. Nel cast della serie Eamonn Walker (già visto in OZ), Kerr Smith (già in Dawson's Creek), Rebecca Mader e Victor Garber (protagonista per cinque anni nel ruolo di Jack Bristow in Alias).
La seconda serie, Primary, è prodotta da Tim Story (regista del film "I fantastici 4") per 20th Century Fox Television, e creata da Craig Silverstein. Si basa su un uomo (Ron Livingston) e una donna (Rosemarie DeWitt) che lavorano come negoziatori di ostaggi, mentre vivono una storia d'amore. Nel cast anche Gina Torres (già vista in Alias e The Shield), Michael Cudlitz (già nell'imminente Prison Break) e Raquel Alessi (l'home-video "Carlito's Way: Ascesa al potere").
Alcune indiscrezioni si annunciano sulle nuove serie ordinate dai vari network americani, a pochi giorni dalla presentazione dei palinsesti della prossima stagione 2006/07: ovviamente si tratta di voci di corridoio, notizie non confermate ufficialmente.

  • rimanendo sul network Fox, ci sono voci secondo cui il network potrebbe far "risorgere" Futurama ordinandone nuovi episodi, come già accaduto per I Griffin un paio d'anni fa: in tal caso già nella primavera/estate 2007 potrebbero debuttare nuovi episodi della serie ideata da Matt Groening.
  • si dice che l'NBC potrebbe spostare E.R. – Medici in prima linea dalla sua storica collocazione del giovedì sera alle ore 22.00, inserendola nella serata del martedì o del mercoledì (in coppia con una delle serie Law & Order). Il posto di E.R. al giovedì sera potrebbe essere occupato dalla nuova serie Studio 60 on the Sunset Strip, con Matthew Perry (già Chandler in Friends), ordinata dal network la scorsa settimana.
  • anche alla ABC potrebbe avvenire un importante spostamento: Desperate Housewives e Grey's Anatomy, attualmente punti di forza della domenica sera, potrebbero essere separati e ciascuna potrebbe diventare un traino di una serata differente: la prima serie potrebbe essere spostata al lunedì sera, dove la ABC non avrà il consueto spazio del football americano dopo ben 36 anni, mentre Grey's Anatomy resterebbe alla domenica, ma anticipata di un'ora.
    Tra i nuovi telefilm che la ABC potrebbe ordinare, si parla molto positivamente delle serie drammatiche Day Break con Taye Diggs, ma anche di Drift, Six Degrees (una nuova serie sui famosi "sei gradi di separazione" con Bridget Moynahan e prodotta tra gli altri da J.J. Abrams di Alias e Lost), e di un adattamento americano della telenovela "Betty la cozza". In merito alle sit-com, emergono sugli altri episodi pilota già ordinati Him and Us, In Case of Emergency con David Arquette e Help Me Help You con Ted Danson.
  • la CBS confermerà quasi certamente per la prossima stagione The Unit e la sit-com The New Adventures of Old Christine, partite da poche settimane e già protagoniste di ottimi successi, oltre a tante serie già rinnovate come i tre C.S.I., mentre la sit-com The King of Queens non dovrebbe tornare in autunno.
    Tra i nuovi telefilm, spiccano sugli altri Jericho, su una cittadina isolata dal resto del mondo dopo un attacco nucleare, ma anche Shark con James Woods.
  • sul futuro network The CW, che nascerà a settembre dalla fusione degli attuali The WB e UPN, sembra probabile la sit-com Flirt con Wayne Brady, mentre poche speranze per la cinquennale sit-com Reba, ancora inedita in Italia.

Pericolo censura Mediaset per “I Griffin” 05/05/2006

Posted by Antonio Genna in Cinema e TV, I Griffin, Serie cult, TV ITA, Varie ed eventuali, Voci di corridoio.
136 comments

I GriffinMolti di voi avranno sicuramente visto un episodio dell'intelligente serie animata I Griffin (titolo originale "Family Guy"), prodotta da Fuzzy Door Productions e 20th Century Fox Television, che ha debuttato sul network americano FOX dove è stata trasmessa fino al febbraio 2002, per poi riprendere ad essere trasmessa a furor di popolo (e grazie alle forti vendite dei DVD) nel maggio 2005, proseguendo ancora oggi con ottimo successo (e spesso raccogliendo alla domenica sera sulla FOX americana più spettatori dei ben più noti Simpson).
Per chi non conoscesse la serie, protagonista è una disfunzionale famiglia di Rhode Island, composta da papà Peter, mamma Lois, i figli Chris e Meg, il piccolo (ma molto loquace) Stewie, e il cane Brian, che poi è il più intelligente dell'intera famiglia. Caratteristica della serie, che è rivolta prevalentemente ad un pubblico adulto, sono i parecchi riferimenti alla cultura americana e non, con utilizzo di inserti animati, sotto forma di flashback o programmi televisivi, tra le vicende di ciascun episodio. Anche per questi motivi, la serie non è molto adatta alla fascia di cartoni pomeridiana 13.40-15.00 di Italia 1, generalmente rivolta ad un pubblico più giovane.
In Italia l'irriverente serie ha avuto una trasmissione difficile: è partita con successo il 5 settembre 2000 nel primo pomeriggio di Italia 1, raccogliendo ottimi consensi con la trasmissione delle prime due stagioni (28 episodi), ma dopo il 2002 si è difficilmente rivista sui teleschermi italiani (a parte un breve ciclo di repliche la scorsa estate 2005, nella stessa collocazione oraria), e la terza stagione di 22 episodi, doppiata da Mediaset nel 2002, è rimasta a lungo inedita (a parte un paio di episodi) ed è andata in onda interamente soltanto lo scorso anno sul canale satellitare Fox.
Adesso è iniziato il doppiaggio della quarta e quinta stagione della serie, presso la società RoyFilm di Roma che già ha curato l'edizione italiana dei precedenti episodi… dalle prime voci di corridoio, però, il funzionario Mediaset che cura l'edizione italiana de I Griffin, che forse non ha ben compreso le particolari caratteristiche della serie, per programmarla comunque nel primo pomeriggio estivo di Italia 1 ha deciso non solo di "depurare" un po' i dialoghi italiani per togliere ogni riferimento che possa "disturbare" i bambini, ma anche di "tagliuzzare" singole scene in ciascun episodio per eliminare ciò che potrebbe dare più fastidio. Quest'ultimo particolare sarebbe letale in una serie di questo tipo, impedendo una corretta comprensione delle vicende narrate negli episodi.
Come se non bastasse, la forbice della censura starebbe passando anche sulle bobine degli episodi già trasmessi delle stagioni 1, 2 e 3, per "purgare" qualcosa che magari in passato non avrebbe disturbato più di tanto, ma che adesso sarebbe impossibile programmare nel primo pomeriggio.
Se volete protestare con Italia 1 per cercare di impedire che quanto ho appena descritto avvenga realmente, confidando in una fascia oraria di trasmissione più opportuna per la serie (ad esempio una seconda serata) ma priva di qualsiasi tipo di censura nei dialoghi o nelle immagini, al momento posso soltanto consigliarvi di scrivere direttamente alla rete utilizzando il modulo presente sul loro sito ufficiale.

Voci di corridoio: fusione Mediaset-Telecom? 12/04/2006

Posted by Antonio Genna in News, Varie ed eventuali, Voci di corridoio.
3 comments

Mediaset - Telecom ItaliaRiporto integralmente (con qualche minima precisazione) un articolo pubblicato su ZeusNews sull'argomento, e oggi riportato dal Blog di Beppe Grillo, che può interessare il futuro dei media in Italia.

E' stato il quotidiano "Libero" diretto da Vittorio Feltri, quotidiano di centro-destra molto vicino a Berlusconi, a lanciare l'indiscrezione: dopo le elezioni ci sarà una fusione tra Mediaset, la prima TV commerciale del Paese (la prima in Italia, secondo Confalonieri), e Telecom Italia, primo gestore telefonico fisso e mobile e primo Internet provider italiano.
Lunedì 10 aprile è arrivata, immancabile, la smentita da parte di Telecom Italia, che però non significa nulla: pensiamo alle smentite ripetute poco prima di vendere Seat-Pagine Gialle e quelle prima della fusione, ormai operativa e non più solo finanziaria, tra TIM e Telecom Italia
.
La fusione sembra però una scelta obbligata per Berlusconi e Tronchetti Provera. O meglio, sarà una forte partnership finanziaria, con lo scambio di importanti partecipazioni azionarie e una stretta collaborazione industriale in settori emergenti come la TV sul telefonino e la TV via ADSL, in cui Mediaset ci metterebbe i contenuti e Telecom Italia le reti Internet e mobili.
Il risultato elettorale è quanto meno precario e prefigura una stagione di instabilità: Berlusconi deve cercare nuovi spazi per le sue Reti, strette tra possibili tetti (che limiterebbero la raccolta publicitaria, introdotti dal centrosinistra) e la fuga dei telespettatori dalla TV generalista.
Tronchetti Provera d'altronde ha urgente bisogno di nuove risorse finanziarie per mantenere il controllo di Telecom Italia, dopo il divorzio dall'Hopa di Gnutti, l'uscita delle grandi banche e un momento in cui gli investitori sembrano ritirare la fiducia in Tronchetti e nella sua capacità di ridurre il debito e fare profitti.
Teoricamente l'attuale legge Gasparri, con i suoi pur larghi e permissivi limiti antitrust, non consentirebbe un matrimonio o una convivenza troppo stretta fra Mediaset e Telecom; ci si potrebbe trovare nel paradosso di un centrodestra che voglia cambiare la propria legge sul sistema multimediale e di un centrosinistra che invece debba difendere la Gasparri che aveva aspramente combattuto.
L'avvicinamento tra le due imprese spiegherebbe l'incredibile equidistanza di Tronchetti Provera rispetto ai suoi amici (o ex-amici?) Montezemolo, Della Valle e Berlusconi, anche se dopo i risultati elettorali deve cominciare a temere che Prodi e D'Alema vogliano premere l'acceleratore sulla liberalizzazione delle telecomunicazioni.
Un'alleanza tra Mediaset e Telecom Italia avrebbe come doverosa premessa la dismissione di La 7, l'unica emittente nazionale vicina al centrosinistra; ma altri gruppi come L'Espresso dell'ulivista De Benedetti potrebbero farsi sotto.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: