jump to navigation

Cinema futuro (26): “Snakes on a Plane” 20/05/2006

Posted by Antonio Genna in Cinema e TV, Cinema futuro, Video e trailer.
2 comments

Snakes on a PlaneTitolo: “Snakes on a Plane”
Genere: azione/thriller
Regia: David R. Ellis
Sceneggiatura: John Heffernan e Sebastian Gutierrez (soggetto di David Dalessandro e John Heffernan)
Musiche: Trevor Rabin
Sito web ufficiale (USA): www.snakesonaplanemovie.com
Sito web italiano: www.mediafilm.it/snakesonaplane/

Uscita negli USA: 18 agosto 2006
Uscita prevista in Italia: 29 settembre 2006 (Mediafilm)
Trailer: cliccate qui
In breve: Due agenti dell’FBI, Nelville Flynn (Samuel L. Jackson) e Sean Jones (Nathan Phillips), scortano l’ex-mafioso John Saunders (Mark Houghton), che deve testimoniare in un importante caso giudiziario. Nel bel mezzo di un volo tra le Hawaii e la California, un assassino paga però la sicurezza aeroportuale per introdurre a bordo dell’aereo una cassa con apertura temporizzata contenente ben 400 serpenti di varie dimensioni, allo scopo di uccidere Saunders.

Annunci

TV USA – E’ finito Will & Grace 20/05/2006

Posted by Antonio Genna in Cinema e TV, Serie cult, TV USA.
4 comments

Will & Grace - Episodio finaleGiovedì scorso 18 maggio il network americano NBC ha trasmesso il 193° ed ultimo episodio, di durata doppia, di una delle sit-com più acclamate degli ultimi anni, Will & Grace, chiusa dopo ben 8 anni anche a causa dell’inesorabile diminuzione di ascolti. Nonostante quest’ultima stagione non abbia avuto riscontri esaltanti in termini di audience, l’ultimo episodio, preceduto da una retrospettiva della sit-com (“Will & Grace: Say Goodnight Gracie”) durata un’ora e trasmesso contro l’episodio finale della sesta stagione di C.S.I.: Scena del crimine, ha ottenuto l’ascolto più alto dell’intera stagione, con ben 18 milioni di spettatori.
Senza anticipare quanto è accaduto, dato che in Italia l’ottava stagione è ancora inedita (anche la settima stagione è inedita sui canali in chiaro, e andrà in onda prima o poi su Italia 1), l’episodio conclusivo della sit-com vedrà risolversi le vicende dei protagonisti Will Truman (Eric McCormack), Grace Adler (Debra Messing), Karen Walker (Megan Mullally) e Jack McFarland (Sean Hayes), tutti impegnati a trovare la vera felicità in un modo o nell’altro.

Super-treno in Giappone 20/05/2006

Posted by Antonio Genna in Scienza e tecnologia, Trivia.
2 comments

Treno in GiapponeAl suo primo viaggio di prova il treno giapponese MLX01, un convoglio elettrico a levitazione magnetica che può raggiungere una velocità di 580 km orari, record inserito nel Guinness dei primati.
Il treno non ha parti ruotanti, solo una serie di pneumatici su cui poggia quando è fermo o procede a velocità ridotta: a farlo muovere è la spinta provocata dalla differenza di polarità tra i magneti presenti nel binario e quelli sul treno stesso, che dopo una partenza a 160 Km orari lo sollevano perché viaggi a circa 10 centimetri dal suolo. Viaggiando sul treno si ha la sensazione di trovarsi in volo, come su un aereo: unico problema il frastuono eccessivo all'interno del veicolo, dovuto all'impatto con l'aria meno rarefatta.

TV Cult – Quantum Leap dal 30 maggio su RaiTre 20/05/2006

Posted by Antonio Genna in Cinema e TV, Serie cult, TV ITA.
32 comments

“Era convinto che si potesse viaggiare attraverso il tempo. Così il dottor Samuel Beckett entrò nell’accelerarore e svanì. Si accorse di trovarsi nel passato e guardandosi allo specchio vide una faccia che non era la sua: era spinto da una forza sconosciuta a modificare in meglio gli eventi. La sua unica guida era Al, l’osservatore del progetto, che gli appariva nella forma di ologramma che solo lui, il dottor Beckett, poteva vedere e sentire.
Intrappolato nel passato, Samuel Beckett salta di vita in vita, aiutando coloro che si trovano nei guai e sperando ogni volta che il suo prossimo salto sia verso casa.”

Quantum Leap - In viaggio nel tempoCosì inizia ogni episodio di Quantum Leap – In viaggio nel tempo, serie con Scott Bakula e Dean Stockwell trasmessa in Italia su RaiUno a partire dal 1992, e che senza alcuna pubblicità si è conquistata un nutrito gruppo di fan che hanno anche seguito le repliche trasmesse dopo anni di assenza dai teleschermi su La 7 nel 2001, e lo scorso anno sul canale satellitare Jimmy. Adesso la serie torna in onda sui canali in chiaro, più precisamente su RaiTre: martedì 30 maggio alle ore 17.00 sarà trasmesso l’episodio pilota “Operazione Quantum Leap”, e dal giorno dopo dal lunedì al venerdì alle 17.00 andranno in onda per tutta l’estate gli episodi successivi della serie.
Protagonista della serie è dunque Samuel “Sam” Beckett (l’attore Scott Bakula, che in seguito sarebbe diventato protagonista di Star Trek Enterprise), fisico  fondatore del progetto Quantum Leap: scopo di questo progetto top secret è rendere reali i viaggi nel tempo. Sam rischia di perdere i fondi destinati al progetto, e decide di provare su di sé l’esperimento saltando nel passato e sostituendosi ad un giovane pilota statunitense, affermando così la correttezza delle sue teorie: a causa di un malfunzionamento, però, Sam non riesce più a tornare al presente, e si ritrova a saltare nel tempo di vita in vita, capendo che l’unico modo per compiere un’ulteriore salto, sperando che sia quello giusto per tornare nella sua epoca, è sistemare qualcosa che è andato male nelle vite delle persone delle quali prende il posto. Sam purtroppo non riesce a controllare dove finirà con il salto temporale successivo, e riesce con difficoltà a ricordare le sue capacità e i suoi ricordi personali.
Sam è assistito da una squadra di supporto che si trova nel presente, ed il suo unico contatto è Albert “Al” Calavicci (Dean Stockwell), osservatore del progetto e miglior amico di Sam, che appare a Sam come ologramma. Il collegamento neuronale che lega Sam e Al permette a Ziggy (computer ibrido semi-senziente che supervisiona il progetto) di seguire Sam attraverso il tempo. Con il collegamento manuale verso Ziggy tramite palmare, Al fornisce consigli e dati a Sam per capire qual’è la sua missione attuale (in base alla persona che ha sostituito) e come completarla. Da segnalare, che le altre persone che si trovano nel passato dove “arriva” Sam non vedono lui, ma continuano a vedere l’aspetto della persona che ha sostituito.
In alcuni episodi le storie sono basate attorno ad eventi realmente accaduti, e talvolta riguardano una persona famosa, come nel caso del doppio episodio “Lee Harvey Oswald” (5.1-2), ambientato durante l’assassinio del Presidente J.F. Kennedy, in cui Sam si ritrova ad impersonare proprio il suo assassino Lee Harvey Oswald.
La serie è stata creata nel 1989 da Donald P. Belisario, ed è andata in onda fino al maggio 1993 sul network NBC per 97 episodi divisi in 5 stagioni. Quantum Leap ha ricevuto moltissimi premi, tra cui 5 Emmy Awards, 2 Golden Globe e un Directors’ Guild of America.
Il riconoscibile tema musicale iniziale è stato scritto da Mike Post, mentre le musiche sono di Velton Ray Bunch.
La serie non è purtroppo ancora prevista in uscita in DVD in Italia, mentre è disponibile negli Stati Uniti e in Gran Bretagna (ma senza audio italiano) su DVD Universal.
Se non avete mai visto questo telefilm cult, non perdetelo! :)

Poesie e poesie (14) – “Il sabato del villaggio” 20/05/2006

Posted by Antonio Genna in Poesia.
9 comments

Giacomo LeopardiRestiamo in ambito classico, con la celeberrima "Il sabato del villaggio" di Giacomo Leopardi (nato a Recanati il 29 giugno 1798, morto a Napoli il 14 giugno 1837), che esprime il concetto che l'unica forma di piacere è legata alla stessa attesa del piacere, che è comunque destinata a spegnersi.

La donzelletta vien dalla campagna,
In sul calar del sole,
Col suo fascio dell'erba; e reca in mano
Un mazzolin di rose e di viole,
Onde, siccome suole,
Ornare ella si appresta
Dimani, al dì di festa, il petto e il crine.
Siede con le vicine
Su la scala a filar la vecchierella,
Incontro là dove si perde il giorno;
E novellando vien del suo buon tempo,
Quando ai dì della festa ella si ornava,
Ed ancor sana e snella
Solea danzar la sera intra di quei
Ch'ebbe compagni dell'età più bella.
Già tutta l'aria imbruna,
Torna azzurro il sereno, e tornan l'ombre
Giù da' colli e da' tetti,
Al biancheggiar della recente luna.
Or la squilla dà segno
Della festa che viene;
Ed a quel suon diresti
Che il cor si riconforta.
I fanciulli gridando
Su la piazzuola in frotta,
E qua e là saltando,
Fanno un lieto romore:
E intanto riede alla sua parca mensa,
Fischiando, il zappatore,
E seco pensa al dì del suo riposo.
Poi quando intorno è spenta ogni altra face,
E tutto l'altro tace,
Odi il martel picchiare, odi la sega
Del legnaiuol, che veglia
Nella chiusa bottega alla lucerna,
E s'affretta, e s'adopra
Di fornir l'opra anzi il chiarir dell'alba.
Questo di sette è il più gradito giorno,
Pien di speme e di gioia:
Diman tristezza e noia
Recheran l'ore, ed al travaglio usato
Ciascuno in suo pensier farà ritorno.
Garzoncello scherzoso,
Cotesta età fiorita
È come un giorno d'allegrezza pieno,
Giorno chiaro, sereno,
Che precorre alla festa di tua vita.
Godi, fanciullo mio; stato soave,
Stagion lieta è cotesta.
Altro dirti non vo'; ma la tua festa
Ch'anco tardi a venir non ti sia grave.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: